Marito che fa scenate davanti alle figlie piccole

Inviata da Dany1417 · 17 nov 2020

Buonasera, vorrei chiedere un consiglio a proposito di mio marito. Ha un carattere un po' irascibile (dovuto anche dalla situazione di lavoro precario che ha da molto tempo) nel senso che ci vuole poco per farlo scattare, portandolo nelle peggiori situazioni (in genere succede una volta al mese per dare una misura) a urlare, dire parolacce, dare pugni al muro e chiudersi in studio senza voler parlare per chiarire. Ovviamente non ha mai alzato le mani, però ciò porta a vivere situazioni di tensione e io inizialmente cerco di calmarlo, poi mi innervosisco pure io e iniziando a urlare poi non risolvo nulla.
Il problema è che abbiamo due bambine (3 e 6 anni): in genere è sempre un padre amorevole anche se un po' severo, non ha mai dato neanche uno schiaffo alle bimbe, loro ci stanno volentieri insieme, ma non si fa problemi a manifestare gli scatti d' ora davanti a loro, anche se la maggior parte delle volte loro non ne sono la causa...ciò ovviamente scatena pianti e urla, e io questo non lo sopporto, ciò che vorrei è che le tenesse totalmente fuori da tutto ciò, e mi fa arrabbiare anche il fatto che non c'è una volta che dopo la scenata si scusi con loro...magari lo fa con me ma mai con le bimbe.
Ovviamente glielo ho fatto presente ma per lui gli scatti d' ora sono fine a stessi, nel senso che poi tutto torna alla normalità e non vede il problema.
Vorrei capire se davvero è un problema trascurabile come lui dice oppure necessita di studiare la situazione più approfonditamente.
Grazie mille , cordiali saluti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 25 NOV 2020

Buonasera Dany,
comprendo pienamente la sua preoccupazione in merito alle reazioni di suo marito. Non è una questione che deve sottovalutare. Le bambine potrebbero subire in futuro il clima poco sereno presente in casa. Nei momenti in cui suo marito è tranquillo, cerchi di approfondire la questione, facendogli capire quanto è importante che le vostre figlie non siano presenti in certi momenti.
Se per suo marito è difficile controllare certe reazioni le consigli di intraprendere un percorso psicologico finalizzato al controllo della rabbia, così da scoprirne le cause e risolvere il problema.
Per qualsiasi approfondimento resto a sua disposizione.
Buona fortuna.
Dott. Antonio Caputo

Dott. Antonio Caputo Psicologo a Ostia

5 Risposte

4 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 NOV 2020

Buongiorno Dany,
la problematica che ci ha presentato nella sua richiesta è niente affatto trascurabile, a mio avviso. Le bambine necessitano senza dubbio di un ambiente domestico rassicurante ed ho il timore che gli scoppi d'ira di suo marito possano in qualche modo spaventarle o comunque creare in loro uno stato di tensione interna ansiosa dovuto all'imprevedibilità di queste reazioni. Le consiglierei di riaprire l'argomento con suo marito allo scopo di provare a "sensibilizzarlo" rispetto alla questione, che in ogni caso non è problematica soltanto rispetto alle vostre figlie, ma anche per quanto riguarda il benessere emotivo della persona stessa che sperimenta accessi di rabbia simili.
Rimango a sua, e a vostra, disposizione per ulteriori suggerimenti e consigli!

Dott.ssa Genduso

Dottoressa Genduso Valeria Psicologo a Varese

3 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 NOV 2020

Gentile utente, non è un problema trascurabile perché le bambine si impauriscono davanti a questa imprevedibilità del loro padre. Se anche lui chiedesse loro scusa, al di là del fatto che sono molto piccole e non credo capirebbero, tuttavia non eliminerebbe il loro disagio. I figli hanno bisogno di un clima sereno, rassicurante e prevedibile. Faccia presente a suo marito quanto i suoi scatti d'ira possono far preoccupare le vostre bambine; sono certa che lui si renderà conto. Potrebbe consigliargli di farsi aiutare a gestire la rabbia intraprendendo un percorso psicologico; evidentemente anche lui vive un disagio e sarebbe bene non sottovalutarlo. Le faccio tanti auguri e rimango a disposizione per suggerimenti e consigli.

Dottoressa Daniela Noccioli Psicologo a Cascina

167 Risposte

87 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 NOV 2020

Buongiorno,
Ho letto con attenzione la sua domanda e mi ha subito incuriosito che non è per se ma per suo marito che sembra non avvertire un problema. Lei invece quale problema avverte, per se stessa intendo, quale domanda ha? Può spiegarmi meglio?

Dott.ssa Alessia Fedeli Psicologo a Monterotondo

1 Risposta

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2020

Cara Dany,
sarebbe bene evitare i comportamenti che descrive di fronte alle bambine. Possono spaventarsi e non sentirsi al sicuro. Sono piccole e non comprendono bene che cosa succede. Inoltre non imparano la gestione funzionale della rabbia che di per sé è un'emozione che tutti a volte proviamo, che è utile riconoscere ma non agire.
Per quanto riguarda Suo marito, sarebbe utile capire se per lui questi scatti di rabbia rappresentano un problema, anche se sono "fine a se stessi", se vorrebbe riuscire a comportarsi diversamente quando è arrabbiato. Se è così, sarebbe utile che intraprendesse un percorso psicologico per affrontare il tema della rabbia e anche lo stress lavorativo. Se invece, per quanto riguarda questi episodi, non vede il problema, potrebbe provare Lei a dirgli come si sente quando succede e che è preoccupata per le bambine (è diverso dal comprensibile non sopportarlo ma non esprime una critica). Dice che è un padre amorevole, immagino gli dispiaccia vedere le proprie figlie spaventate e piangenti.
Dott.ssa Katarina Faggionato

Dr.ssa Katarina Faggionato Psicologo a Vicenza

324 Risposte

160 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17400

psicologi

domande 25600

domande

Risposte 90250

Risposte