Mi ha distrutta

Inviata da Elisa · 8 set 2021

Poco più di un mese fa scrivevo qui questo:
Buongiorno, sono Elisa e ho quasi 22 anni.
Scrivo qui per una serie di problematiche che mi ritrovo ad affrontare ormai da anni, ma più nello specifico ho paura che possano rovinare la mia attuale relazione.
Da circa 3 mesi frequento/sto con un ragazzo che mi piace molto, con me è attento e premuroso, ma che tra 6 mesi partirà per un'esperienza all'esterno di 4 mesi. (Cosa di cui sono consapevole dall'inizio della conoscenza).
Ci conosciamo su un sito di incontri, all'inizio io capisco che quel ragazzo può davvero interessarmi, e me ne allontano, poichè entrambi ci eravamo detti di non volere una relazione. Tuttavia, lui esprime la volontà di rivedermi, ma io non li credo e sparisco per un mese. Quando torno, trovo una persona intenzionata a conoscermi, che dopo un mese circa, in modo del tutto naturale mi chiede di stare insieme a tutti gli effetti. Da lì a poco, in me iniziano a nascere mille dubbi e insicurezze: e se dovesse finire? e se mi lasciasse? e se non fosse davvero sincero? se partendo per la spagna dovesse capire che non sono io quello che vuole? se trovasse un'altra senza ''problematiche''?
(Ci tengo a precisare che lui non fa nulla per far si che questi dubbi abbiano un fondo di verità, oltre a qualche like ad altre ragazze, non ho mai avuto modo di dubitare VERAMENTE..)
Tutti questi dubbi mi assalgono, tanto che inizio sistematicamente, con una cadenza settimanale a provare questa sensazioni orribili, simili ad un presagio totalmente negativo, ritrovandomi in una sorta di stato depressivo.
Ne parlo con lui, e per quanto lui non capisca fino in fondo, (forse perchè avrei paura di espormi a tutti gli effetti e fargli presente tutto quello che ho dentro), ad ogni modo mi sta vicino, una sera dopo l'ennesima mia manifestazione negativa, piangendo mi dice di non sapere cosa fare per far si che anche io viva la relazione appagante che lui invece sente di vivere e che ha paura che finisca tra noi.
Ho paura di perderlo, questo è evidente, ma inizio anche a comprendere quanto tutte queste mie insicurezze dipendano dai miei genitori. Da mio padre che c'è stato poco, se non economicamente, e da mia madre che invece tutt'ora vive nella piena venerazione di un uomo(mio padre) che l'ha tradita, avendo un figlio con un'altra donna, figlio scoperto solo da me 13 anni dopo la nascita.
Che sia questo a rendermi così sfiduciosa? Ad aver paura di subire un altro abbandono, e di non riuscire a riporre fiducia nell'uomo di cui mi sto innamorando?
E anche così fosse, come posso uscire da questa sensazione orribile? Sta davvero condizionando la mia vita, e sento a 22 anni, di rovinarmi tanti momenti, che credo andrebbero vissuti con la giusta leggerezza dei miei anni.
(Fine flashback)
Da allora, non ho ancora avuto modo di intraprendere un percorso terapeutico. Ma ieri sono stata lasciata dal ragazzo di cui parlavo. Mi sento terribilmente persa, le sue motivazioni sono state che si è sentito totalmente al limite, frustrato dalle mie problematiche (o meglio, dalla piega che davano alla nostra relazione).
Mi ha lasciata così, di punto in bianco, dopo una serata ben poco piacevole per me, in cui scopro che mio padre è risultato positivo al Covid.
Inutile dire che sono a pezzi, lui mi vuole incontrare e piange abbracciandomi dicendomi che ha dovuto agire così per ascoltare la sua testa, riuscendo ad eclissare il cuore, perché deve pensare alla sua serenità.
Mi sento terribilmente in colpa, per la storia che ho rovinato, coi miei problemi (per quanto lui non mi imputi nulla). Mi sento persa perché in lui credevo veramente tanto, e il sentimento era forte. So che niente sarebbe più recuperabile. Ma ho bisogno di capire quanto queste mie problematiche abbiamo agito e intercesso per la fine di questa storia, perché se così fosse, avrò un bel rimorso.. o se invece semplicemente non era la persona adatta a me ora come ora.

Darei qualunque cosa per smettere di soffrire così ora...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 36500 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 21250

psicologi

domande 36500

domande

Risposte 124700

Risposte