Mia figlia 12 mesi si comporta meglio con i nonni che con me

Inviata da Miriam · 12 apr 2022 Terapia familiare

Buongiorno,
mia figlia 12 mesi sta molto spesso con mia madre perché ho ripreso a lavorare.
Quando sta con lei e con mio padre, mia figlia è un angelo, ride, fa la simpatica, non si lamenta mai..ma ecco che quando torno spesso mi rifiuta e rimane nervosa tutto il pomeriggio anche quando torna mio marito. Piange e urla. Soprattutto con i no (che però li dice anche mia madre, lei non vuole confondere i ruoli). Inutile dire che ci sto malissimo e piango sempre, mi sembra di sbagliare qualcosa. In un anno ho sempre giocato con lei, riso, scherzato lasciano i lavori di casa in secondo piano. Le ho dato un sacc di attenzioni e gliene do ancora. Eravamo super felici! Ora invece io non lo sono più..e forse se ne accorge ma quando cerco di far finta di nient e giocare lei fa così uguale. Che devo fare…vorrei smettere di lavorare per ritrovare la felicità di prima con mia figlia

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 15 APR 2022

Gentile Miriam, io trovo che la reazione della bambina è normale o comunque comprensibile in quanto dimostra la rabbia e la frustrazione nel non poter avere la mamma a disposizione come lo era prima. Si tratta quindi di un segnale positivo. Ovvio che però alla lunga può far male e quindi ha fatto bene a porsi la domanda su come gestire al meglio la situazione. Lasciare il lavoro non credo sia la risposta migliore...il senso di colpa lo potrebbe poi sentire sua figlia quando realizzerà che lo ha fatto per mitigare le sue rimostranze. Provi quindi a confrontarsi con un esperto psicologo dell'infanzia che sicuramente la aiuterà ad accogliere con maggiore consapevolezza le emozioni della bimba e le sue di madre, aiutandola a svolgere il suo ruolo genitoriale con più sicurezza e serenità.
Se ha piacere sono a disposizione.
Serena Costa psicologa dell'infanzia e blogger di Connettiti alla psicologia

Dott.ssa Serena Costa Psicologo a Giovo

65 Risposte

53 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 APR 2022

Gentile utente,
le possiamo garantire che lasciare il lavoro non è la scelta giusta.
Il punto è che dal racconto che fornisce emergono diversi aspetti che meriterebbero un approfondimento.
Aspetti che attengono a tematiche relative a come percepisce il ruolo di madre, il valore che gli da rispetto a se stessa prima di tutto e proiettati poi nella relazione con sua figlia, al senso di inadeguatezza, al sacrificio, al rifiuto.
le possono risuonare in qualche modo?
Restiamo a disposizione per ogni chiarimento in merito.
Saluti,
Studio Associato Dott. Diego Ferrara Dott.ssa Sonia Simeoli

Dott. Ferrara Dott.ssa Simeoli Psicologo a Quarto

573 Risposte

300 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 APR 2022

Gentile Miriam,
Il nervosismo che sta mostrando sua figlia potrebbe essere il suo modo di dimostrare che a Lei ci tiene molto.
È importante che questo tipo di atteggiamento ci sia perchè solo così la bambina imparerà ad affrontare la momentanea separazione e a trarre piacere dal Suo ritorno dal lavoro riuscendo così a posticipare i suoi bisogni e il suo piacere.
Inoltre, l'amore non presuppone autosacrificio e per questo motivo potrebbe essere di beneficio per Lei provare a lavorare sulle sue passioni per recuperare la felicità che Lei ha scritto di aver perduto.
Resto a disposizione.
Cordialmente,
Dott. Gramaglia Giancarlo.

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

823 Risposte

387 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 APR 2022

Buongiorno Miriam,
innanzitutto, dovrebbe già riconoscere a se stessa di aver compiuto un importante passo avendo parlato di questo argomento che la fa tanto soffrire.
In base alla situazione che descrive, le consiglierei di considerare di intraprendere una terapia individuale (o eventualmente anche di coppia, se questo problema è avvertito fortemente da suo marito) incentrata sulla genitorialità, per cercare di approfondire e comprendere meglio cosa sta vivendo e come poter fare per affrontare la situazione e vivere meglio il rapporto con sua figlia.
Rimango a disposizione per un consulto, anche online.

