Mi aiutate per favore?

Inviata da Emy il 22 set 2016 Terapia di coppia

Salve, innanzitutto grazie per l'attenzione che spero mi dedichiate. L'anno scorso in estate mi fidanzai con un ragazzo. La storia finì dopo circa un mesetto poiché lui si era reso conto di non tenerci come credeva e, per evitare di illudermi e di andare oltre, aveva preferito per il mio bene di stroncare la relazione, e così si fidanzò poi con un'altra ragazza. Dopo 8 mesi, lui è ricomparso contattandomi su Facebook e da lì capii che si era lasciato anche con quest'ultima. Inizialmente volli fare la dura ma rendendomi conto di tenerci ancora a lui, abboccai poi alla sua esca. Da quando è ricomparso sono passati 6 mesi. Inizialmente lui veniva sempre da me solo per sfogarsi del suo dolore dovuto alla rottura della sua relazione e io, amandolo, accettavo e ascoltavo ogni sua paranoia, sofferenza, pur se questo mi recava ferite. Con il passar del tempo, lui parlava sempre meno di lei e abbiamo iniziato ad avere un rapporto di "amicizia": andavamo a ballare con lo stesso gruppo di amici, ogni volta che voleva compagnia per fare un servizio mi chiamava , ogni volta che voleva un consiglio mi cercava, tutto questo perché diceva che mi vedeva come un punto di riferimento. I mesi passavano e il rapporto diventava più stretto, tanto è vero che mi ha fatto entrare in casa sua, facendomi conoscere i genitori, facendomi dormire, mangiare a casa sua, cose che neanche quando stavamo insieme aveva fatto. Questo mi ha portato ad avere sempre di più la consapevolezza di amarlo, al contrario, lui dice di volermi tanto bene, di tenerci, ma che però non riesce ad andare oltre, a provare qualcosa di più e se ha fatto tutti questi gesti è per vedere se riesce in qualche modo a sbloccarsi dato che ha avuto già due storie in cui è stato lasciato, dove ha dato tutto di sè ma non ha funzionato. Molte volte dice che io sono la ragazza che ha sempre sognato, perché dono affetto, attenzioni che lui ha sempre desiderato e che non ha mai ricevuto, che sa quanto valgo perché sono stata l'unica a stargli vicino in un momento difficile ( il padre è stato operato al cuore e io ho trascorso ogni singolo giorno con lui, supportandolo, sacrificando la mia estate, il divertimento che ogni ragazza di 23 anni va cercando) e ci sta male perché vorrebbe tanto riuscirci ma niente. Lui mi chiede del tempo, perché secondo lui la vita è imprevedibile, mai dire mai, se è destino succederà. Quando io propongo di allontanarci, lui risponde che se dovesse farlo non ce la farebbe, perché mi vorrebbe nella sua vita, ma come amica per il momento, poi chissà. Io lo amo troppo e come già immaginate essergli amica sto iniziando a non farcela più. Sto cercando di essere più sciolta, di non assumere atteggiamenti da fidanzatina nei suoi confronti, di essere meno presente almeno per vedere se lui capisce qualcosa o no, se si fa le idee più chiare anche perché mi disse che dandogli tanto e sempre io, non lo aiutavo a capire se in caso di mancato gesto da parte mia, lui avrebbe fatto qualcosa. Non so cosa fare, mi sento disorientata, aiutatemi.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Emy,
al momento attuale il problema sembra essere esclusivamente tuo nel senso che sei tu a starci male per essere stata messa in stand-by nel ruolo dell'amica, ruolo che comincia a starti stretto.
A meno che non ti piaccia questo ruolo ( e sembra che non ti piaccia) dovresti mostrarti più decisa e costringerlo a definirsi ritirandoti e ritirando l'investimento affettivo.
In amore necessita reciprocità che in questo caso non sembra esserci.
Invece di stare ad aspettare a tempo indefinito (facendo l'amica) che a lui venga l'ispirazione, ti consiglio di lasciar perdere e trovare altri interessi.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6464 Risposte

