Mi manca troppo la mia psicologa e non riesco a gestire la situazione

Inviata da franci0102 · 27 apr 2020 Psicoterapia

Salve a tutti.
Vi scrivo in lacrime alle 2:30 di notte non sapendo cos’altro fare. Sono stata da una psicologa per circa un anno, con qualche interruzione in mezzo per vari motivi. Premetto di non essere mai stata da uno psicologo, e con questa mi sono trovata davvero molto bene... Mi ha aiutata tanto in tante cose. Mi ci sono affezionata ma ad un punto esagerato. Inizialmente sembrava normale affezionarsi ad una persona che ti ascolta, non ti giudica e ti aiuta. Ma la cosa ha iniziato a sfuggire di mano. Ho iniziato a essere gelosa (degli altri pazienti), a pensarla sempre, a non vedere l’ora di parlarci. Come quando una persona è innamorata. (Non so quanto voi crediate nel transfert). Comunque, la cosa ha iniziato a diventare insostenibile quindi un giorno ho deciso di parlargliene (ci è voluto tanto coraggio) con la speranza di togliermi un peso dal petto e sperando che lei potesse aiutarmi come sempre. Lei disse che era normale provare sentimenti. Io specificai che erano in modo eccessivo e mi facevano stare male, soprattutto per il fatto che io le volevo tanto bene mentre sapevo che a lei non importasse nulla di me. Il pensiero che per me lei fosse tutto e io niente per lei mi distruggeva. Lei rispose che potrei provare questi sentimenti verso di lei ma che in realtà li metto in atto con altre persone. Non condivido questa spiegazione in un certo senso, perché io mi sento priorio legata a lei. Mi preoccupo davvero per lei, le voglio bene ecc. Comunque, dissi anche che parlare con lei era l’unica cosa che mi facesse stare meglio e che se un giorno lei mi avesse detto che non potevo più parlarci ci sarei rimasta malissimo. Lei mi disse che ho la paura dell’abbandono ma mi rassicuro tantissimo dicendomi che non mi abbandonerà, che ci sarà sempre per me. Mi ha fatto credere per un momento, per un minimo, che forse gli importasse di me (ma un minimo, come paziente e non altro). Nelle ultime sedute stavo affrontando un periodo particolarmente difficile.Fatto sta che inizia la quarantena. Panico. Appuntamenti annullati ovviamente. Nonostante ció si può ancora fare Sedute online. Io mi aspettavo un email da parte sua che cambiasse l’appuntamento e mi chiedesse se volessi farlo online. O almeno, un email con un “come stai?” Essendo che conosceva in che situazione ero in quel periodo. Niente di niente, non si è fatta sentire. Intanto i giorni passavano e mi mancava sempre di più, ogni tanto piangevo pensandola e pensando al fatto che non la rivedrò più. Fino a che... ho scoperto che ad altri ha comunicato via email l’opzione di fare sedute online. Io non ero tra questi a chi l’ha comunicato . Quando ho scoperto questa cosa sono stata malissimo e ora tutt’ora. Le opzioni sono: mi odia e odia avermi come paziente quindi non vuole fare sedute con me, si è dimenticata della mia esistenza quindi non mi ha mandato nulla. Non so quale delle due sia peggio sinceramente. So solo che (per certo ) le uniche opzioni possibili sono queste, ed entrambe mi fanno stare malissimo. Sono passata dal non piangere mai al piangere tutti i giorni, tutte le notti. Pensavo che dopo un tot le lacrime finissero ma a quanto pare non è così. Non riesco a dormire, riesco solo a pensare a quanto io tenga a lei mentre io per lei non esisto. Piango per ore e mi viene l’ansia. Vorrei parlare con lei di tante cose. Lei mi aiuterebbe con l’ansia. Mi sveglio con mal di testa, occhi gonfi e rossi. Finché arriva la sera e si ripete tutto da capo. E durante il giorno mi sforzo a trattenermi, a non pensarci. Io non so come uscirne. Non capisco perché io mi senta così. Dovrei essere felice. Io sono grata per ciò che ho. Ma questa situazione mi rovina tutto. Vorrei smetterla di sentirmi così verso la mia psicologa, ma non so come fare. Vorrei scriverle ciò che ho scritto qua, ma non mi sembra opportuno. Non voglio chiederle io un colloquio per i motivi citati prima, se non me l’ha chiesto lei allora non vuole. E non voglio chiederle qualcosa che non vuole.
Io voglio solo poter dormire tranquillamente senza dover piangere tutte le notti e smetterla di sentirmi così verso una persona che a malapena sa il mio nome. Ho sempre creduto fosse una psicologa fantastica ma adesso non so più cosa pensare. Mi sento abbandonata. Mi sento proprio male. Piango più volte al giorno per questo e lo ritengo imbarazzante e insensato. Vorrei tanto scriverle tutto ciò. Non voglio chiederle una seduta online, non riuscirei a dire tutto questo bene come lo penso veramente. Mi mette quasi a disagio e ancora più ansia. Inoltre, come già detto prima, avrebbe dovuto chiedere lei di me, e informarmi della terapia online. Ma se non l’ha fatto... Non voglio rompere le scatole.
Pensavo che con il tempo tutto ciò passasse. Che senza sedute me la sarei “dimenticata” invece peggiora giorno dopo giorno.
Non so cosa fare.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Psicologi specializzati in Psicoterapia

Vedere più psicologi specializzati in Psicoterapia

Altre domande su Psicoterapia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102350

Risposte