Mia madre che non ammette di avere un problema

Inviata da Letizia01 · 11 mag 2021

Buonasera, da circa un anno mia madre é fuori controllo! Passa da fasi di nervosismo incontrollato dove tartassa me, mio padre e i miei poveri nonni con messaggi kilométrici dove ci dice le peggiori cose! Come se non riuscisse a controllarsi. A fasi dove sembra la persona più felice del mondo ma in maniera esagerata! Non riesco più a riconoscere mia madre é totalmente cambiata da una persona timida ed introversa ora é euforica, parla tantissimo, usa chat erotiche, spende molti soldi, non pulisce mai la casa, sta tutto il tempo attaccata al telefono, ne é completamente dipendente. Siamo disperati. Abbiamo provato tante volte a fargli capire che per noi c’è qualcosa che non va la lei al minimo accenno di questo argomento, impazzisce totalmente e va completamente in escandescenza. Abbiamo provato ad assecondarla come ci hanno detto ma alle volte é impossibile visto le cose che dice e fa. É un controsenso continuo. A volte sospetta che tutti noi familiari parliamo male di lei. Non so come iniziare a farla curare visto che ho provato in tutti i modi. Ho iniziato un percorso con una psicologa che sospetta sia bipolarismo, ha dovuto iniziare un percorso anche mia nonna di 74 anni con una psicologa perché é al limite, non sappiamo più come gestire questa situazione. Siamo una famiglia disperata vi prego aiutateci! Anni fa mia madre ha sofferto di una forte depressione con te tanto suicidio annesso, infatti é stata ricoverata. Sonó una figlia di 26 anni e questa situazione mi sta logorando la vita! Ho tanta paura che mia madre non torni più quella di prima o che faccia qualche gesto inconsulto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 MAG 2021

Cara Letizia,
la condizione di sua madre sembra destabilizzare l'intero nucleo familiare. Sarebbe davvero opportuno che incontrasse uno psicoterapeuta, ma da quanto leggo non sembra collaborativa in tal senso.

Spesso questo succede perché non si riconosce un problema oppure, qualora lo si riconoscesse, si ha comunque un'idea distorta della professione dello psicologo. Purtroppo, se sua madre non ha la volontà di intraprendere un percorso d'aiuto non possiamo di certo costringerla.

Al di là di questo, non ho ben chiaro il motivo per cui sua madre non voglia incontrare uno psicoterapeuta ma, se fosse per il fatto che non vede in lei alcun problema, allora l'obiettivo sarebbe quello di farglielo riconoscere. Come? Non di certo dicendole "c'è un problema, dobbiamo portarti da uno bravo" (come si è soliti dire in certi casi), ma portandola a riflettere sulle sue emozioni. Anche partendo da un banale "come stai?" per poi guidarla, attraverso delle domande apparentemente innocue e senza secondi fini, a farle esprimere esattamente ciò che prova. Di solito è preferibile parlarne in un contesto tranquillo, magari quando siete da sole.

Se sentite di faticare in questo processo, potete cercare di portarla da qualche professionista che già dal primo colloquio possa farle emergere il bisogno di aiuto. Chiaramente senza pronunciare la parola "psicoterapeuta" ma magari utilizzando dei sinonimi che possano farle percepire la situazione in modo diverso come "professionista della salute".

Non so se questi spunti possano essere in qualche modo d'aiuto, ogni persona "funziona" a modo suo ed è difficile capire attraverso un messaggio quale possa essere la strategia migliore per motivarla a richiedere aiuto.

Nella speranza che qualcosa si smuova, le faccio un grosso in bocca al lupo.
Dott.ssa Diletta Caprara

Dott.ssa Diletta Caprara Psicologo a Buttapietra

30 Risposte

19 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102450

Risposte