Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

mi sento a pezzi, sono al limite

Inviata da gianluca il 2 gen 2015 Terapia di coppia

Mi chiamo Gianluca, ho 18 anni e frequento l'ultimo anno di liceo. Sono sempre stato un tipo intelligente e capace, ma anche molto sensibile e introverso. A partire dal secondo anno di superiori, forse a causa di come ho vissuto le prime esperienze serali piuttosto forti dei miei amici, ho iniziato a frequentare un gruppetto di persone con la testa sulle spalle. Tuttavia nel tempo mi sono sempre sentito come inadeguato rispetto agli altri, diverso, come se mi mancasse qualcosa, finché non arrivai a pensarlo veramente. Fui sempre preso più dallo sconforto, mi sentivo impedito nel confrontarmi con i miei coetanei e ciò mi ha sempre dato tristezza nel pensare che forse non avrei mai avuto amici o una ragazza. Smisi di uscire, di vedere i miei amici, passavo le giornate chiusi in casa a studiare o davanti alla TV, quando mi svegliavo di mattina sentivo sempre che sarebbe stata una giornata vuota e inutile, salvo qualche soddisfazione nello studio. Lentamente queste insicurezze si sono manifestate anche in ambito familiare, tantoche credo che qualche parente tuttora non mi consideri proprio a posto. Non riuscivo ad essere me stesso serenamente, mi sentivo intrappolato in una gabbia.
Da circa un anno la situazione è migliorata. Ho iniziato a frequentare altri ragazzi a scuola per motivi di studio, poi abbiamo iniziato a incontrarci e ora siamo molto legati. Ho provato anche a trovare una ragazza, ma il rifiuto mi ha fatto sprofondare di nuovo. E' accaduto con una persona che conosco da tempo e alla quale sono molto affezionato. Lei non si sente pronta per fare questo passo e mi ha chiesto del tempo, ma alla luce di come mi ha visto, di come mi sono visto io, in questi anni, continuo a pensare che lei possa sentirsi costretta ad accettare per pena o per compassione. Nonostante sia consapevole che ciò che ho appena detto sia una follia, sono tormentato da questo pensiero. Così riparte tutta la trafila di pensieri negativi, quel senso di vuoto interiore e inutilità, di inadeguatezza. Anche se lo avverto in modo minore, è sufficiente per farmi concludere la giornata di malumore e mettere tra me e il mondo una barriera di vacuità e superficialità. Ormai trascorro il tempo tra iniezioni di fiducia e ricadute, non riesco a sopportare più questa situazione. Vorrei ritrovare un po di pace almeno nei miei pensieri. Cosa posso fare ?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gianluca cerco di risponderle senza tanti giri di parole dicendo che:
dal momento che è diverso tempo che cerca "da solo" di risolere le sue difficoltà ma senza risultati soddisfacenti, le consiglio di rivolgersi ad uno psicoterapeuta che probabilmente lavorerebbe con lei principalmente sulla sua autostima
dr E. Zinzi Psicologo Psicoterapeuta con studio a Taranto e Palagiano

Dr. Ettore Zinzi Psicologo a Taranto

20 Risposte

21 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Gianluca,
lei ha già iniziato un periodo di maggiore socializzazione e benessere e pertanto questo episodio con la ragazza è da considerare presumibilmente solo un inciampo nel percorso, ma non così grave da pregiudicarlo. Si dia tempo. Se tuttavia volesse avere da subito uno slancio in più che gli permetta di vivere con maggiore pienezza e spensieratezza, le consiglio di consultare uno psicoterapeuta poichè questo professionista può individuare ciò che la frena e rimuoverlo o mitigarlo.

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

702 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77900

Risposte