Mia figlia vuole fare la ginnasta

Inviata da Marco · 28 nov 2017 Psicologia sociale e legale

Buongiorno, sono il papà di una bambina di 11 anni, molto studiosa, timida e un po' imbranata. Non è una ragazzina capricciosa e non ha molti desideri, ma l'anno scorso, complice una trasmissione televisiva si è innamorata della ginnastica artistica. Ha insistito perché la iscrivessimo, anche se mia moglie era decisamente contraria, perché temeva gli infortuni ma soprattutto che questo impegno le avrebbe fatto trascurare la scuola. Forse abbiamo sbagliato a mandarla in un centro sportivo molto competitivo e infatti, dopo circa 3 mesi gli allenatori ci hanno detto, anche in modo piuttosto maleducato, che non era portata per quello sport e che avrebbe fatto meglio a ritirarsi. Per mia moglie è stato uno smacco, ha rimproverato la bambina di aver insistito per iscriversi, quando lei sapeva che sarebbe stato inutile perché avrebbe fatto solo una figuraccia. Mia figlia, non ha detto nulla ma si vedeva che ci era rimasta male: a casa disegnava ballerine e attrezzi e provava gli esercizi in giardino di nascosto, col rischio di infortunarsi sul serio. Io ho cercato di spiegarle che un'altra attività più adatta a lei le avrebbe dato maggiori soddisfazioni e ho provato a iscriverla a basket e a scherma, ma i risultati sono stati ancor peggiori, anche perché l'impegno che ci metteva era pressoché nullo. Quest'estate, durante le vacanze al mare ha conosciuto due ragazze russe di qualche anno più grandi, che praticano la ginnastica a livello agonistico e con loro passava le giornate a fare esercizi. Io ero contento perché per la prima volta ho visto mia figlia, che di solito fatica a fare amicizia, legare con altre ragazzine. Dopo le vacanze si sono scritte e parlate via skype, il problema è che quando è tornata a scuola ha raccontato a compagni e insegnanti, di essere una campionessa di ginnastica e di andare ad allenarsi ogni fine settimana in Russia. Mia moglie non ci ha più visto e la ha punita facendo sparire il dvd e la tutina che le amiche le avevano regalato e proibendole anche di nominare la ginnastica. Io invece proverei ad assecondare questa sua passione :una mia collega mi ha suggerito di mandarla nella palestra dove vanno le sue bambine, il corso è molto "all'acqua di rose" e l'ambiente è amichevole. Mia moglie non ne vuole sapere, dice che è inutile , che rimedierà un'altra figuraccia, e dice che la palestra è lontana da casa e dovrebbe accompagnarla in macchina. A me sembrano scuse, in realtà mia moglie non tollera le sconfitte della figlia, figuratevi che le ha tolto la gomma da cancellare perchè "non deve sbagliare", ma così non fa altro che rendere la bambina insicura. A me non interessa che diventi una campionessa, ma che faccia sport in sicurezza, si diverta e stringa nuove amicizie. Come posso fare per convincerla?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 NOV 2017

Gentile Marco,
Probabilmente sua figlia ama davvero questa disciplina, anche se non è un'eccellenza. Come lei afferma, asseconderei la passione iscrivendola ad un corso non agonistico.
Per quanto riguarda l'atteggiamento rigido di sua moglie sarebbe auspicabile un breve percorso psicologico in cui possa prendere consapevolezza della propria modalità relazionale ed accettare la situazione. L'autostima di sua figlia è importante, la rigidità sicuramente innesca frustrazione e diminuzione della stima di se.
Cari saluti
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2691 Risposte

2217 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 NOV 2017

Buonasera.
Forse dovrebbe parlare con sua moglie in tutta sincerità, esponendo anche il suo punto di vista.
Dovreste evitare di dare alla bambina risposte doverse, quindi sarebbe bene confrontarsi sull'argomento.
Dovete scegliere per il bene di vostra figlia. È vero che evitare le continue frustrazioni è raccomandato, ma è pur vero che bisogna ascoltare i desideri dei figli.
Cordiali Saluti
Dott.ssa Federica Citarei

Dott.ssa Federica Citarei Psicologo a Terni

16 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 NOV 2017

Buongiorno Marco,
come afferma lei stesso, sua moglie non accetta le sconfitte di sua figlia mostrando un atteggiamento che alla lunga non farà altro che influenzare negativamente la sua crescita.
Concordo con lei nel far frequentare alla bambina la palestra consigliata dalla sua collega, così la bambina potrà coltivare la sua passione e stringere amicizia con altre coetanee.
Le consiglio di parlare apertamente con sua moglie, spiegando quanto andare in palestra farebbe bene a vostra figlia e come nella vita va bene sbagliare o a volte fallire, in quanto sono proprio le sconfitte a fortificare e far crescere.
Cordiali saluti,
Dott.ssa Claudia Giusi Giuffrida

Dott.ssa Claudia Giusi Giuffrida Psicologo a Aci Castello

28 Risposte

27 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 NOV 2017

Gentile Marco,
la possibilità prospettata dalla sua collega e che lei approva mi sembra la migliore soluzione.
Lei ha ragione quando dice che l'atteggiamento rigido di sua moglie può rendere la bambina insicura e non giova alla crescita della autostima per cui può provare a farla riflettere su questa cosa magari proponendo una consulenza psicologica.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20219 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Vedere più psicologi specializzati in Psicologia sociale e legale

Altre domande su Psicologia sociale e legale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24200

domande

Risposte 86900

Risposte