18113 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno,
ho letto la sua mail, in cui lei esprime e mi pare chiaro che "sente" un sentimento, mentre lui vorrebbe "capire "cosa prova. Due linguaggi diversi, in cui lei parla di emozioni e lui sente il bisogno di un riferimento, di un sostegno, di un posto sicuro dove approdare. Sono due bisogni diversi, o meglio c'è un desiderio di amare qualcuno, e un bisogno che chiede di essere soddisfatto per sentirsi bene. Capisco il suo disorientamento, e il suo cercare di dare tempo all'altro di capire, a volte adattandosi ad un ruolo di amica, quando per lei è qualcosa di diverso. Nè la distanza, nè la vicinanza metterà in pari un modo di sentire diverso.Un rapporto che sicuramente può essere arricchente su altri livelli.
Che tipo di rapporto desidera veramente, e quanto sta rinunciando non esprimendo pienamente il suo sentimento, in un vissuto che non è di reciprocità? Un rapporto di amore è l'incontro di due persone che pur nella diversità suonano la stessa sinfonia.

D.ssa Paola Brussa

Dott.ssa Paola Brussa Psicologo a Milano

11 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Emy,
ho letto la sua situazione e mi sembra chiaro che a questo punto la decisione spetta a lei. Si è mai chiesta come mai ha tanto bisogno di un uomo che non ricambia il suo amore e i suoi gesti? Vivere di speranze e illusioni non aiuta ad essere felici, ed io immagino che è quello a cui lei aspira. Cerchi di fare chiarezza dentro di lei, si definisca con lui e lo faccia definire nei suoi confronti dicendogli ciò che prova e il suo stato d'animo. E' troppo semplice tenere legate le persone a se per bisogno e non per amore! Saluti. Dott. Davide Sorrentino psicologo clinico, psicoterapeuta relazionale (Napoli)

Dott. Davide Sorrentino Psicologo a Napoli

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ciao Emy, posso capire che alla tua giovane età tu posa pensare che sarà la persona più importante della tua vita.... ma in realtà anche tu meriti qualcuno che ti possa amare e ricambiare il tuo affetto. Ti consiglio di riprenderti la tua vita e tentare di conoscere altre persone. Di provare nuovi sentimenti fino a trovare chi è la persona che tu desideri per condividere la tua vita. Non accettare mezze risposta o affetto a tempo... lui dovrà curare le sue feriti ed è noto ormai che non sei tula sua persona... invece quelche sarà la tua persona ti sta aspettando da qualeche parte. Perché essere lì ferma. Adesso sai cosa è amare a qualcuno...!e vedrai che tutto se impara un po alla volta... devi d'arte il tempo anche per imparare tu.... "Se son fiori fioriranno se non no..."fai fiorire le tue in un altro giardino le tue rose ti aspettano... non fare che siano di qualcun'altra per attendere ai tempi di chi non prova lo stessi te. E se ne ha bisogno di te dovrà crescere pure lui e fare come te il suo percorso. Tu hai un sentimento chiaro ma è lui che sembrerebbe non poter dare a chi le corrisponde invece di chi lo lascia. Altrimenti siete simili. Vi piace stare male?Anche per te è così.. ? Hai una vita davanti vai a viverla e poi deciderai...non chiederti nella prima esperienza... fa male e ti spaventa ma credimi dopo pasa e sarai più saggia e diventerai sempre più felice. Avrai il controllo della tua vita e dei tuoi sentimenti. Vola !!!in quel nido non c'è più posto per te....Forza!!!

Dott.ssa Carina Susana Hernandez Psicologo a Gavi

1 Risposta

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Emy,
dal mio punto di vista lei fa bene ad allontanarsi da questo ragazzo e dovrebbe distaccarsi sempre di più. Questo per aiutare lui a capire meglio, ma soprattutto per salvaguardare se stessa dal momento che questa situazione le procura disagio ed è impossibile sapere come evolverà.
Si concentri di più su se stessa, su quello che fa nella vita, sui suoi interessi, su altre relazioni sociali. Poi quello che verrà, verrà.
Buona fortuna

Dott.ssa Erica Tinelli Psicologo a Orte

234 Risposte

300 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Emy,
Cosa credi sia meglio per te? Cerca di fare una lista di pro e contro di entrambe le situazioni [allontanarti o continuare ad assecondarlo] in tre momenti distinti della settimana, preferibilmente con tre stati emotivi diversi [ ad esempio dopo aver passato un bel momento con lui, quando sei perplessa e quando sei più convinta di rispettare i tuoi bisogni]. Poi cerca di fare una stima e prova a comprendere cosa ti impedisce di allontanarti da lui.
Sarebbe utile tu facessi questo sostenuta da un/una collega della tua zona, che ti permetterebbe di avere una visione d'insieme di te e di come questo ragazzo si incastra nella tua storia di vita.
Restando in ascolto.

