Mia figlia e il mio nuovo compagno

Inviata da Gabry · 29 ott 2019 Terapia familiare

Buongiorno, ho 42 anni, sono stata sposata per 10 a da questo matrimonio è nata una bimba che oggi ha 6 anni. La separazione è avvenuta in maniera fortunatamente serena, per quanto possibile in questi casi, più di un anno fa. I rapporti tra noi genitori sono distesi e sereni, mia figlia vede e sta con suo padre tutte le volte che lo desiderano ed è possibile. Ci sente dialogare tranquillamente di lei, della sua istruzione ed educazione su cui Nn abbiamo scontri o disallineamenti, e vede anche cordialità e affetto tra noi due e anche col resto della mia famiglia. Le insegnanti all'asilo e ora a scuola mi dicono che la bimba è serena e non mostra segni di disturbo.
Da qualche mese mi sto frequentando con un uomo che tra l'altro conoscevo già e che anche mia figlia conosceva, quindi la presentazione non ha avuto difficoltà,tant'è che mia figlia gli ha dato anche un nomignolo con cui lo chiama invece del nome vero. Premetto che davanti a lei ovviamente non ci sono state effusioni particolari, se non qualche mano nella mano o baci sulla guancia. Quest'estate per due settimane siamo stati insieme e io ho sempre dormito insieme a lei e mai con lui,per delicatezza nei suoi riguardi. Quei giorni sono stati sereni, mia figlia si è divertita molto e non ha mai detto di voler andare via, tutt'altro. Ha imparato a nuotare con lui e hanno passato bei momenti insieme. Tutto ciò mi ha lasciato ben sperare. Ad oggi la ns vita non è cambiata, io e lei viviamo insieme da sole, lui non dorme da me e non viviamo ancora insieme, ma da qualche tempo noto che mia figlia, quando capisce che ci sarà anche lui con noi (esempio un pranzo la domenica), mi fa un po' di storie. Poi con lui dopo un po' si scioglie, ma è come se dovesse per forza essere ostile. Ho provato a parlarle e a dirle che non deve preoccuparsi, che sua madre e suo padre ci saranno sempre, a prescindere e che non deve scegliere tra nessuno. Mi sembra che capisca ma poi ritorna punto e a capo. Stamattina mi parlava del desiderio di avere un fratello o una sorella, ma mi ha detto che non vuole che lo faccia con lui, perché gli piace di più il suo papà. Le ho spiegato che la mamma e il papà si vogliono bene, sono stati insieme ed è per questo che lei è nata, ma che purtroppo tra noi, e solo tra noi, le cose non sono più come prima, ma che questo non riguarda il ns amore verso di lei. Cosa sbaglio? Come posso aiutarla a superare questo?
Ho voglia di vivere questa relazione in pienezza, ma voglio per prima cosa che mia figlia sia serena. Non ho problemi ad aspettare, ma vorrei trovare una soluzione.
Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19350

psicologi

domande 31200

domande

Risposte 107000

Risposte