Me e me stessa, cosa posso fare?

Inviata da Nicole Bouvier. 8 nov 2018 6 Risposte  · Crisi adolescenziali

Salve a tutti! il mio non è un titolo accattivante ma spero che vogliate leggere lo stesso.
Ho 18 e da 6 anni a questa parte non mi sono mai sentita un giorno tranquilla.
Mi spiego meglio: ho sempre vissuto con dei demoni sulle spalle pesantissimi, e ció mi ha portato alla depressione (detto da una psicologa, non me lo dico da sola) e anche ad un periodo di autolesionismo durato 3 anni.
Ho un'ansia perenne e di notte sento delle voci nella mia testa che mi parlano e mi ricordano tutti i momenti brutti della mia vita, tutti gli sbagli che ho fatto e le scelte che ho preso. Questo non mi fa dormire.
Ho a volte degli attacchi di panico ingiustificati, cambio opinione su una cosa nel giro di 20 secondi e anche umore, ho paura di non so cosa e di conseguenza mi è capitato di cadere a terra senza riuscire a rialzarmi perché non mi reggevo in piedi mentre piangevo come una disperata.
Odio me stessa (sia esteticamente che interiormente), in testa mi frullano pensieri suicidi e autolesionisti, ma mi trattengo; a volte, sempre senza motivo, sento di stare per impazzire e mi viene da piangere.
Ho un ragazzo fantastico e per colpa della mia situazione abbiamo rischiato di interrompere la nostra relazione, anche perché non riesco ad imparare dai miei errori (il mio cervello dice di fare una cosa, la quale dovrebbe essere corretta, ma il mio corpo ne fa una opposta), lo amo e non lo voglio perdere, è l'unica persona che ho.
Per i miei genitori non provo niente, anzi, è come se mi dessero quasi fastidio. E non ho amici, non quelli intimi.
Con le persone esterne non riesco ad aprirmi, nonostante io stia cercando di risolvere il problema andando dalla mia psicologa scolastica, inoltre cambio personalità a seconda della persona con cui sto parlando e ciò mi spaventa perchè non mi sento mai me stessa e mi ritengo quasi """"pazza"""".
Ci sarebbero altre cose, ma spero che qualcuno possa aiutarmi a capire un minimo ciò che sto passando.
Credetemi, è un dolore continuo vivere in questo modo.
Grazie in anticipo per le risposte c:

genitori , amici , capire

Miglior risposta

Gentile Nicole, sta vivendo una condizione molto destabilizzante e dolorosa da molto tempo, la sua paura è assolutamente comprensibile. Dovrebbe valutare di fare un percorso con uno psicoterapeuta poichè la situazione è complessa e non limitata all' ambito scolastico. Ha fatto bene a chiedere aiuto alla psicologa scolastica, ma ci sarebbe bisogno di un supporto più specifico che la possa aiutare a mettere ordine nella sua mente e a comprendere meglio ciò che succede e che ora sembra senza senso.

Dott.ssa Graziella Pisano, psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale. Frattamaggiore (NA).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Nicole,
le tue parole esprimono una grande sofferenza ed è comprensibile il tuo desiderio di trovare una via d'uscita a questo costante dolore.
Hai nominato alcune persone di supporto come il tuo ragazzo e la psicologa scolastica, sicuramente importanti e significative, ma non sufficienti ad aiutarti a risolvere il tuo disagio.
E' necessario che ti conceda un tempo ed uno spazio per elaborare il tuo dolore, attraverso un percorso psicoterapeutico.
Puoi rivolgerti ad un consultorio della tua zona, per ovviare ad eventuali difficoltà economiche ed iniziare a porre le basi per migliorare la qualità della tua vita.
Un caro saluto
Dott.ssa Vanda Braga

