Metabolizzare una rottura

Inviata da Lucia Di Ciano · 9 ago 2021

Ciao,
Mi rivolgo a voi esperti perché è da troppo tempo che non riesco a vivere serenamente a causa di alcuni pensieri riguardo la mia vita sentimentale. Nulla di troppo grave, si tratta della classica questione di cuore, che però per me è diventata come un macinio: ho 22 anni e da cinque mesi ho interrotto per mia volontà una relazione durata tre anni con una persona buona e affidabile ma che non amavo come avrei dovuto: mentre stavo con lui, forse per immaturità, continuavo infatti a provare interesse per altri ragazzi. Lasciarlo è stata una decisione sofferta perché ero molto affezionata a lui e il pensiero di perderlo mi spaventava. Ma l’ho fatto perché, essendo attratta da altri ragazzi, mi sembrava di mancargli di rispetto . Dopo tre mesi dalla rottura ho iniziato ad uscire con uno dei ragazzi che mi interessava mentre stavo con il mio ex e che fin da subito mi aveva colpito molto di più di quanto avesse fatto lui inizialmente. Va tutto a gonfie vele, sento che finalmente ho trovato la persona giusta, perché abbiamo molta più intesa mentale e siamo sullo stesso piano emotivo. Inaspettatamente però, è da un mese che mi è tornato a mancare il mio ex e in particolare la sua calma, la sua serietà e la sicurezza che mi dava, tutte cose che il mio nuovo ragazzo non mi trasmette. Quindi mi chiedo: Devo continuare con questo nuovo ragazzo? Devo ancora metabolizzare la rottura col mio ex oppure è lui che non mi convince? Devo tornare indietro dal mio ex?
Vi ringrazio in anticipo per le risposte
Lucia

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 AGO 2021

Gentile Lucia,
il compito dello psicologo è quello di aiutare il paziente a riflettere e non quello di sostituirsi a lui nelle decisioni importanti della sua vita.
Da quanto scrive, si evince che lei apprezzava certe qualità del suo ex (bontà, affidabilità, calma, serietà, senso di protezione) ma non aveva abbastanza attrazione per lui e per questo motivo l'ha lasciato e ora si è messa con un altro verso cui ha più attrazione e che le sembra la persona giusta ma rimpiange le qualità del primo che il secondo non ha.
Tuttavia se, come dice, col secondo c'è più intesa mentale ed emotiva, forse dovrebbe concentrarsi sulle diverse qualità positive di quest'ultimo anzichè su quelle del primo che appartiene al passato considerando che ognuno ha delle caratteristiche uniche ed è diverso dagli altri.
Altrimenti, il rischio è quello di andare sempre in cerca di persone/qualità diverse e momentaneamente più attraenti per poi rimpiangere quelle lasciate.
Un percorso di psicoterapia potrebbe aiutarla a fare chiarezza.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7615 Risposte

21281 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 AGO 2021

Cara Lucia,
le domande che ti poni sono comprensibili.
Hai lasciato il tuo ex perché decisa e consapevole di non amarlo, dici "come avrei dovuto". Cosa intendi con ciò? Ti riferisci all'intensità del sentimento? Al tipo di affetto provato? Al tuo impegno nella relazione?
Sembra che tu abbia preso una scelta congruente con quanto e come ti sentivi.
Oggi vivi una situazione diversa. Per forza di cose questo nuovo ragazzo non può avere alcune delle caratteristiche dell'altro perché è una persona diversa, quindi con tratti differenti ed altro da offrire.
Dici che va tutto a gonfie vele. Qualcosa sembra mancarti. Quello che ti manca ti fa soffrire? C'è qualcosa che ti crea profondo disagio? Si tratta di mancanza verso delle abitudini precedenti o qualcosa di più profondo?
La fine di una relazione porta con se tante variabili da elaborare, compresa la consapevolezza riguardo le differenze, appunto, e il maturare un proprio modo di vivere con l'altro. Comprendere cosa fa o non fa al caso tuo è fondamentale per stare bene in tal senso.
Potrebbe aiutarti un percorso breve mirato a quanto detto, così da fornirti strumenti che ti permettano di vivere più serenamente e fare scelte in linea con te stessa, accettandone e affrontando le eventuali conseguenze.
Sono a tua disposizione qualora ne avessi bisogno o volessi risolvere la problematica.
Ti auguro di riuscirci presto!
Buona giornata,
Dr.ssa Annalisa Signorelli, esperta in vita relazionale e affettiva (ricevo anche online)

Dott.ssa Annalisa Signorelli Psicologo a Belvedere Marittimo

471 Risposte

674 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 AGO 2021

Cara Lucia,
Se hai lasciato il tuo ex è perché non eri presa abbastanza.
Lascia stare come si è rivelato il tuo attuale ragazzo successivamente.
Se dovessi tornare con l'ex, ricordati che ci stavi bene ma non lo amavi in quanto ti guardavi intorno.
Quando si ama veramente non si vedono altre possibilità.
Ti consiglierei di stare per un po' da sola, ti aiuterà ad elaborare la storia passata e maturare, capendo cosa vuoi veramente in una relazione.
Non è facile ma la solitudine aiuta molto a crescere e maturare emotivamente.
Resto a disposizione anche online se vorrai intraprendere un percorso psicologico per cercare di elaborare la relazione passata e capire meglio la tua modalità relazionale.
Buona giornata.
Cordiali saluti.

