Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Mi piaccio e ho paura, perché?

Inviata da tatina il 31 ott 2014 Autostima

Buongiorno,sono una mamma, una moglie, una donna di 31 anni che attualmente non può volere di meglio dalla sua vita. il lavoro va bene, le amicizie pure, con mio marito va tutto bene, sono mamma da due anni dopo aver tanto desiderao questo figlio e mi piaccio molto come donna. La gravidanza, il parto, l'essere mamma, mi hanno profondamente cambiata come persona, in positivo! tutti mi dicono che sono molto più sicura di me stessa sia nelle relazioni con gli altri che con me stessa. Anche fisicamente mi piaccio, e questo per me è importantissimo visto che non ho mai vissuto benissimo il rapporto con il mio corpo.
con mio marito (che ultimamente è un po' geloso, forse per via della mia sicurezza e del fatto che mi vede molto più bella)va tutto bene, lo amo e so che è lui l'uomo della mia vita, ne sono certa.
perchè allora sento che gli uomini mi guardano in certo modo e questo mi fa piacere? nel senso che lo sguardo di un uomo (che non è mio marito) di un collega piuttosto di uno che incontro per strada, mi fa sentire desiderara come donna e questo da una parte mi fa sentire viva, dall'altra mi fa sentire terribilmente in colpa.
perchè non mi bastano gli occhi di mio marito? perchè amo così tanto piacere? significa che mi manca qualcosa? mi basterà solo questo o cercherò dell'altro? mi stanno torturando tutte queste domande...
per cortesia, mi rispoda al più presto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Tatina, concordo con i colleghi! E' un peccato che lei debba vivere un momento così positivo sul piano personale, come una minaccia per tutto il resto. Da come la descrive, la sua, sembra la storia del bruco che si trasforma in farfalla ma non sa come gestire le ali, ed in effetti può capitare di attraversare dei grossi cambiamenti e rimanere un po' disorientati. Il mio suggerimento coincide con chi le ha risposto prima di me: contatti qualcuno nella sua zona e si faccia aiutare a trasformare questo momento di crescita in una spinta positiva!
saluti Luciana Iuliucci

Dott.ssa Luciana Iuliucci Psicologo a Pontedera

8 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Dice che oggi si sente bella ed ha un buon rapporto con il suo corpo, più sicura e consapevole di sé. Sembra che abbia paura di questa sua energia e forza, come se questa potesse travolgerla e rompere gli argini. Percepisce il pericolo che tutto quello che ha potrebbe un giorno non bastarle più e allora che può succede? Sembra che lei abbia paura ad ascoltarsi in profondità, a sentire le emozioni intensamente, a scoprire nuovi desideri e bisogni. 31 anni è un'età bellissima, la viva in pienezza e si faccia aiutare da alcuni colloqui di sostegno psicologico se pensa di avere bisogno di un confronto su ciò che non sene di padroneggiare compleamente. Buone cose Dottssa Rosanna Tartarelli

Dott.ssa Rosanna Tartarelli Psicologo a Lucca

113 Risposte

79 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Tatina
lei, fino a questo momento della sua vita è stata in grado di costruire cose importanti e di generare uno stato di vita soddisfacente all'interno della sua famiglia.
Tutto va bene, ha l'amore e la dedizione di suo marito e la soddisfazione di essere mamma.
Eppure queste cose non la rendono pienamente soddisfatta, lei è comunque, bisognosa di altre attenzioni, di altre emozioni, di altre cose di cui neppure, probabilmente, sa dire cosa siano e questo le genera ansia e sgomento.
A mio parere lei sente che la sua "espansione" deve continuare ma non capisce in che modo lo possa fare e non è in grado di imprimere una direzione a questo movimento. Quindi è un poco vagante e si sofferma su "sguardi" su suggestioni che arrivano da fuori famiglia.
Una insoddisfazione in questa (apparente?) soddisfazione serpeggia... si chieda profondamente di cosa si tratta e non disdegni il confronto e l'aiuto di uno Psicoterapeuta.
Cordiali saluti
Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicoterapeuta in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6785 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno gentile Tatina,
le emozioni che prova di fronte al suo cambiamento potrebbero voler dire che lo stato di benessere psicofisiologico sperimentato dalla gravidanza in poi sta leggermente sfumando lasciando il posto alle sue paure arcaiche su se stessa e su di lei in relazione con gli altri significativi. A livello fisiologico, il rilascio di ormoni come l'ossitocina, la dopamina e le endorfine (in sequenza temporale dalla gravidanza in poi) modificano il comportamento e anche i pensieri ma questo non è illimitato. Sono daccordo con i colleghi che mi hanno preceduta nel suggerire alcuni colloqui con uno/a Psicologo/a Psicoterapeuta in presenza per un sostegno psicologico in presenza.
Cordialmente
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1715 Risposte

2803 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Tatina,
l'attenzione si pone sulle sue caratteristiche personologiche allo scopo di capire e rispondere ai suoi perché. Tuttavia da sola o con consigli a distanza quanto cerca pare impossibile senza conoscere altre sue caratteristiche chiave. penso che solo una consulenza competente presso professionista esperto potrà risolvere i suoi perché e trovare una sua tranquillità acquetando le sue paure.
dr paolo zucconi sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1560 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile lettrice, a fronte della situazione quasi perfetta che descrive, sembra emergere il timore che lei stessa possa mettere a repentaglio tutto, rovinando la vita serena e sicura che ha costruito. Tale minaccia, che prende la forma di domande che "la torturano", potrebbe trovare lettura attenta da parte di uno psicologo che possa fare una valutazione della sua persona. Cerchi qualcuno nella sua zona di residenza.
Saluti
Maria Rita Milesi
Psicologa Psicoterapeuta a Bergamo e a Milano

Dr.ssa Maria Rita Milesi Psicologo a Bergamo

140 Risposte

187 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Tatina,
personalmente ritengo che sia abbastanza normale provare piacere nel ricevere complimenti e sguardi da altre persone che non sono il nostro partner. Questo non significa necessariamente provare meno amore per la nostra metà. Il fatto di aver acquisito maggior sicurezza in sé, anche nell’aspetto fisico, potrebbe averle fatto “aprire gli occhi” sul mondo esterno, cioè rendersi conto di sguardi che magari prima non vedeva, ma che forse erano comunque presenti. E sviluppato in lei dei timori riguardanti il suo “nuovo” essere. E’ positivo riscoprirsi e maturare, ma al contempo potrebbe portare a destabilizzazioni, in quanto non siamo ancora consapevoli a pieno di queste “nuove” potenzialità e doti. Credo che sarebbe meglio che lei riportasse questi dubbi di persona ad un terapeuta, in modo da comprendere meglio come sta vivendo questo periodo e a cosa si lega il senso di colpa che emerge da tali situazioni.
A disposizione per ulteriori informazioni,
un caro saluto,
Dott.ssa Chiara Francesconi

Anonimo-127163 Psicologo a Fano

319 Risposte

242 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15700

psicologi

domande 19850

domande

Risposte 79300

Risposte