mi sento meno degli altri

Inviata da stefania. 10 mar 2013 7 Risposte  · Autostima

Salve, sono stefania, una ragazza di 23 anni che non ha per niente fiducia in se stessa. Mi vergogno di tutto e di tutti, non riesco a interagire con le altre persone (fare nuove amicizie) perchè ho sempre il timore che mi possano prendere in giro o giudicare .. mi sento sempre meno degli altri .. mi sottovaluto perchè penso di non valere abbastanza anche se in fondo lo so di essere una brava persona .... ora mi sono fidanzata e sono saltati fuori altri problemi perchè mi faccio schifo trovo sempre un difetto che magari vedo solo io portando la mia relazione a momenti di imbarazzo e di sconforto . Le mie amiche non mi ascoltano perchè per loro sono cavolate ma per me sta diventando un serio problema !!!!! non riesco piu a mangiare per paura di accumulare peso in più ma mi rendo conto che io in ogni caso sono gia magra e peso 50 kg per 1.78 m di altezza !! mi sento giù di morale e non voglio vedere nessuno e parlare con nessuno, nemmeno coi miei amici . Vorrei solo poter star bene con me stessa ma anche con i miei sforzi non ci riesco .... cosa posso fare ? grazie

paura , ragazza , riesco , amici , relazione

Miglior risposta

Ciao Stefania, sei riuscita a capire che hai bisogno di avere un aiuto più e questo é un passo in avanti. Non sempre le amiche possono capire tutto di noi e magari parlando con uno specialista potrai superare delle situazioni che a quanto pare sembrano ripetersi. Cerca di non lasciar passare troppo tempo, i disturbi alimentari vanno trattati in modo tempestivo. Parlane intanto con la tua famiglia. A presto Dottoressa Debora Stranieri, Padova

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera,
beh pensi che per stare meglio con se stessa e cambiare in positivo il concetto che ha di se stessa e' necessario affrontare, parlare di se', di quello che ci fa star male se vuole con un professionista meglio!! Che crede che lo psicologo sia perfetto: no anche lui e' anche lui durante il suo iter formativo ha fatto analisi con un collega e non sempre e' facile, la sua reticenza e' comprensibilissima

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

13 MAR 2013

Logo Psicologia E Benessere Psicologia E Benessere

311 Risposte

165 voti positivi

Ciao Stefania, il mio consiglio è di rivolgerti ad uno psicologo. Non puoi pensare di poter vivere in questo modo. Anche se alle tue amiche i tuoi problemi possono sembrare futili, il fatto che a te pesino molto deve farti capire che devi assolutamente iniziare un percorso per la loro risoluzione. Io ti consiglio di parlarne apertamente con i tuoi per trovare supporto emotivo efinanziario. Se non riesci a farlo e non hai sufficiente denaro puoi sempre rivolgerti ad una struttura pubblica (ASL, centri di salute mentale ecc). Se hai bisogno puoi ricontattarmi quando vuoi. Dr. Francesca Figliozzi

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 MAR 2013

Logo Neuro-Psicologia, Dott.ssa Francesca Figliozzi Neuro-Psicologia, Dott.ssa Francesca Figliozzi

51 Risposte

35 voti positivi

Cara Stefania, da quanto leggo vivi una situazione di disagio molto forte che andrebbe sicuramente affrontata in maniera più profonda.
Sei giovane ed è importante che tu faccia qualcosa per uscire da questa situazione. Mi dirai: "Parla facile lei che non la vive!" ti capisco, so che ora tutto ti può sembrare al di sopra delle tue possibilità e impossibile da superare.
Ti senti sola e non compresa da chi ti sta intorno e sottovaluta ciò che per te è un problema e magari ti fa dubitare ancora una volta di te stessa portandoti a chiederti se sei tu a complicarti la vita o se sono gli altri a non capirne la pesantezza.
La mancanza di fiducia in te stessa potrebbe nascere dall'ambivalenza che vivi legata al fatto di come tu senti di essere realmente e di come vorresti essere per gli altri (famiglia, amici...) e questo potrebbe aver creato le difficoltà che stai vivendo in questo momento.
Criticandoti in modo così feroce rispetto a tutto ciò che ti capita rischi di rinforzare la visione pessimistica di te stessa invece di valorizzare quella che tu stessa identifichi come "buona persona" che probabilmente meriterebbe più attenzione.
Quello che mi sento di consigliarti è di rivolgerti a qualcuno che possa aiutarti a riflettere in modo "non contaminato" su te stessa, una consulenza psicologica o un percorso di psicoterapia nel quale potresti avere la possibilità di comprendere quali siano i meccanismi interni che ti portano a sentirti così.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 MAR 2013

Logo Studio Psicoterapia Dott.ssa Edith Mincuzzi Studio Psicoterapia Dott.ssa Edith Mincuzzi

3 Risposte

1 voto positivo

Gentile signora Stefania,
quanto scrive mi pare urgente e molto importante quindi necessita più di ricerca di consigli on line di un incontro personale con uno specialista in psicoterapia per capire, innanzi tutto, ciò che le capita, trovarne le cause ed intervenire al più presto per la soluzione per sempre dei suo problemi!
dr paolo zucconi, sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale e cognitivo a udine

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 MAR 2013

Logo Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia)

1087 Risposte

1537 voti positivi

Gentile Stefania,
l'autostima e l'immagine di sé possono essere migliorate e supportate con un percorso psicologico e psicoterapeutico che la aiuti a trovare una maggiore fiducia in se stessa e le consenta di vivere meglio il rapporto con se stessa e con gli altri. Inoltre, la possibilità di sperimentare una relazione, quella tra terapeuta e paziente, dove non ci si senta giudicati ci aiuta a diventare meno severi con noi stessi, cosa che spesso rappresenta uno degli ostacoli ad una positiva immagine di sè. Se lo desidera, rimango a sua disposizione per poterla incontrare. Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 MAR 2013

Logo Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani

945 Risposte

437 voti positivi

gentile Stefania,
il tuo disagio sembra collegato all'eccessiva paura del giudizio degli altri e dalle informazioni che dai (hai amicizie e un ragazzo) la paura è basata su "fantasie negative" su te stessa e non su dati oggettivi. Ti chiedo: che prove "oggettive" hai riguardo a questi pensieri negativi su te stessa ?
i disagi legati all'autostima e alla paura del giudizio altrui sono affrontabili con percorso psicologico, visto poi che sei giovanissima, credo che possa ottenerne un grande beneficio.
in bocca al lupo
dott.ssa Cristina Mencacci

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 MAR 2013

Logo Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa

366 Risposte

155 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Mi sento incapace a vivere e a relazionarmi con gli altri

4 Risposte, Ultima risposta il 10 Luglio 2018

Non mi sento più a mio agio con gli altri

4 Risposte, Ultima risposta il 11 Luglio 2017

scelta giusta o meno?

6 Risposte, Ultima risposta il 14 Settembre 2017

Come posso diventare meno morbosa?

4 Risposte, Ultima risposta il 03 Settembre 2016

Lasciare o meno l'università?

1 Risposta, Ultima risposta il 16 Aprile 2018

Io sposato e lei fidanzata, ma non riusciamo a fare a meno di noi

1 Risposta, Ultima risposta il 30 Marzo 2016

ROCD, disinnamoramento, e altri terrori

2 Risposte, Ultima risposta il 11 Gennaio 2019

Più si avvicina un esame meno studio

5 Risposte, Ultima risposta il 07 Novembre 2017