Mia mamma tradisce mio padre. Non so come comportarmi

Inviata da Emma il 9 lug 2018 Terapia familiare

Da circa un anno ho scoperto che mia madre tradisce mio padre, leggendo per caso dei messaggi sul suo cellulare. Da quel momento non so pi\ come comportsrmi, so che la relazione continua perchè continuo a leggere i messaggi, da una parte ne vorrei parlare a mia madre ma dall'altra ho paura di rovinare il nostro rapporto. Io sono legatissima a lei, e non riesco a fargliene una colpa, quando da una parte vorrei essere arrabbiata con lei, ma non ci riesco. Mio padre è sempre innamoratissimo di lei, ma so che da parte di mia mamma non è più così da tempo. A me piace come sono ora le cose in famiglia ora, e ho sempre paura che mia mamma possa dirglielo o lasciarlo, so che ci ha già pensato parecchie volte. Non so davvero come reagirei.
Grazie dell'aiuto

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Emma,

per una figlia è molto difficile gestire questi aspetti che riguardano i genitori. Essere investiti da queste problematiche potrebbe generare vissuti caratterizzati da senso di colpa, inadeguatezza e spaesamento rispetto alla propria condizione di figlia. Se questa situazione diventa troppo difficile da sostenere sarebbe d'aiuto il confronto con un professionista che, per esperienza e capacità di inquadrare la questione con obiettività, potrebbe rappresentare un valido supporto per ritrovare la serenità che meriti.

Un cordiale saluto.

Dott. Alessandro Visini

Dott. Alessandro Visini Psicologo a Cellatica

24 Risposte

27 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Emma,
comprendo il suo disagio e la paura di perdere sia l’affetto di sua madre, sia il senso di famiglia dato la presenza di entrambi i genitori.
Sua mamma potrà mantenere questa situazione o decidere di chiudere una delle due relazioni, ma questo Emma non dipende lei.
Valuti dalla possibilità di un breve percorso psicologico, che le permetta di rafforzare la sua autostima e la conseguente possibilità di accettare l’eventuale perdita dell’immagine di una famiglia perfetta.
Un caro saluto
Dott.ssa Vanda Braga

Dott.ssa Braga Vanda Psicologo a Rezzato

1280 Risposte

1086 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Emma, capisco quanto possa essere difficile per te gestire e sopportare questa difficile verità....ma, purtroppo, far finta di niente sperando che le cose non cambino non credo possa risolvere la questione. So che è molto complicato da realizzare, ma non puoi e non devi essere tu a decidere se i tuoi dovranno continuare a stare insieme o no. Prova, invece, a parlare con la mamma per avere una visione più chiara di cosa dovrai aspettarti e del suo punto di vista: sentiti libera di rivelare le tue paure e i tuoi sentimenti, vedrai che questo ti potrà aiutare a metabolizzare quello che sta succedendo. Valuta anche l'idea di riferirti ad uno psicologo per avere un supporto adeguato per gestire questa sofferenza.
Auguri di cuore per la tua vita, Dott.ssa Daniela Cannistrà.

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

224 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Emma,

da ciò che leggo è evidente e forte la paura della separazione dei propri genitori, questo perchè ha un significato rispetto la propria identità e quella della famiglia. I cicli della nostra vita sono ricorsivi ovvero una relazione può iniziare, avere degli alti e bassi e ristabilirsi, oppure interrompersi. Tuttavia, ciò che è importante è comprendere come questi cambiamenti non modificheranno il rapporto che un figlio avrà con un genitore, ma solo le routine quotidiane. Poi... si potrebbe soffrire, ed è una cosa normale che tutti proviamo dopo la perdita di una persona cara o dopo dei cambiamenti importanti.
Emma, se sente la necessità di rivolgersi ad un professionista della zona, lo faccia perchè se una relazione finisce, non vuol dire avere fallito, ma andare in contro a dei cambiamenti. Però attualmente siamo in grado di affrontare questi cambiamenti o ci generano dei vissuti di sofferenza?

Saluti
Dott.ssa Amabile Azzarà
Psicologa - Mantova

Dott.ssa Amabile Azzarà Psicologo a Mantova

22 Risposte

15 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77150

Risposte