Mi ha lasciata perchè siamo troppo diversi. Cosa devo fare?

Inviata da Jennifer il 26 ago 2014 Terapia di coppia

Ho 19 anni ... A febbraio ho conosciuto questo ragazzo. Non era bellissimo ma aveva un bel carattere misterioso, intelligente, sensibile allo stesso tempo.Siamo stati insieme un po' e poi è cambiato e l'ho lasciato. Dopo un mese sono ritornata ma lui continuava a quel punto ho deciso di rompere. Dopo qualche settimana è ritornato lui. Ma una notte dopo una brutta lite mi ha rilasciata perchè avevo bevuto troppo secondo lui. Mi ero messa l'anima in pace ero andata avanti, serena felice con me stessa. Quando a inizio giugno è tornato siamo stati insieme fino ad oggi 25 agosto. Siamo stati bene, insieme ogni giorno , mi ha presentata la sua famiglia tutti. Addirittura mi diceva che con me stava bene che lo aiutavo a stare meglio. Che dopo il suo primo amore si era chiuso e che con me stava aprendo il suo cuore. Due mercoledì fa abbiamo litigato di brutto lui aveva bevuto e io pure ci siamo detti cose brutte. Ed è cambiato mi ha chiesto una pausa. Quando io volevo solamente affrontare la cosa in due. Mi aveva promesso che l'avremmo superata insieme. Ieri mi ha lasciata dicendomi che siamo diversi, io mi mostro troppo a lui le persone non piacciono così, parlo sempre di me ( mi sono fatta in quattro per lui sempre !) e che non sente nulla e siamo gli antipodi. Poi mi riscrive dicendomi che per lui non è facile e che ci sta male. Io non so cosa pensare. Perchè l'ha fatto ? Non mi importa delle promesse. Sono giovane si ma gli sguardi non mentono e il suo era così perso nel mio.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Jennifer, probabilmente ha ragione lei quando dice che "gli sguardi non mentono", quando una persona ci tiene a noi lo percepiamo in modo molto nitido. Purtroppo però, nelle relazioni, ogni persona porta tutta la sua esistenza e di conseguenza rovescia tutto quel bagaglio di esperienze, traumi, angosce, sofferenze e timori sperando di riuscire a mettere ordine ma che spesso invece finiscono con il portare a mollare la presa in una storia, piuttosto che a mettersi in gioco veramente. Questo è ancora più vero se si pensa alla vostra giovane età. Si dia del tempo per riflettere, provi a stare senza di lui rispettando quindi la sua scelta e analizzi le sue emozioni in merito alla fine di questa storia.. sembra banale, ma darsi tempo è un atto di coraggio nei nostri confronti che può permetterci di vedere le cose in un altro modo, più consapevole.
Le auguro un buon proseguimento,
Dott.ssa Martina Panerai

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

cara e giovane lettrice, potrebbe essere opportuno dopo 6 mesi che vi frequentate (compresi gli intervalli di separazione) che ognuno rifletta per proprio conto su quanto è accaduto, su quanto accade, quali sono i motivi delle incompatibilità, e quali sono i vostri reali sentimenti e vi diate un tempo di 15 giorni con un appuntamento prefissato in anticipo con data , orario e luogo (concorderete insieme lì il giorno, ora e luogo) in cui parlerete delle vostre reciproche riflessioni. In tale intervallo evitate di sentirvi o messaggiarvi o incontrarvi per meglio riflettere ognuno per proprio conto .
ci riscriva. mille auguri. dssa patrizia pezzella psicologa psicoterapeuta roma

Studio Medico In Trastevere Psicologo a Roma

20 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19700

domande

Risposte 77250

Risposte