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

13 NOV 2018

Logo Dott.ssa Braga Vanda Dott.ssa Braga Vanda

1263 Risposte

1063 voti positivi

Cara Nicole, provo a risponderti perché vorrei aiutarti. Certo non è facile con lo scritto. Sento profondamente il tuo dolore, la tua sofferenza e la tua solitudine.
Hai fatto bene a scrivere qui, penso che nonostante la sofferenza sei capace di scrivere chiaramente e di esprimerti con lucidità. Quindi posso rassicurarti che non sei pazza.
E' chiaro che i tuoi problemi sono piuttosto complessi, e darti dei consigli superficiali potrebbe essere controproducente. Comunque io credo che molti problemi derivino da grosse incomprensioni con i tuoi familiari, sui quali probabilmente senti di non poter contare.
Per prima cosa dovresti escludere problemi medici, perché questa cosa di cadere in terra andrebbe approfondita. Inoltre sarebbe bene che tu ti facessi aiutare per il sonno, ci sono molti rimedi naturali utili primi di ricorrere ai sonniferi. Credo inoltre che la psicologa scolastica abbia sottovalutato i tuoi problemi. E' già tanto che tu abbia qualcuno con cui parlare, anch'io ho avuto una infanzia e una adolescenza molto difficili ed ai miei tempi (ho 52 anni) lo psicologo scolastico non c'era, al massimo potevi parlare con un sacerdote; però ho l'impressione che non ti abbia presa abbastanza sul serio. Allora io credo che tu abbia bisogno di una psicoterapia . Se la psicologa non ti aiuta, rivolgiti al medico di base. Può aiutarti perché tu abbia un sostegno psicologico alla ASL. Credo al tuo dolore. E' necessario che tu chieda aiuto, mi spiego? Da parte mia resto disponibile. Fammi sapere
Leopoldo Tacchini

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 NOV 2018

Logo Dott. Leopoldo Tacchini Dott. Leopoldo Tacchini

620 Risposte

258 voti positivi

Nicole, occorre capire chi sei e toglierti un sacco di confusione. sarebbe idoneo un percorso di psicoterapia per lavorare sulle tue paure sulle tue vulnerabilità in modo da farle diventare le tue sicurezze. ci vuole una persona idonea per farti farti un percorso che porti dei risultati fin da subito. sono a disposizione per informazioni e per chiarirti qualunque dubbio.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 NOV 2018

Logo Dott. Davide Milanese Dott. Davide Milanese

126 Risposte

35 voti positivi

Buongiorno Nicole,
grazie per aver scritto e raccontato la tua sofferenza davvero toccante. Oltre che descrive i suoi disagi, mi chiedo se ha idea dell’origine di tutto ciò, scrive di andare dalla psicologa scolastica mi chiedo quali benefici ci sono. Credo che debba farsi aiutare da uno Psicoterapeuta che coinvolga i suoi genitori e sostengano economicamente il suo percorso terapeutico. Non sottovaluti manifestazioni che potrebbero invalidarla sempre più, alla sua età vale davvero vale la pena di mobilitare le sue risorse mentali lavorandoci e vivere al meglio la sua vita.
Disponibile per approfondimenti
Dr.ssa Elisabetta Ciaccia

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

10 NOV 2018

Logo Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia

155 Risposte

27 voti positivi

Cara Nicole,
Hai descritto una condizione davvero complessa e dolorosa, ma per capire come aiutarti andrebbero approfonditi tanti aspetti legati alle tue percezioni e reazioni, al contesto familiare e sociale, alle tentate soluzioni che provi a mettere in atto.... Mi chiedo anche pero' quali percorsi terapeutici tu abbia intrapreso, perché una situazione che condiziona così pesantemente la tua vita non può essere lasciata in carico solo alla psicologa scolastica, ma necessita di un percorso mirato ed approfondito, cioè di una psicoterapia vera e propria. Ti consigli quindi di rivolgerti al più presto ad un terapeuta della tua zona, se possibile di impostazione strategica, che saprà trovare il modo di farti collaborare nonostante le tue forti resistenze a farlo.
Cordiali saluti
Dr.ssa Maria Sara Sanavio
Perugia
O via Skype

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

10 NOV 2018

Logo Dr.ssa M.Sara Sanavìo Dr.ssa M.Sara Sanavìo

214 Risposte

88 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Cosa posso fare per ottenere di nuovo il controllo di me stessa?

3 Risposte, Ultima risposta il 22 Marzo 2016

Non mi fido di me stessa: Come posso fare?

9 Risposte, Ultima risposta il 18 Agosto 2013

Dubbi su me stessa e su cosa fare

1 Risposta, Ultima risposta il 16 Novembre 2018

Non so cosa fare con me stessa

1 Risposta, Ultima risposta il 28 Dicembre 2017

Il mio ragazzo non si fida di me.. Cosa posso fare?

2 Risposte, Ultima risposta il 26 Gennaio 2019

Come posso recuperare l fiducia in me stessa?

2 Risposte, Ultima risposta il 15 Febbraio 2018

Come posso aiutare mia moglie e me stesso a superare questo?....

1 Risposta, Ultima risposta il 08 Agosto 2017

Come posso smettere di vedere tutti i problemi in me stessa?

1 Risposta, Ultima risposta il 08 Novembre 2016