Mi sento perso e non so come cercare di ricominciare.

Inviata da Vincenzo Marco Corrieri · 1 ott 2021

Salve, sono Marco, ho 24 anni e da almeno 2 ho dei problemi.
Dopo il costante consiglio della mia ragazza a scrivervi eccomi qui.
Sono una persona molto insicura e non riesco ad adattarmi con molta facilita` in ambienti che non considero "familiari". Non riesco davvero a capire cosa possa far scaturire tutta questa insicurezza che si e` riversata in praticamente tutti gli ambiti della mia vita, soprattutto quello lavorativo, portandomi a rifiutare proposte di lavoro o persino ad abbandonare lavori dopo qualche giorno a causa del forte malessere che avvertivo (non sono sicuro che questi lavori mi avrebbero potuto sistemare definitivamente, pero`...). Spesso questo forte malessere mi porta ad avere atroci mal di testa, mal di stomaco, respiro corto e talvolta nausea.
Mi sento in difetto nei confronti dei miei familiari e della mia ragazza. Provo vergogna nel confrontarmi con lei e non riuscire a superare questo momento, nel non poterle dare quello che realmente merita, nel non poter rendere i miei genitori orgogliosi e nel non poter essere soddisfatto di me stesso.
In passato ho valutato l'opportunita` di continuare il mio percorso di studi con l'universita` ma a causa di mie insicurezze e problemi di varia natura, di cui soprattutto economici, ho deciso di accantonare questa idea.
Spero di aver scritto in modo chiaro e comprensibile. Purtroppo non credo basterebbe questa sezione per poter raccontare tutta la storia ed e` per questo che ho cercato di "riassumere".
Chiedo scusa per la presenza di eventuali errori.
Saluti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 OTT 2021

Caro Marco, ha fatto molto bene a scrivere su questo portale perchè è arrivato il momento di concedersi di stare bene ed un percorso psicologico è quello che le serve. L'ansia e il senso di inadeguatezza la stanno bloccando dal poter esprimere al pieno il suo potenziale e, se non interviene subito, la situazione da sola non migliorerà! Le consiglio, quindi, di contattare un terapeuta che le ispiri fiducia per effettuare un primo colloquio e valutare di inziare una psicoterapia. Rimango disponibile per questa evenienza o per ulteriori chiarimenti. Un caro saluto

Rebecca Silvia Rossi Psicologo a Andria

178 Risposte

272 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 OTT 2021

Salve Marco, mi dispiace molto per la situazione ed il disagio espresso poichè comprendo quanto possa essere difficile per Lei convivere con questa situazione. Innanzitutto, complimenti a Lei per il coraggio mostrato nel condividere una Sua fragilità e complimenti anche alla Sua ragazza per averLa spinta ad aprirsi con dei professionisti.
Mi fa inoltre estremo piacere che alla Sua domanda abbia risposto un bel numero di colleghi, spero che questo possa essere per Lei un rinforzo positivo, evidentemente la Sua questione è stata a cuore a molti e considerata importante da molti.
Ritengo che sia molto utile per Lei avviare un percorso psicologico psicologico di stampo cognitivo comportamentale al fine di approfondire meglio alcuni dettagli relativi alle situazioni per lei problematiche, esplorare pensieri (disfunzionali) e pensieri emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Dott. Francesco Damiano Logiudice Psicologo a Roma

269 Risposte

115 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 OTT 2021

Caro Marco, da quanto scrive pare che ci sia stato un evento scatenante ma che ne abbia perso memoria o che preferisca non pensarci. Emerge questa forte insicurezza ma le consiglio di intraprendere un percorso per risalire al momento che ha provocato tutto questo malessere e la fa sentire inadeguato.
Sono disponibile nel caso ne senta la necessità
Dott.ssa Rosella D'Avola

Dott.ssa Rosella D'Avola Psicologo a Cardano al Campo

16 Risposte

5 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 OTT 2021

Buonasera Marco,
mi sento di dirle innanzitutto che secondo la mia prospettiva non è una persona insicura ma una persona che non è stato allenato alla sicurezza probabilmente nel suo contesto familiare. Si sente insicuro perché probabilmente ha sperimentato questi sentimenti di insicurezza da parte di chi, involontariamente, si rivolgeva a lei in modo svalutante a tal punto da farle credere di essere poco meritevole di amore, di affetto, di elogio, di esprimere un giudizio, di prendere posizione, di non avere le potenzialità per fare ciò che ama fare.
Il punto principale è lavorare sulla sua autostima.
Secondo punto : quanto spesso ha accantonato ciò che amava fare per un insicurezza che le è stata cucita addosso da altri?
Bisognerebbe partire da qui per permetterle di uscire da questa condizione.

