Mi sento come risvegliata da un coma

Inviata da Nicossssa · 24 mar 2021

Salve, avevo già scritto una richiesta di consulto ma penso che sia stata molto confusa.
Inizio con dire che negli ultimi 2 anni la mia vita è stata invasa dall'ansia, dal panico e dallo stress. Nel 2019 in piena preparazione per la maturità e la patente a mio padre viene diagnosticato un tumore maligno, senza alcun sintomo premonitore. Ne siamo rimasti tutti sconvolti anche perché avendo già mia madre con una malattia rara, non ce lo aspettavamo. Si va avanti, si affrontano le cure, si passa la maturità con ottimi voti e si prende anche la patente. Inizio l'università e per me è stato un grande traguardo. Da soggetto ansioso, il prendere l'autobus tutti i giorni, stare insieme a 300 persone in aula, sono state grandi conquiste. Non mi faccio tanti amici perché la metà del tempo accompagnavo mio padre a fare le terapie. Inizio 2020 mio padre finisce le terapie, clinicamente è guarito anche se per 5 anni deve fare controlli; università tutto bene con i primi esami, ma ecco il covid. Ho affrontato 3 mesi di università su 2 anni. Là iniziano i primi segni di ansia, incomincio a farmi problemi perché non ho fatto amicizie e perché invece le vecchie amicizie 3erano andate avanti, nonostante io con lo avessi e ho ancora grandi rapporti. Per non parlare dell'ansia del virus 2 genitori da proteggere. Arriva l'estate e si sta in casa, sono uscita con i miei 3 migliori amici anche perché quelli ho e basta. A settembre in una serata conosciamo nuove persone e subito dopo io inizio ad avere problemi di respirazione notturna e di appetito, subito ho pensato al covid. Tampone negativo, le sensazioni continuano fino ad ottenere la diagnosi di un batterio che tratto con una cura molto pesante.
La causa scatenante del mio esaurimento è stato proprio questo batterio. Mi era stato tolto anche l'unico piacere, quello di mangiare. Da qui è nati un tornado di ansia, attacchi di panico e stress che sono sfociati forse in depersonalizzazione. Mi sono svegliata da un coma, come se gli ultimi 2 anni non li avessi vissuti, nonostante ci siano state più cose belle che brutte, perché ci sono stati anche i primi viaggi da sola. Fatto sta che non ricordo più come ero prima, come gestivo tutto; non sento di essere me. Credo di non provare emozioni tranne che la confusione totale. Ho difficoltà a dormire, a studiare e seguire le lezioni in dad infatti il rendimento è calato. Non ho voglia di fare attività fisica. Ma la cosa più strana è che continuo a chiedermi se tutto quello che vivo è reale, anche se i miei amici e la mia gatta sono veri. Mi sta distruggendo questa situazione perché anche quando non voglio pensarci è inevitabile.
Non so se può essere utile ma dall'età di 4 anni ai 10 anni ho sofferto di epilessia piccolo male.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 MAR 2021

Le sue parole lasciano trasparire tutta la sofferenza che la sta accompagnando in questo periodo. Mi sono venute in mente due riflessioni:
La prima è le condizioni di salute dei suoi genitori le impongono una sorta di inversione di ruolo: è lei che deve occuparsi di loto anziché il contrario, il che non dev'essere semplice;
In seconda battuta, la diagnosi di suo oadre e subito dopo il covid, sono arrivate nella sua vita i periodi di "svolta", proprio quando avrebbe dovuto cominciare a spiccare il colo, le sono state strappate le ali.
Le reazioni di cui parla e che le sembrano "strane" potrebbero essere l'unico modo che per ora la sua mente ha trovato per affrontarr la situazione. Abbia fiducia in sé stessa e intraprenda un percorso, vedrà che la aiuterà. Un saluto

Dott.ssa Nuzzolese Antonella Psicologo a Matera

22 Risposte

24 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 MAR 2021

Cara Nicossssa,
da quello che scrive arriva tutta l'ansia che ha dovuto affrontare, ma anche tanta forza, tenacia che l'hanno aiutata a superare tante paure e ad uscirne vincente. Sembra che l'arresto al quale ci ha costretti questa pandemia le abbia fatto arrivare addosso tutta la fatica e la stanchezza di un lungo periodo fatto di prove da superare, ma anche di tante soddisfazioni. La situazione attuale, inoltre, ci ha obbligati a vivere in un modo nuovo le relazioni o, in alcuni casi, a non viverle affatto, ci ha tolto il tempo dello svago e della spensieratezza, indispensabili per ricaricare le batterie quando si e' esausti e svuotati dai problemi e dalle frustrazioni.
Credo che per capire meglio le emozioni che la travolgono, soprattutto nell'ultimo periodo, e per meglio gestire quanto le sta capitando anche rispetto alla pandemia, sia utile un percorso psicoterapeutico per riprendere le redini della sua vita e andare avanti piu' serena e sicura.
Spero di essere stata utile. Se crede puo' contattarmi.
Cordiali saluti.
D.ssa Ilaria Bedini

Dott.ssa Ilaria bedini Psicologo a Reggio Emilia

24 Risposte

8 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2021

Cara
Leggere quello che scrivi mi colpisce molto
Hai affrontato molte difficoltà e nonostante tutto sei riuscita comunque a portare a termine i tuoi obiettivi, quindi vuol dire che hai le capacità per riuscire a dare concretezza alla tua vita ed a sentirtene soddisfatta. Purtroppo la situazione attuale ci ha catapultati in un mondo nuovo, e soprattutto in un modo nuovo di affrontare le relazioni e la vita in generale con l’altro. Sembra quasi che per te questa situazione sia stata come la goccia che ha fatto traboccare il vaso , aprendo la porta a tutte le emozioni che negli ultimi tempi hai affrontato e che forse non hai elaborato del tutto
Detto questo ti consiglio vivamente di intraprendere un percorso psicoterapico per ritornare a contattare te stessa e la realtà che ti circonda
Rimango a tua completa disposizione

Dott.ssa Barbara Iurato Psicologo a Modica

17 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2021

Gentile, non é facile vivere ciò che ha riportato... É dura, ma nonostante tutto, é ancora qui, in piedi. Penso sia importante elaborare tutto quello che ha vissuto per evitare che possa condizionare il Suo presente, oltre che lavorare, attraverso uno spazio di ascolto nel quale riporre tutte le Sue preoccupazioni e paure da riparare, sul riconoscimento delle Sue risorse, per affrontare e andare avanti il piú adeguatamente possibile. Per questo motivo Le consiglio un percorso psicologico per investire sul Suo benessere.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1615 Risposte

872 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18800

psicologi

domande 30000

domande

Risposte 102150

Risposte