Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Matrimonio fallito

Inviata da Silvia il 29 ago 2016 Terapia di coppia

Buongiorno a tutti,
sono una donna di 35 anni e scrivo per avere dei consigli utili per superare questo momento così difficile e doloroso.
Sto con mio marito da 11 anni e mezzo, abbiamo una bimba di 5 anni e due anni fa ci siamo sposati. A distanza di due anni il nostro matrimonio è finito.
Io e lui abbiamo sempre avuto difficoltà di comunicazione a causa della sua chiusura. Ho provato a spronarlo per anni finché poi mi sono stufata. Tre anni e mezzo fa ci siamo trasferiti in una nuova casa, io ho aperto un'attività, mi sono trovata sopraffatta da troppe responsabilità arrivate tutte insieme: casa, bimba di due anni da crescere la quale non mi faceva lavorare per la gelosia nei confronti degli altri bambini. L'attività appena aperta e il pensiero ogni giorno di come andrà. La gestione della casa era tutta nelle mie mani, quella dell'attività pure. Ho iniziato a cadere in un baratro, mio marito non mi aiutava, e ho iniziato a stare male interiormente anche se da fuori sembrava che stessi alla grande.
Due anni fa ho conosciuto un uomo con cui ho trovato una sintonia pazzesca e che mi dava quello che a casa mi mancava.
A gennaio, stufa di mentire, ho detto la verità a mio marito..mai scelta fu più sbagliata. Lui inizialmente se n'è andato, poi è tornato dicendo che voleva riprovare. Solo che è rimasto lì per sei mesi, c'era fisicamente ma concretamente non ha fatto nulla per cercare di affrontare e sistemare quello che non andava. Io ho continuato a scappare verso l'altro uomo, in preda a una confusione pazzesca.
Un mese fa mio marito mi ha lasciata definitivamente, proprio nel momento in cui stavo finalmente realizzando la situazione e cercando di uscire dal vortice in cui mi sono trovata per così tanto tempo.
L'ho pregato di riprovare, di ricostruire una nuova base ripartendo dagli errori commessi (da entrambi), lui è arrabbiato e non ne vuole più sapere, mi ha chiuso la porta in faccia nonostante gli abbia detto che finalmente sto lavorando su me stessa per riprendere in mano la mia vita e la mia famiglia.
Tra l'altro ha creato un intreccio con la ex dell'uomo con cui ho avuto una relazione per i due anni precedenti, e questo nuoce tantissimo. Questa ex è una persona vendicativa ed è riuscita nel suo obiettivo, quello di allontanare mio marito ancora di più..
Ora sto male da morire, non riesco ad accettare questa cosa e di conseguenza soffro terribilmente.
Ho ripreso la terapia, sperando mi aiuti a stare meglio.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Silvia,
indubbiamente non è un momento facile della sua vita e le difficoltá anche in passato non sono mancate. Mi fa piacere sapere che ha ripreso la sua terapia, che sicuramente potrá giovarle, e che ora sta riuscendo a gestire nel modo migliore la sua attivitá.
Ammettere i propri errori, chiedere perdono, perdonare gli errori altrui e iniziare a comportarsi diversamente per far funzionare la propria relazione è sicuramente un passo importante e un tentativo da intraprendere. Consideri tuttavia che, nonostante i suoi sforzi, non è detto che suo marito fará altrettanto come lei. Se la delusione in lui è troppo grande e molta la difficoltá a riprendere la relazione con lei, si tenga pronta anche al peggio, ovvero alla possibilitá che lui preferisca rimanere con l'altra donna invece che tornare con lei. Spero per lei che ció non accada, ma bisogna tenere presente che è un'eventualitá che non possiamo del tutto scartare. Cosa farebbe qualora lui non tornasse? Come ricostruire la sua vita anche senza di lui? Quali persone potrebbero sostenerla nel ricostruire una nuova vita senza di lui? Credo che queste siano domande importante da porsi in questo delicato momento.
Le auguro tutto il meglio e buon lavoro con la terapia che ha ripreso.

Cordiali saluti,

dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta a Sustinente (MN) e Padova

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

712 Risposte

2121 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Silvia,
Condivido la sua decisione di uscire allo scoperto ma occorre adesso cominciare insieme un cammino condiviso e,possibilmente,con i suggerimenti di uno psicologo esperto nelle terapie di coppia. Dott.LUCIANO DI RIENZO.

Luciano Di Rienzo Psicologo a Avellino

81 Risposte

27 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Silvia,
credo abbia fatto una scelta giusta, cercando un aiuto psicologico in questo momento. Penso che lo/a psicologa dovrebbe aiutarla a migliorare la comunicazione e la relazione con suo marito. E' un compito che si può svolgere anche con una percorso individuale, ma se non si ottenessero risultati probabilmente sarebbe opportuna una terapia di coppia.
Le consiglio anche di chiedere quale indirizzo terapeutico è seguito dal suo psicologo che spero sia anche psicoterapeuta.
Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

702 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Silvia,
credo che lei sia stata già abbastanza brava ed abbia già compiuto il passo più grande: riprendere la terapia. Chiedere aiuto non è facile, ma lei c'è riuscita e sono sicura che a poco a poco riuscirà a risalire da questo dolore.
Le auguro di trovare la pace e il sostegno di cui ha bisogno.
Dott.ssa Monia Crimaldi
Palermo

Dott.ssa Monia Crimaldi Psicologo a Palermo

163 Risposte

247 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77900

Risposte