Rimango a disposizione

Dott.ssa Ilaria Citraro

Dott.ssa Ilaria Citraro Psicologo a Catanzaro

13 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 OTT 2021

Caro Marco,
seguo con attenzione la sua richiesta e la ringrazio per averci raccontato il suo vissuto.
Mi dispiace per ciò che riporta in quanto capisco la sua difficoltà nell'affrontare la situazione.
Vorrei capire meglio la sua storia di vita passata per arrivare a quella attuale. Probabilmente questo blocco è arrivato per dirle di fermarsi e prendersi del tempo per riflettere su quello che vuole veramente. Si rivolga ad uno psicoterapeuta, si dia la possibilità di prendersi finalmente cura di se.
Resto a disposizione anche online se vorrà crearsi uno spazio di ascolto e supporto emotivo per gestire al meglio questa situazione che la soffrire emotivamente.
Un caro saluto,
dott.ssa Chiara De Battisti

Dott.ssa Chiara De Battisti Psicologo a Monselice

21 Risposte

6 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 OTT 2021

Buongiorno Marco. L’immobilità in cui si trova può avere molteplici cause che, in questo momento, sono difficili da individuare. Per trovare una risposta precisa ed adeguata alla sua domanda, che immagino sia, in questo momento, di riuscire a prendere una posizione nella sua vita e realizzarsi, potrebbe esserle utile rivolgersi ad uno specialista per intraprendere un percorso volto all’esplorazione dei significati più profondi che lei attribuisce a quegli eventi di vita che la portano a “bloccarsi” e tirarsi indietro, anche tramite sintomi fisici. Spesso infatti è proprio il sistema di significati che ci siamo costruiti nell’arco di vita che ci impedisce di vivere come vorremmo, in quanto alcune strategie che si sono rivelate utili un tempo potrebbero poi rivelarsi inadeguate in altri momenti.
Con l’aiuto di un esperto potrebbe riuscire a svincolarsi da queste sensazioni e vivere la vita in modo propositivo e attivo.
Per un consulto di questo genere mi rendo disponibile anche online.
Cordialmente,
dott. Alfonso Panella.

Dr. Alfonso Panella Psicologo a Busto Arsizio

141 Risposte

39 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 OTT 2021

Ciao Marco,
mi pare che ti sia molto chiaro cosa ti blocca, ovvero l'insicurezza che hai nei tuoi confronti. L'aspetto positivo è che attraverso un percorso psicologico si può lavorare proprio per aumentarla, al fine di rinforzare la fiducia in te, prendere decisioni e affrontare situazioni in cui oggi ti è difficile stare, con il fine di aumentare il tuo benessere e di raggiungere obiettivi che per te sono importanti.
Se ti facesse piacere approfondire rimango a disposizione.

Un caro saluto,
Marcella Giacon

Psicologa, Psicoterapeuta

Dott.ssa Marcella Giacon Psicologo a Padova

55 Risposte

24 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 OTT 2021

Gentile Marco,
la sua situazione di malessere e insicurezza personale la sta condizionando da troppo tempo. La sua decisione di scrivere in questo spazio è molto importante ed è un primo passo verso la presa di coscienza. Tuttavia, come lei stesso scrive, sarebbe utile dedicare più tempo alla sua situazione per approfondirla; per questo motivo le consiglio di intraprendere un percorso di supporto psicoterapeutico che possa aiutarla a comprendere a fondo la sua situazione e adottare strategie per migliorarla.
Rimango a sua disposizione, ricevo anche online
Dott. Massimiliano Compagnone

Dott. Massimiliano Compagnone Psicologo a Aulla

184 Risposte

46 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 OTT 2021

Gentile Marco, di tutto ciò che ha scritto mi ha colpito questo passaggio: "Provo vergogna nel confrontarmi con lei e non riuscire a superare questo momento, nel non poterle dare quello che realmente merita, nel non poter rendere i miei genitori orgogliosi e nel non poter essere soddisfatto di me stesso.". Mi sembra come se la sua vita sia tutta una prestazione e che il giudizio permei tanto le relazioni con gli altri significativi, quanto con se stesso. Immagino che la sua ragazza stia con lei per quello che è, non per quello che le può dare, così come immagino che i suoi genitori le vogliano bene punto, non è obbligato a renderli orgogliosi. La base per una solida autostima, che poi le permetterà di affrontare più serenamente i compiti della vita, è l'amore incondizionato: tutto ciò che fa lo fa o per raggiungere degli obiettivi che le danno piacere o perché prova piacere nello svolgere le attività stesse. Ma il suo rendimento non mette in discussione né in positivo, né in negativo il suo valore intrinseco e l'amore che gli altri hanno per lei. Se fisserà queste idee bene in mente, vedrà che tutto le sembrerà più semplice.