Dott.ssa Margherita Romeo

Dott.ssa Margherita Romeo Psicologo a Roma

1119 Risposte

325 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 AGO 2021

Cara Lucia, probabilmente a riattivare il pensiero sul suo ex fidanzato è un confronto che lei fa con il suo attuale partner. È naturale ripensare al passato e pensare che nel presente ci mancano alcune cose o forse crediamo che ci manchino. Concentrarsi sul qui ed ora e vivere il presente puntando la sua attenzione sulla sua relazione attuale potrebbe essere utile. In che modo? Valorizzi il suo rapporto di coppia coltivando la curiosità e la scoperta del suo attuale partner, lasciando il passato dove è giusto che sia. Cordiali saluti, dott.ssa Valentina Romeo, psicologa psicoterapeuta.

Dr.ssa Valentina Romeo Psicologo a Roma

36 Risposte

30 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 AGO 2021

Carissima Lucia,
ogni relazione è a sé stante perchè ogni persona è diversa dalla precedente e non esiste la persona perfetta.
Questo vuol dire che nel tuo nuovo compagno avrai certamente trovato caratteristiche diverse dal precedente che ti hanno e ti coinvolgono di più ma, come correttamente scrivi, a lui mancano specifiche caratteriali che erano presenti nel precedente partner che ti piacevano e di cui adesso senti la mancanza. Il tuo comportamento è stato molto corretto ed hai agito in modo pulito e sincero ed è anche normale che una storia durata tanto come la tua precedente sia stata formativa e arricchente.
Un sostegno con un professionista potrebbe aiutarti a fare maggiore chiarezza sui tuoi desiderata e anche ad accettare il fatto che, come dicevo, difficilmente si può trovare una persona che abbia tutte le caratteristiche che cerchiamo ma che sono proprio le differenze ad arricchirci.
Sono a disposizione
Un caro saluto
Dott.ssa Stefania Barbaro
(ricevo anche on line)

Dottoressa Stefania Barbaro Psicologo a Milano

661 Risposte

195 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 AGO 2021

Gentile Lucia,
qualcuno diceva che c'è una grossa differenza tra innamoramento (quasi un processo passivo, in cui sembriamo in balìa delle sensazioni, spesso a breve termine), e amore, un'azione attiva, con la quale si costruisce un rapporto a piccoli passi occupandosi di una persona (a volte anche di un'attività), e la apprezziamo nel tempo sempre di più. Spesso invece desideriamo ciò che non abbiamo, e quando lo raggiungiamo non lo desideriamo più.
Una relazione completa è fatta sia di attrazione fisica che di sentimento. Quando c'è sentimento e rapporto consolidato con una persona potrebbe capitare, per come funziona la nostra biologia, di essere attratti di quando in quando da altre persone (è il significato che si dà alla cosa, come si reagisce e agisce che fa la differenza). Viceversa, potremmo essere "trascinati" in un rapporto dalle emozioni del momento e nel tempo renderci conto che non ci basta se non c'è anche sentimento, che a sua volta comunque ha bisogno di un po' di tempo per consolidarsi, e sintonia anche su altri fronti.
Forse è di questo che ha bisogno, di un po' di tempo per riflettere sui vari aspetti della relazione.
Cordialmente
Dott. Giovanni Iacoviello

Dott. Giovanni Iacoviello Psicologo a Bergamo

161 Risposte

112 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 AGO 2021

Buongiorno Lucia,
Una relazione di tre anni non può non lasciare un segno. Mi sento di dirti che quando scegli una persona da amare non ti rimarranno indifferenti le altre che necessariamente non hai scelto. Questo perché il bello (in senso ampio) rimane sempre oggetto di attrazione anche quando si sceglie con convinzione uno bellissimo per noi in quel momento.
Non può essere quindi la semplice attrazione per un’altra persona il perno del discernimento.
Prova a riflettere sulle tue scelte e datti tempo a sufficienza
Rimango a disposizione e ti auguro il meglio
Dott.ssa Oriana Parisi

Dott.ssa Oriana Parisi Psicologo a Bari

682 Risposte

410 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19000

psicologi

domande 30550

domande

Risposte 104800

Risposte