Dott.ssa Sara Pizzica

Dott.ssa Sara Pizzica Psicologo a Bologna

30 Risposte

11 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2022

Buongiorno Miriam,
sembra che su figlia abbia maturato un attaccamento con sua madre che vede più spesso e le garantisce un soccorso sicuro.
Andrebbe rivista la qualità del tempo che passa con sua figlia e soprattutto verificare che non possa aumentare, compatibilmente con i suoi impegni lavorativi
Resto a disposizione e le auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

1389 Risposte

758 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2022

Cara Miriam, i vissuti che riporta sono molto intensi e mi fanno capire come abbiano un'influenza negativa sulla sua quotidianità.
Tornare al lavoro dopo la maternità è un momento importante per le mamme, ma anche per i figli. Il ritorno al lavoro rappresenta un cambio nelle abitudini di madre e figlia, abituate a stare sempre insieme ora devono ridefinire il loro rapporto e fare affidamento su altri, come nel suo caso i nonni. Lei riporta di non essere più felice, le sarebbe utile iniziare un lavoro su sè stessa per comprendere i motivi sottostanti questa sua infelicità per tornare a vivere serenamente il rapporto con sua figlia e il suo ritorno al lavoro.
Resto a disposizione, anche online.

Un caro saluto,
Dott.ssa Sara Manzoni.

Dott.ssa Sara Manzoni Psicologo a Treviglio

382 Risposte

146 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2022

Buongiorno Miriam,

Percepisco la Sua difficoltà e la accolgo. Sua figlia sta crescendo ed è possibile che la relazione che ricerca ora con lei non sia più adeguata all'età della bambina.
In questo senso, potrebbe esserLe utile intraprendere un percorso psicoterapeutico che permetta di mettere in luce e comprendere al meglio come Lei si relaziona con Sua figlia e come questo la fa stare. Crescere un figlio non è cosa da poco e non esiste libretto di istruzioni per questo. Quello che può fare, però, è lavorare in primis affinché Lei possa essere più serena con se stessa e, di conseguenza, poi anche con Sua figlia. Per poter fare ciò, occorre prima provare a comprendere quali sono le Sue modalità relazionali presenti, eco di quelle passate.

Resto a disposizione per un eventuale consulto, anche online.

Un caro saluto,
Dotto.ssa Ilaria Loi

Dott.ssa Ilaria Loi Psicologo a Busto Arsizio

11 Risposte

4 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2022

Buongiorno Miriam, sono comportamenti molto diffusi a questa età, indubbiamente è un modo che la piccola ha per esprimere che ha sentito la su mancanza durante la giornata, un po’ che se volesse punirla per essere stata lontana. Aggiungiamo pure che la piccola sia stanca il pomeriggio, quando lei torna da lavoro e quindi più suscettibile ad eventuali “no”.
È un comportamento che non deve preoccuparla o farla sentire in colpa, i bimbi utilizzano le strategie di cui dispongono per esprimere i propri sentimenti.
Buona giornata, resto a sua disposizione.

Gabriele Altimani Psicologo a Sassuolo

15 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2022

Buongiorno Miriam,
Colgo molta fatica e stanchezza in questo suo messaggio. La bimba è molto piccola ed è fisiologico che in presenza del genitori ci sia un comportamento diverso e soprattutto, ricordiamoci che è in un processo di crescita in continua evoluzione. La domanda sarebbe semmai capire perché lei si attivi così tanto di fronte a ciò. Scrive che pensa di lasciare anche il lavoro, siamo sicuri che la causa sia il comportamento, ripeto fisiologico di sua figlia, o qualcosa che invece appartiene più a lei?
Se le è possibile, consulti un esperto che possa aiutarla e supportarla.
Le mando un caro saluto.
Dott.ssa Claudia Tedde

Dott.ssa Claudia Tedde Psicologo a Cagliari

110 Risposte

44 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 APR 2022

Gentile Miriam
le reazioni di sua figlia sono normali a questa età e lo saranno anche per i prossimi mesi. Sarebbe preoccupante se non si comportasse così. Le sta esprimendo l'importanza della relazione con lei, che è prevalente e che il distacco da lei non le piace per nulla. Quando la rivede la punisce e qui ci va tanta pazienza da parte sua.
Poiché le relazioni di questi periodi sono fondamentali per lo sviluppo psichico di sua figlia, le consiglio eventualmente di chiedere qualche consiglio da parte di un professionista per gestire la dubbi e tensioni che possono appesantire il vostro rapporto.
Un augurio
Giordana Milani

Dott.ssa Milani Giordana Psicologo a Biella

290 Risposte

97 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 34550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20550

psicologi

domande 34550

domande

Risposte 117950

Risposte