Dott. Lelio Bizzarri Psicologo a Roma

4 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 OTT 2021

Caro Marco.
Parto col dirti che a mio parere, avere 24 anni oggi non è semplice. Comprendo profondamente le tue insicurezze e sono certa che anche i tuoi affetti ti siano vicini e ti sostengano. Hai fatto bene a seguire il consiglio della tua compagna, e spero tu possa trovare la motivazione e volontà di intraprendere un percorso personale che ti sia da guida nella risoluzione di questo momento critico.
Le sensazioni di disagio, il senso di colpa, il senso di vergogna e sfiducia, i blocchi lavorativi sono tutti interconnessi e contribuiscono insieme a crearti un problema d'ansia.

Io dico sempre che l'ansia non è una nemica, ma piuttosto una 'spia', un avviso, un messaggio, che ci dice che qualcosa non va più bene per noi. Dobbiamo ascoltarla l'ansia, dobbiamo accettarla e capirla, e solo allora saremo in grado di andare nella direzione del cambiamento di cui abbiamo necessità. Spesso invece, stiamo male ma rimaniamo bloccati nella stessa condizione che ci genera malessere, ci giudichiamo, ci colpevolizziamo, per il sol fatto di non riuscire ad accettare che qualcosa chiaramente non funziona e che sopratutto continuerà a non funzionare fin quando non prenderemo la decisione attiva di uscire dalla comfort zone, rischiare, vivere.

Il mio consiglio spassionato è quello di rivolgerti ad un professionista che ti sostenga adeguatamente in questo momento critico, guidandoti nella conoscenza di te stesso, e di quelle dinamiche e meccanismi che ti portano, oggi, a reagire in un determinato modo. Sei molto giovane, la vita è in continua evoluzione, siamo sempre in tempo per prendere coraggio ed affrontare i nostri 'mostri'.

Per qualsiasi dubbio o necessità, sono a disposizione.
Effettuo consulenze online - puoi trovarmi anche su google e sui social.
Un caro saluto

Dott.ssa Germana Scoppio - Psicologa ad indirizzo clinico

Dott.ssa Germana Scoppio Psicologo a Bari

34 Risposte

93 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 OTT 2021

Salve Marco..
Mi fa piacere lei abbia avuto il coraggio di condividere qui alcune sue problematiche. Il fatto che riconosce già che questa insicurezza che si porta dietro sta, inevitabilmente, influenzando alcuni ambiti della sua vita credo sia importante. Questa sezione non potrà bastare per risollevarle il morale, ma può essere utile per avvicinarsi un pò di più alla possibilità di chiedere aiuto ad uno specialista.
Si prenda del tempo e valuti la possibilità di iniziare un percorso di psicoterapia, perché di spunti su cui lavorare mi sembra ce ne siano abbastanza.
Le auguro di trovare la chiave e gli strumenti per vivere meglio la sua vita.
Resto a disposizione
un caro saluto.

Dott. Gabriele Fichera

Dott. Gabriele Fichera Psicologo a Torino

32 Risposte

11 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 OTT 2021

Carissimo Vincenzo,
da ciò che racconta il disagio e le difficoltà provate nello stare fuori da contesti "familiari" stanno bloccando la sua vita. Questo sembra esser il segnale per iniziare un percorso psicologico che l'aiuti a scoprire da dove nascono questa sua insicurezza e le sue difficoltà ad adattarsi, così che anche i suoi malesseri fisici possano avere un senso. La terapia cognitivo comportamentale potrebbe essere una buona soluzione poichè potrebbe fornirle anche tecniche utili per confrontarsi e gestire il suo problema.

Resto a disposizione per ulteriori chiarimenti
Le auguro il meglio!

Dr.ssa Arianna Buttafuoco Psicologo a Perugia

28 Risposte

12 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2021

Gentile Marco,
il suo è fondamentalmente un problema di bassa autostima con annessa ansia sociale, senso di inadeguatezza e sintomi psicosomatici.
E' indicato un percorso di psicoterapia preferibilmente ad orientamento cognitivo-comportamentale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7546 Risposte

