Me stessa

Inviata da Maria Grazia Di Teodoro · 26 mag 2019 Autostima

....vorrei ripartire da me ma non so cone fare.... ho 3 figli... diciamo che ho deciso di rimanere a casa fino ai 2 anni di ogni figlio per poi rimettermi 8n gioco con il lavoro e riacquistare ogni volta indipendenza autostima ecc... la 3 gravidanza inaspettata diciamo.... è stata tosta e lo è tutt ora il bimbo a quasi 3 anni l asilo privato non ce lo siamo potuto permettere quindi siamo a casa e molto molto impegnativo sarà che anch io ho 42 anni e non ho piu la forza e pazienza che avevo 10 anni fa cmq mi sono chiusa in casa mi sento tutte le responsabilità su di me.... mio marito grande lavoratore ma ma ma completamente diverso lui si è lasciato i suoi spazi x fortuna altrimenti esplodevamo entrambi....ma la cosa brutta è che non si rende conto che non ho più la forza di avere tutto su le mie spalle ancge x che x lui non è così è questo mi devasta ...Non ho dei miei soldi quindi sempre a chiedere e secondo lui non è così 3 figli 3 eta diverse 3 esigenze diverse ed ogni giorno è un continuo contare sulla mamma ...ed io non so da quanto non mi guardo allo specchio ingannando i dicendo che non ne ho bisogno che io posso farne a meno....ma non è così è non so come spezzare questa catena ....so di valere come persona ma ho bisogno che gli altri me lo dicano ho bisogno....credo di avere bisogno di tranquillità aiutoooooo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 26 MAG 2019

Gentile Maria Grazia,
molte donne si trovano a vivere il suo stesso conflitto tra l'essere madri, dedite a tempo pieno ai figli, e l'essere donne con i propri legittimi bisogni individuali.
Per prima cosa non si scoraggi e provi ad esplorare qualche possibile soluzione che le permetta di iniziare a riappropriarsi di se stessa: se il bambino più piccolo ha quasi 3 anni significa che da settembre potrà frequentare la scuola materna, è corretto? La scuola pubblica è praticamente gratuita e ciò vi permetterebbe di non sostenere altre spese e consentirebbe a lei di cercare un lavoro, anche part time. Nel frattempo le suggerirei di provare a frequentare altre mamme, ad esempio in ludoteche, spazi famiglia (si informi presso il suo comune), giardini, oratori per evitare un eccessivo isolamento e per costruire una rete che le potra' essere anche di supporto in futuro (ad esempio per accudire i bambini a turno qualche volta) oltre che per trovare nuove amicizie.
Non dice da dove scrive ne' che età hanno gli altri figli, ma se fossero abbastanza grandi potrebbe, ad esempio, farsi aiutare in casa in qualche semplice mansione e lavorare anche sulle loro autonomie personali. Il fatto che abbiano tutti esigenze diverse non significa che debba soddisfarle sempre tutte lei.
Nel caso in cui sentisse un peso emotivo eccessivo per la sua situazione la invito a prendere contatti con il consultorio familiare (gratuito) più vicino a casa sua e a chiedere un supporto. Molti auguri e ci riscriva se ha bisogno.

Dott.ssa Roberta Altieri Psicologo a Milano

146 Risposte

79 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 MAG 2019

Maria Grazia buongiorno
la comprendo appieno, non solo come psicologa, ma anche come madre, per alcuni punti la mia esperienza quotidiana può essere sovrapposta alla sua.
Il sostegno di cui necessitiamo noi madri con bimbi piccoli è fondamentale per il nostro equilibrio fisico e mentale, per la nostra soddisfazione personale, per rientrare a pieno titolo in altri ruoli di vita che ci appartengono e che dobbiamo mettere, o abbiamo dovuto mettere da parte per assumere quello di mogli e madri.
Il ruolo dei mariti e padri non è da meno, ma forse per una questione culturale, loro riescono a mantenere uno spazio di vita più sociale e talvolta staccato dalle incombenze familiari quotidiane.
Non ceda, non interrompa il dialogo con suo marito; cerchi di essere propositiva, incoraggiando momenti di vita da svolgere insieme, in modo che anche lui possa toccare con mano il peso quotidiano della gestione dei figli.
Prenda in considerazione rete familiare, amicale, per delegare alcune mansioni e ritagliare del tempo per lei, e se lo ritiene opportuno, cerchi nella sua zona un sostegno psicologico.
Comunque resto a sua disposizione.
Dott.ssa Bracci

Dott.ssa Lorenza Maddalena Bracci Psicologo a Guagnano

72 Risposte

35 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27700

domande

Risposte 95500

Risposte