Non puoi recarti in nessun centro?
Trova uno psicologo online
Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Mi faccio lo sgambetto da solo??

Inviata da Marco il 17 nov 2015 Autostima

Buongiorno, sono un ragazzo di 20 anni di Bologna, attualmente frequento l'università e sto passando un periodo un pò "strano". Sono uscito da varie storie d'amore travagliate e ora da 1 mese e mezzo sto frequentando una ragazza ( siamo usciti in questo mese 5 volte insieme) e sto notando che ogni volta che sto con una ragazza in un certo senso mi faccio lo sgambetto da solo. Comincio a farmi mille paranoie e va a finire che queste paranoie le scarico sulle ragazze con cui esco o con cui sono fidanzato per poi strangolare in un certo senso il rapporto... Ad esempio con la ragazza con cui esco ultimamente ho passato 3 settimane con lei diciamo perfette, mi ci trovo benissimo per tutto il problema è subentrato 3 giorni fa. Mentre andavo all'università ho visto un ragazzo che baciava una ragazza, in quel momento mi è venuto in testa "oddio ma non è che è la ragazza con cui esco??" e nulla questo pensiero non lo riesco più a togliere dalla testa... La ragazza che baciava il ragazzo nemmeno l'ho vista in faccia quindi nemmeno potrei dire se era lei o meno e in più da dietro non le assomigliava molto però il pensiero rimane. Inoltre in teoria se esco con una ragazza mi dovrei fidare di lei giusto? Quindi se mi dice una cosa e mi dice che non frequenterà altri ragazzi dovrei crederle senza nemmeno pensarci a queste sciocchezze... Comunque non è la prima volta che mi imparanoio con pensieri simili... E sinceramente sono stufo perché poi divento nervoso e va a finire che il nervosismo lo scarico sugli altri. In più non posso andare dalla ragazza con cui esco e dirgli " scusa ma ieri baciavi uno?" mi prenderebbe per pazzo e penserebbe non si fida di me... In realtà forse il problema è quello io non mi fido di nessuno...
Davvero non so che fare... Cosa dovrei fare? Dovrei parlare e chiedere chiarimenti alla ragazza con cui esco (ma mi pare assurdo)?? Cosa devo fare per uscire da questi pensieri?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Caro Leonardo,
non c'è da meravigliarsi se le tue storie precedenti sono state travagliate.
La tua insicurezza e il tuo tratto paranoico rischiano di minacciare anche questa relazione attuale e forse le prossime, se ce ne saranno.
Per fortuna hai sufficiente buon senso per non chiedere a questa tua attuale ragazza se ieri si baciava con un altro ma il pensiero molesto e il dubbio nella mente restano.
Prima che questo pensiero molesto diventi intrusivo ed ossessivo e prima di rovinare anche questa relazione renditi conto che hai bisogno di un aiuto psicologico che ti faccia acquisire più sicurezza, autostima e gioia di vivere in modo meno rigido e angosciato.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6778 Risposte

18958 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Leonardo,
è probabile che la tua mancanza di fiducia sia un comportamento da te inconsciamente appreso nel tempo... se l'hai sviluppato è perchè in qualche modo ti è servito, anche se è arrivato il momento di abbandonarlo. A parte questo, il tuo "farti lo sgambetto da solo" potrebbe anche essere un modo che utilizzi (inconsciamente) per non vivere qualcosa di bello... è come se fosse un modo per punirti o per non vivere appieno quello che hai, quasi ci fosse una convinzione del tipo "io non merito".
Naturalmente si tratta pure ipotesi, bisognerebbe raccogliere più informazioni sulla situazione. Hai pensato di parlarne con un esperto?

Buona vita,
Dr.ssa Ilaria Terrone, Bari

Dott.ssa Ilaria Terrone Psicologa Bari Psicologo a Bari

160 Risposte

218 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Leonardo,
la prima cosa che mi viene in mente leggendo la sua domanda è un film di Ettore Scola, dal titolo “Il dramma della Gelosia”. A mio parere, il messaggio che il regista vuole trasmettere è che nessuno è immune da questa tematica, nessuno può definirsi “non geloso”, e nemmeno quegli illustri professionisti che ti possono rispondere etichettandoti come paranoico.
Nella mia esperienza di vita e professionale ho imparato che anche coloro i quali si dichiarano “non gelosi”, in realtà nascondono bene le loro paure. Tutti abbiamo paura di amare. Quando ci innamoriamo di una persona, ci affidiamo a lei, mettiamo nelle sue mani la nostra serenità, poiché sappiamo che, nel caso questa ci tradisca, soffriremmo.
Quindi, caro Leonardo, il mio consiglio è molto semplice. Non tenga dentro di sé le sue paure, non le soffochi. Parli con la sua attuale compagna, magari in maniera ironica, del tipo: “Ma sai cosa mi è capitato ieri? Ho visto una coppia di ragazzi che si baciavano, e ho pensato che quella ragazza eri tu. Credo di avere paura, paura di affezionarmi a te”.
Lei dice che non si fida di nessuno. Io le dico che la fiducia va meritata. In questo caso, in amore, la sincerità è, a mio avviso, la base per costruire un rapporto di fiducia.

Con stima,
dott. Arturo Russo

Dott. Arturo Russo Psicologo a Collegno

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Leonardo ,
nel pensiero che accompagna le tue relazioni si espimono incertezza ed insicurezza. La paura che lei possa baciare il primo che capita ,l'idea che lei abbia una relazione parallela o che semplicemente possa preferire un altro a te , sono tutti pensieri che nascono da un autostima bassa e dal non essere consapevole delle proprie capacità. Cosi in questo modo sei quasi costretto a fare questi pensieri per metterti al riparo da una possibile delusione quale appunto un tradimento o un confronto con altri . Inoltre il pensiero paranoico di cui sei consapevole , ti impedisce qualunque tipo di azione perché un pensiero logorante come quello che hai descritto non si può esprimere in modo diretto al proprio partner sarebbe distruttivo per il rapporto ed umiliante per te ; sveleresti tutto insieme la gelosia nascosta e la mancanza di fiducia ; così facendo l'altro vedrebbe tutta la tua debolezza .
Credo ti serva un percorso che ti aiuti a vivere i rapporti in modo spontaneo e gioioso senza il timore di mostrare il lato debole.
Un saluto
Dott. Giacomo Sella

Dott. Giacomo Sella Psicologo a Roma

59 Risposte

71 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Leonardo,
semplificati un attimino perché in questo turbinio di pensieri mi sembra che tu ti stia un poco distaccando dalla realtà e stia entrando in una gran confusione.
Tutto questo "mentale", che metti nei fatti e nelle relazioni, sembra essere un tuo meccanismo di difesa (forse dall'ansia e dalla timidezza) e, nell'impiegare tante energie in questo senso, perdi di immediatezza e spontaneità.
Questa tua impostazione psicologica va corretta e qui uno psicoterapeuta potrebbe esserti molto utile.
Cosa potremmo trovare alla base di questi pensieri?
Probabilmente una grande insicurezza dovuta anche a mancanza di esperienza.
Accetta di avere questi problemi (peraltro superabili) e fatti aiutare da un'esperto perchè alla tua età devi vivere le relazioni in modo corretto, consapevole e responsabile ma anche fiducioso e gioioso e, in quello che racconti, la gioia e l'entusiasmo dello stare insieme mancano.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6836 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16000

psicologi

domande 20750

domande

Risposte 80400

Risposte