Dott.ssa Sabina Marianelli Psicologo a Roma

122 Risposte

62 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Emy,
innanzitutto grazie per aver condiviso le tue difficoltà.
L'amore, nel bene e nel male, è un sentimento che non si lascia comandare da niente e da nessuno. Non possiamo scegliere di amare o non amare qualcuno. Le persone si incastrano in modi diversi e quando l'amore non è corrisposto non vuol dire che siamo sbagliati o non abbastanza.
Se l'amore può essere bellissimo, è anche vero che può portare molta sofferenza e in alcuni casi diventa importante prenderci cura di noi e proteggerci. Ascolta il tuo corpo mentre sei con lui. Come stai? Cosa senti? Cosa ti sta dicendo il tuo corpo rispetto a come stai in questa relazione?
Dirti razionalmente di allotanarti da questo ragazzo non servirebbe a molto visto che mi sembra tu sia già consapevole di questo. Cerca di comprendere come stai e, anche se con sofferenza e difficoltà, di scegliere ciò che ti fa stare meglio. Ricorda che l'amicizia, come l'amore, alla sua base deve avere il rispetto e il bene per l'altra persona (che comprende anche il lasciare andare).
In bocca al lupo

Dr.ssa Federica Vero

Dott.ssa Federica Vero Psicologo a Torino

4 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Emy,
innanzitutto grazie per aver condiviso le tue difficoltà.
L'amore, nel bene e nel male, è un sentimento che non si lascia comandare da niente e da nessuno. Non possiamo scegliere di amare o non amare qualcuno. Le persone si incastrano in modi diversi e quando l'amore non è corrisposto non vuol dire che siamo sbagliati o non abbastanza.
Se l'amore può essere bellissimo, è anche vero che può portare molta sofferenza e in alcuni casi diventa importante prenderci cura di noi e proteggerci. Ascolta il tuo corpo mentre sei con lui. Come stai? Cosa senti? Cosa ti sta dicendo il tuo corpo rispetto a come stai in questa relazione?
Dirti razionalmente di allotanarti da questo ragazzo non servirebbe a molto visto che mi sembra tu sia già consapevole di questo. Cerca di comprendere come stai e, anche se con sofferenza e difficoltà, di scegliere ciò che ti fa stare meglio. Ricorda che l'amicizia, come l'amore, alla sua base deve avere il rispetto e il bene per l'altra persona (che comprende anche il lasciare andare).
In bocca al lupo

Dott.ssa Federica Vero Psicologo a Torino

4 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Emy,
non mi è molto chiara la tua richiesta. È Abbastanza chiaro invece che ti trovi a vivere un rapporto in cui i confini non sono chiari e soprattutto i bisogni e le aspettative sono completamente diverse. Andrebbero sicuramente approfondite delle cose.
Cari saluti.
Dott.ssa diana di Lorenzo

Dott.ssa Diana Di Lorenzo Psicologo a Caserta

5 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Emy,
Direi situazione intricata nel senso che le cose per ora possono considerarsi "chiare" solo dalla parte maschile perché non credo Lei sia stata "chiara" con Luj mettendo a nudo ciò che prova in questo momento. Proporrei da parte Sua di cercare di "tenere le distanze" per un certo periodo in modo tale che entrambi abbiate il Vs tempo per meditare e mentalizzare al meglio la situazione creatasi... lei può riprendere in mano la Sua persona cosa che in questo ultimo periodo non mi pare sia stato fatto, Lui dovrebbe "capire e ascoltare" le sue emozioni.
Non si scoraggi!
Può sempre rivolgersi ad un collega della Sua zona per chiedere supporto e sostegno in questo difficile momento
Cordialmente
Dr.sa Anna Foglia

Dott.ssa Anna Foglia Psicologo a Alba

13 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19700

domande

Risposte 77250

Risposte