Mia moglie dice di amare un altro

Inviata da Angelo il 18 ott 2018 Terapia di coppia

Buongiorno, ho 41 anni e siamo sposati da 13 anni più 8 anni tra fidanzamento e convivenza.
Ultimamente sono dovuto andare a lavorare fuori a circa 600km da casa per risolvere qualche piccolo problema di denaro, tutto tranquillo fino allo scorso 10 ottobre quando lei mi chiama e mi dice che vuole separarsi perchè ama un altro,ma che non hanno avuto ne storie di sesso ne baci strano,comunque lo ama da impazzire e che io non sono giusto per lei.
Premetto che non ho mai avuto problemi e mi piaceva la vita che facevamo, evidentemente lei no.
Dopo vari liti al telefono lei decide di venire a trovarmi al posto.in cui ancora sto lavorando, parlando decidiamo di percorrere la strada del terapeuta, ma poco prima di ripartire mi dice:"Non voglio illuderti, tanto ho deciso"
Mi chiedo come posso fare? Possibile avere questi comportamenti così strani? Possibile che non sono più attraente per lei.dopo 20 anni? E esiste una possibilità di recuperare il rapporto?
Saluti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Angelo,
per poter rispondere alle sue domande sono necessari approfondimenti relativi alla relazione coniugale per cui intraprendere un percorso di psicoterapia di coppia è un'ottima decisione anche se sua moglie si è detta convinta che il rapporto non sia più recuperabile, il che farebbe supporre un malessere di lunga durata che forse lei ha sottovalutato o di cui addirittura non si è neanche accorto.
Tra l'altro non è dato sapere se da questo matrimonio sono nati dei figli, dettaglio non di poco conto.
Tuttavia, in merito alla psicoterapia di coppia, qualora sua moglie dovesse ritrattare o abbandonare precocemente le sedute, è consigliabile per lei stesso portare avanti una terapia individuale onde gestire al meglio la situazione.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6464 Risposte

18114 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Angelo,
non è che lei ha smesso di essere attraente per sua moglie, ma che probabilmente la reciprocità della relazione si è andata deteriorando nel corso del tempo e lei non se ne è reso conto, probabilmente neanche sua moglie che si è ritrovata poi in sentimenti molto distanti dalla vita coniugale. Probabilmente la distanza fisica è stata la goccia finale che ha fatto traboccare un vaso già colmo. Cerchi di ricostruire come è arrivato a questo punto e cosa le ha impedito di cogliere i segnali che sicuramente ci sono stati, del cambiamento della vostra relazione nel corso degli anni, si faccia aiutare da uno specialista se occorre.
Un cordiale saluto.
D.ssa Patrizia Mattioli

Dott.ssa Patrizia Mattioli Psicologo a Roma

69 Risposte

26 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno sig. Angelo. Se avete iniziato il percorso di terapia di coppia è un buon segno. Nella mia esperienza ho visto coppie al limite della separazione riconciliarsi dando nuova vita alla loro coppia. E' importante sapere cosa ha portato sua moglie a questo innamoramento e com'era la vostra vita insieme. Forse è mancata la comunicazione. Buona fortuna.

Dott.ssa Masin Anna Maria Rita Psicologo a Cerveteri

74 Risposte

25 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Angelo,
sembra che il suo problema sia una difficoltà di accettazione. La terapia di coppia è una buona soluzione soltanto se entrambi sono d’accordo nel voler intraprendere questo tipo di percorso. Si sceglie sempre se entrambi vogliono disperatamente salvare il rapporto oppure se uno dei due non ha il coraggio di lasciare l’altro e spera di trovarlo grazie all’aiuto di un terapeuta. Forse sua moglie ha trovato questo coraggio preventivamente.
Le consiglio ad ogni modo una riflessione su se stesso a prescindere dalla crisi di sua moglie che potrebbe anche essere momentanea.
Se il partner decide per la separazione, dopo tanti anni di condivisione, non può essere soltanto una questione di attraenza, sono sempre incomprensioni, mancanze, riscoprirsi bisognosi di altro rispetto a ciò che si è vissuto per tanto tempo.
Verrebbe da pensare a un’acquisizione di un’indipendenza e un’autonomia che al suo fianco non aveva, a una riscoperta di se stessa.
Ma per risalire al problema originario bisogna conoscere a fondo il problema e gli utenti in questione, da queste informazioni non possono essere fatte asserzioni precise.
Le auguro di risolvere le difficoltà relazionali e il rapporto con la sua coniuge e di lasciarsi guidare da uno specialista.
Cordiali saluti,
Dott.ssa Vassallo Jessica
Psicologa

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19700

domande

Risposte 77250

Risposte