malessere ingiustificato

Inviata da Rita · 7 mag 2013 Depressione

Buongiorno,
sono una ragazza di 28 anni che ha tutto, salute, famiglia, amici, compagno, interessi e un lavoro che mi permette di pagare un affitto e vivere dignitosamente.
Il mio problema è che nonostante ciò mi sento depressa, non provo forte interesse per quello che faccio, piango per nulla, sono irritabile e sento come se portassi una maschera per non far capire il mio disagio agli altri.
Non parlo a nessuno del mio disagio perchè mi sento inadeguata a confidarmi con chi forse problemi per stare male ne ha per davvero. A volte mi capita di augurarmi qualcosa di brutto per giustificare questo malessere.
Infatti amo stare da sola, nella mia solitudine mi sento protetta.
Purtroppo questo mi condiziona nel rapporto con gli altri che subiscono questa mia chiusura senza capire e rischio di far stare male e perdere persone che amo e a cui tengo molto.
Per fortuna non è una situazione stabile ma va a periodi, purtroppo più o meno frequenti.
Spero mi possiate aiutare.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 7 MAG 2013

Carissima rita,
inizio con questa frase per andare al nucleo di ciò che descrive: "sono amabile, se sono brava". Negli anni della sua vita ha imparato a indossare una maschera, a mettere al secondo posto ciò che vuole veramente e a far felici gli altri per sentirsi amata...con tutti i dubbi che ne conseguono...sono una brava figlia? sono una brava fidanzata? ecc...
Le indicherei di intraprendere un percorso psicodiagnostico per approfondire la sua storia e capire come meglio intervenire.

Buona ricerca

Dr. Antonio Cisternino

Anonimo-128762 Psicologo a Torino

481 Risposte

780 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAG 2013

Cara Rita,
forse la difficoltà principale è proprio nel fatto che lei non accetta e quindi non comprende la sua difficoltà, che è in questo momento una parte di lei che sente molto; i vissuti di inadeguatezza rispetto al proprio stato emotivo si possono spiegare come forma di difesa, una protezione dall'immergersi completamente in un momento di sofferenza; purtroppo questa difesa a lungo termine si dimostra fallace, perché i problemi vanno affrontati, non nascosti... Spero possa trovare la forza di intraprendere un percorso di consapevolezza ed Accettazione di sé, la aiuterebbe ad uscire dall'apatia che in questo momento la priva di piaceri e soddisfazioni.
Un caro saluto

Anonimo-126894 Psicologo a Roma

272 Risposte

164 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 MAG 2013

Buonasera Rita,
da quanto scrive si evince che questi periodi alterni caratterizzati da tristezza ed umore depresso incidono significativamente sulla qualità della sua vita. Il fatto in questo momento lei non riesca a trovare una causa, un motivo che giustifichi questi suoi stati d'animo non giustificano il continuare ad affrontare da sola queste fasi indossando una maschera che , peraltro, forse è anche stanca di indossare quotidianamente. Colga questa occasione di malessere per chiedere aiuto ad uno psicoterapeuta col quale possa inquadrare meglio cosa le succede e come affrontare in maniera più efficace e funzionale per la sua vita questi periodi così difficili per lei.
Cordiali saluti
Dott.ssa Barbara Testa

Barbara Testa Psicologo a Cernobbio

104 Risposte

85 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 MAG 2013

Gentile sig.ra Rita,
con le informazioni a disposizione non mi è possibile darle delle indicazioni precise. Posso solo dirle che, se il suo malessere è persistente, ricorrente e di difficile gestione (pur essendo a periodi alterni) tanto da impedirle di vivere serenamente potrebbe pensare alla possibilità di intraprendere un percorso psicoterapeutico. In tal modo potrebbe lavorare sui fattori che mantengono il suo malessere e provare a stabilizzare una condiziona di maggiore equilibrio e serenità, fermo restando che la tristezza è un'emozione normale che non smetteremo mai d provare.

Sperando di esserle stato d'aiuto, le porgo cordiali saluti

Dott. Domenico Navarra

Dott. Domenico Navarra Psicologo a Bari

84 Risposte

30 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 MAG 2013

Gentile signora Rita,
lei cerca un aiuto on line per sintomi depressivi che vanno e vengono a periodi e la fanno soffrire. Penso che on line non riuscirà a trovare un aiuto riduttivo delòla sintomatologia se non qualche abbozzo di spiagazione razionale. Va sempre bene comunque avere una risposta confortante e di spiagazione se pur vaga, così come vaghe sono le informazioni che lei scrive. Un aiuto concreto e risolutivo dopo una attenta analisi dei sintomi lamnetati lo potrà senz'altro trovare presso un reale psicoterapeuta che dopo un periodo di valutazione clinica potrà darle subito una spiagazione causale e inquadramento diagnostico della spiacevole sintomatologia.
dr paolo zucconi, sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale in friuli (udine)

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1590 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 MAG 2013

Cara Rita, inanzitutto complimenti per aver tolto la "maschera" ed esserti concessa di esprimere qui il tuo malessere: è un primo grande passo!
Sembra che dentro di te ci sia una parte sofferente e ferita che spesso non ascolti e nascondi e che ha tanto bisogno di essere rassicurata. Non rassicurandola la sua sofferenza aumenta fino a trovare dei modi "forti" per farsi sentire. Mi sembra importante invece trovare un luogo e un tempo, insieme ad una persona di fiducia, nel quale dare spazio a questa parte e cominciare a prendertene cura. Se vuoi io ci sono. Contattami tramite il portale per fissare un primo colloquio conoscitivo. Un caro saluto Dott.ssa Rossella Grassi

Dott.ssa Rossella Grassi Studio Amorevol-Mente Psicologo a Romano di Lombardia

82 Risposte

105 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 MAG 2013

Gentile Rita,
bisognerebbe definire cosa manca alla sua vita e cosa non le piace di se stessa. Forse lei si comporta "come vorrebbe essere" imponendosi standard elevati. Questo unito agli alti e bassi di umore le provoca la sofferenza interiore che descrive. Penso che un percorso con uno psicologo potrebbe aiutarla ad essere più serena.
Un saluto
dott.ssa Cristina Mencacci

Dott.ssa Cristina Mencacci - Psicologa Psicologo a Perugia

366 Risposte

191 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 MAG 2013

Buonasera,
mi sembra di capire che è un malessere che le crea disagio incidendo negativamente sulla qualità di vita, valuti la possibilità di rivolgersi a uno psicologo per dei colloqui.

Psicologia E Benessere Psicologo a Roma

311 Risposte

229 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29800

domande

Risposte 101300

Risposte