Mia sorella è alcolista

Inviata da luce71 · 7 apr 2016 Tossicodipendenza

Da qualche anno ormai mia sorella beve molto, lei è sposata e ha due figli maggiorenni, e che hanno vissuto in casa un abisso, vedendo la madre uccidersi giorno dopo giorno. Lei non è pericolosa per gli altri, la mattina esce di casa tranquillamente per fare la spesa, ma poi quando rientra inizia il suo calvario, e verso sera si riduce ad una larva. Non vuole nessun aiuto, io ho contattato vari medici, che mi rispondono che essendo lei maggiorenne non può essere obbligata ad entrare in un centro di recupero. Come posso aiutarla? Si sta uccidendo e questo mi da tanta rabbia. Grazie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 APR 2016

Gentile signora,
bisognerebbe innanzitutto comprendere quali angosce pervadono sua sorella spingendola a cercare sollievo nell'alcool.
E' vero che lei non può obbligare sua sorella a ricoverarsi ma forse può cercare di starle più vicino (senza essere però oppressiva) per conquistare la sua fiducia e poter parlare con lei di ciò che la angustia suggerendo delle alternative all'alcool.
Forse anche qualche colloquio esplorativo con i figli di sua sorella e con il loro padre potrebbe essere illuminante e lei potrebbe comunque tentare di avere una qualche collaborazione anche da loro
Un'altra possibilità più valida e più utile potrebbe essere che lei stessa si rivolga ad uno psicoterapeuta dal vivo per avere, sulla base di informazioni più complete,
migliori suggerimenti ed indicazioni su come incidere maggiormente in questa cosa che le sta a cuore.
Infatti, spesso, anche quando il diretto interessato non va in terapia ma ci va un familiare in sua vece, ciò può comportare comunque un cambiamento positivo nel sistema-famiglia.
Un cordiale saluto.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7074 Risposte

20184 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 APR 2016

Cara Luce71,
quello che i medici le hanno detto è purtroppo vero: se sua sorella non decide di sua spontanea volontà di intraprendere un percorso in un centro di recupero, non può essere obbligata. Oltre alla clinica, esistono però, altre strade. Ad esempio lei potrebbe informarsi se nella sua città esistono gruppi di auto-aiuto (alcolisti anonimi ma anche gruppi diversi) e proporlo a sua sorella. Forse l'idea di dover ricoverarsi in un centro potrebbe spavenatare, invece l'idea di dover frequentare una volta a settimana un gruppo, potrebbe essere più accettabile. Comunque, lei continui a stare accanto a sua sorella, invitandola a parlare in modo da poter prendere coscienza del suo problema con l'alcool.
Cari saluti
Dott.ssa Carla Francesca Carcione

Dott.ssa Carla Francesca Carcione Psicologo a Capo d'Orlando

263 Risposte

414 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 APR 2016

Gentile Lettrice,
desidera aiutare sua sorella e questo è un elemento che fa onore a lei e potrebbe essere uno strumento qualora sua sorella accetti i suo aiuto.

Non ho ben capito se lei e sua sorella abbiate avuto occasione di parlare dell'uso di alcol e dei pensieri ed emozioni che mantengono questa abitudine. Cosa direbbe sua sorella sentendo lei parlare di rabbia nel vedere che "sia sta uccidendo"?

Ha valutato la possibilità di rivolgersi lei stessa ad uno psicologo per essere aiutata in questa fase di vita? Potrebbe trarne forza, fiducia, autostima e conoscere strumenti per gestire la comunicazione con sua sorella.

Resto a disposizione nel caso le facesse piacere condividere le sue riflessioni.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2063 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Tossicodipendenza

Vedere più psicologi specializzati in Tossicodipendenza

Altre domande su Tossicodipendenza

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17000

psicologi

domande 24050

domande

Risposte 86550

Risposte