21093 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2021

Salve Marco ,ho letto la tua richiesta con molto interesse e ho percepito dal suo contenuto che sei un ragazzo estremamente sensibile e sincero ! Mi ha colpito moltissimo il titolo scritto un carattere stampatello : RICOMINCIARE! Credo che tu abbia una grande voglia di farlo e sono certa che proprio per questo riuscirai ad abbattere tutti gli ostacoli e barriere che fino a questo momento non ti hanno permesso di essere il ragazzo che tu hai tanta voglia di incontrare ! Quel ragazzo è dentro di te ed ha tanta voglia di incontrarti ! Il primo grande passo l’hai già fatto,trovando il coraggio di chiedere aiuto in questa comunità di professionisti . Per comprendere bene il tipo di percorso più adatto a ciò di cui tu hai bisogno sarebbe necessario fare un colloquio più specifico con te. Tuttavia ,da ciò che leggo mi sembra che tu hai necessità di lavorare su te stesso al fine di potenziare le tue risorse ed abilità al fine di regalarti maggiore equilibrio ,sicurezza e stima di te stesso
Cordiali saluti
Dottoressa Rosanna Minnni

Dott.ssa Rosanna Mininni Psicologa, Counselor Psicologo a Molfetta

2 Risposte

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2021

Buongiorno Marco,
sembra che lei debba chiedere scusa per il fatto di esistere.
Tutti facciamo degli errori e lei ha scritto in modo chiaro e comprensibile.
Quello che ho compreso è che lei pretende tanto da se stesso e si giudica non all'altezza degli altri.
Credo che lei possegga molte risorse (almeno tante quante i suoi limiti, come tutti), di cui è poco consapevole.
Che ne dice di prendersi il tempo per raccontare con calma tutta la storia?
Sono a sua disposizione, se lo vorrà, anche online.
Dott.ssa Franca Vocaturi

Franca Vocaturi Psicologo a Torino

378 Risposte

179 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2021

Caro Marco ,
lei è stato molto chiaro nell'esporre il suo problema che si riassume in una serie di disagi come : insicurezza , senso di inadeguatezza, in ambienti nuovi , senso di vergogna per non essere all'altezza delle aspettative dei suoi familiari e della sua compagna.
Il suo malessere ha comportato anche delle somatizzazioni : mal di testa, nausea, respiro corto e mal di stomaco.
La sua compagna le ha dato un buon suggerimento : chiedere aiuto. .
Mi contatti posso aiutarla a risolvere questo suo problema anche on line
Un caro saluto
Dr.ssa Anna Capriati

Dott.ssa Anna Capriati Psicologo a Trieste

33 Risposte

51 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2021

Caro Marco,
Seguo con attenzione la tua richiesta e preoccupazione.
Ti consiglierei di intraprendere un percorso psicologico per cercare di aumentare la tua autostima e senso di autoefficacia, vale a dire sentirsi in grado e bravi a fare.
Resto a disposizione anche online se vorrai.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

917 Risposte

284 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2021

Caro Marco,
immagino il suo disagio e non deve essere semplice da gestire.
Nel suo messaggio sento tanta consapevolezza e voglia di mettersi in discussione, un primo passo fondamentale per raggiungere un benessere che tanto merita. Credo che sarebbe utile comprendere da dove derivi questo suo senso del disagio, ascoltarlo, elaborarlo così da poterlo gestire e migliorare la qualità della sua vita. Le consiglierei di valutare l'inizio di un percorso psicologico, solo se si sente pronto e motivato.

Le auguro il meglio,
resto disponibile anche online,

un caro saluto.

Dott.ssa Monteleone Maria Alessia Psicologo a Palo del Colle

207 Risposte

129 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2021

Buongiorno Marco, purtroppo le sue ansie e insicurezze rischiano di condizionarle la vita , lei è giovane ed ha un futuro da costruirsi
La sua ragazza è in gamba e lei è stato bravo a riuscire a scrivere qui.
Ma come lei stesso ha scritto c'è bisogno di uno spazio diverso per approfondire .Serve un professionista
Si rivolga a uno psicoterapeuta, tanti di noi fanno prezzi calibrati in base alle disponibilità economiche e la terapia on line aiuta anche in tal senso

A disposizione per qualsiasi chiarimento
In bocca,al lupo
Dottssa Belinda Doria

Dott.ssa Belinda Doria Psicologo a Vecchiano

145 Risposte

63 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 OTT 2021

Buongiorno Marco,
il malessere di cui parla sembra sia legato ad uno stato d'ansia importante. E' importante non scivolare in giudizi sulla sua persona rispetto a quello che riesce o non riesce a fare. E' già riuscito a fare un bel passo avanti fidandosi della sua ragazza e chiedendo aiuto. E' il primo passo chiaramente. Una chatteresti di questo tipo non permette di aiutarla ma solo di indirizzarla. E personalmente la incoraggio ad intraprendere un percorso di terapia cognitivo comportamentale che può aiutarla a ristrutturare i pensieri di ansia che la condizionano.
Resto a disposizione e le auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

579 Risposte

341 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102500

Risposte