Mi dite se ho sbagliato?

Inviata da Giulia · 15 gen 2016 Relazioni sociali

Sono fidanzata e lui è abbastanza convito delle sue idee. Non geloso, ma certe cose gli danno fastidio e non le condivide (ad esempio se considero carino un ragazzo). Beh, sono al secondo anno all'accademia d'arte drammatica, e c'è un ragazzo del terzo anno che mi sta simpatico e con ci ogni tanto scherzo. Non ce nessuna attrazione da parte mia e nemmeno dalla sua (ha la testa un po' per aria, vive in un mondo tutto suo) quindi non mi faccio problemi, in caso contrario cercherei di evitarlo per rispetto nei confronti del mio ragazzo.
Insomma vado al punto: stamattina arrivo in accademia e lo vedo nell'altra stanza che sta provando una coreografia. Non sapevo che ballasse, l'ho visto proprio mentre faceva una piroetta e la faceva anche bene. Ma la scena mi ha anche fatto simpatia, perché lui era tutto concentrato e lanciatissimo in quello che faceva. Quindi dopo che avevano finito di provare lui è venuto nell'altra stanza e io gli ho detto: "ehi Nick, ti ho visto prima alle prese con quella piroetta. Ahah, eri BELLISSIMO!". Ridendo, per scherzare. Mi sono sentita molto incolpa nel secondo subito dopo averlo detto. Gli avevo detto che era bellissimo... Il mio ragazzo non lo direbbe neanche per scherzo a qualcuna.. Però io non ero maliziosa!! Gli ho detto bellissimo...nel senso che era bello da vedere mentre faceva quella piroetta (ma non bello LUI, fisicamente) ma ero anche un po' ironica come per dire che era una scena bellissima, esilarante, perché era simpatico da vedere per quanto era lanciato. Non so se mi sono spiegata, sta di fatto che mi sento in colpa perché ho comunque detto a un altro ragazzo che era bellissimo (seppur senza malizia e non nel senso di bello fisicamente come uomo) e se lo sapesse il mio ragazzo non so come la prenderebbe. Non so se riuscirei a fargli capire che scherzavo.
Mi sto solo facendo delle paranoie inutili? Non ho fatto niente di male, credo...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 15 GEN 2016

Buongiorno Giulia,
direi che nel suo commento proprio non ci sia nulla di male. Non c'era malizia. Il senso di colpa potrebbe derivare dal fatto di sapere che se il suo fidanzato lo sapesse la prenderebbe male. In fin dei conti ha fatto un apprezzamento innocente e dovrebbe chiedersi come mai il suo fidanzato se la potrebbe prendere. La gelosia è un sentimento di insicurezza.
Un saluto

dott.ssa Miolì Chiung
Studio Psicologia Salem
Milano

Anonimo-125892 Psicologo a Milano

220 Risposte

913 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 GEN 2016

Salve Sara,
non penso assolutamente che tu abbia sbagliato per essere stata spontanea e tu stessa riconosci di non aver messo malizia nella frase. Il senso di colpa che provi deriva da un'insicurezza di fondo che probabilmente il tuo ragazzo ti induce ad avere con la sua gelosia. Se tu sei sicura dei tuoi sentimenti non devi farti confondere da un sentimento tanto inutile quanto il senso di colpa. Alla luce di quanto scrivi ti invito a riflettere su quanto la vostra relazione, così com'è ora, ti stia portando beneficio e quanto invece ti stia creando disagio.
Resto a disposizione qualora avessi necessità di affrontare un sostegno psicologico in tal senso.
Un caro saluto, Dott.ssa Amelia Avruscio.

Dott.ssa Amelia Avruscio Psicologo a Cosenza

3 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GEN 2016

Cara Giulia, da quanto scrive non pensa di avere colpe (alle colpe possiamo riparare), ma senso di colpa. Non era maliziosa, le sue emozioni verso questa persona sono chiare (simpatia), a differenza dei suoi pensieri perché lei sa che guardare un altro ragazzo da fastidio al suo ragazzo. Chiarito questo credo possa uscire dal conflitto. Ad ogni modo se questi pensieri continuano a disturbare con intensità e per più tempo si rivolga ad uno psicoterapeuta. Un caro saluto, dott.ssa Maria Giulia Mercuri -Ascoli Piceno e Grottammare

Dott.ssa Mercuri Maria Giulia Psicologo a Ascoli Piceno

20 Risposte

39 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GEN 2016

Cara Giuly,

in effetti lei stessa si rende conto di non aver fatto niente di male. A volte, le persone "cascano" in un meccanismo perverso che le porta a farsi domande del tutto fuorvianti. In questo senso, l'aiuto di una persona esterna potrebbe aiutarla a far chiarezza dentro di lei. Un caro saluto

Dott.ssa Ilaria Bellavia Psicologo a Firenze

6 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 GEN 2016

Giulia
come tu ben sai: ti stai facendo delle paranoie inutili.
Perché voler vivere con così tanti schemi mentali per delle cose semplici e belle che valorizzano rapporti sinceri e aperti con le persone.
Rimaniamo semplici, immediati!
Un saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6993 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 GEN 2016

Gentile Giulia,
è da rilevare un problema di insicurezza sia da parte sua che da parte del suo fidanzato.
Infatti, lei si sente inibita nell'esprimersi in modo spontaneo per il timore che certi suoi giudizi o commenti possano essere da lui fraintesi.
Lui, invece, a differenza di ciò che lei pensa, è proprio geloso e si sa che la gelosia è un indicatore di insicurezza.
Il suggerimento è per un sostegno psicologico alla coppia onde perfezionare la sintonia nella relazione.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7041 Risposte

20144 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 GEN 2016

Gentile Giulia,
c'è una richiesta sottesa alla paura di come la prenderebbe il suo fidanzato, c'è in lei la paura delle sue espressioni spontanee ed anche una certa riflessività circolare che la porta ad addossare agli altri vicino a lei - in questo caso al suo fidanzato - il giudizio sui suoi comportamenti. Le capita anche con altre persone significative di sentirsi in colpa per cose che dice o fà? Rimugina spesso sui suoi comportamenti?
Forse più che risposte on line lei necessita di incontrare di persona uno/a psicologo/a psicoterapeuta e lavorare sulla sua ansia di essere accettata e riconosciuta nella sua specificità.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2824 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Relazioni sociali

Vedere più psicologi specializzati in Relazioni sociali

Altre domande su Relazioni sociali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16800

psicologi

domande 23700

domande

Risposte 85550

Risposte