Mal di pancia

Inviata da Fabio · 7 giu 2017 Ansia

Ho 37 anni e da circa 7 soffro di mal di pancia. I miei mal di pancia sono autogenerati dalla mia mente. Prima di uscire con gli amici nel weekend end prendo dell'imodium il cui effetto è principalmente quello di farmi sentire più tranquillo. È iniziato tutto appunto 7 anni fa: ero fuori a cena e ho preso freddo. Sono stato malissimo al ristorante e ho salutato gli amici e sono scappato a casa. Da lì ha iniziato ad assalirmi quest'ansia ad ogni uscita. Evito molte uscite e i luoghi troppo lontani da casa. Subito pensavo di avere delle intolleranze alimentari ma le analisi hanno escluso questa patologia. Avrei davvero voglia di iniziare a vivere con più serenità. Ho bisogno di aiuto!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 GIU 2017

Buongiorno Fabio
È possibile che l'ansia che prova prima di uscire, giustificata dalla paura che possa accadere di nuovo quello che è avvenuto 7 anni fa, le provochi anche dolori gastrointestinali.
I dolori di pancia, se escluse cause mediche, possono essere spiegati in quest'ottica.
Per aiutarla a comprendere come gestire quest'ansia, sarebbe utile capire cosa prova di recente quando sa o pensa di doversi allontanare di casa. Quali sono i suoi pensieri in queste occasioni? Cosa potrebbe succedere se le venisse un mal di pancia improvviso quando è via di casa?
Resto a disposizione
Dottssa Fabrizia Tudisco

Dott.ssa Fabrizia Tudisco Psicologo a Napoli

503 Risposte

953 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 GIU 2017

Provi ad uscire senza prendere nessuna pastiglia e scoprire che non le accade nulla, ossia che non avviene nesdun mal di pancia.La sua mente sta solo facendo un'associazione tra il luogo e fatto accaduto quella volta ma coprendo la paura prendendo la pastiglia , non fa altro che mantenere il problema. Perché mai dovrebbe venire il mal di pancia uscendo con gli amici?Cordialità Dottsssa Biancon Edy

Dott.ssa Edy Biancon Psicologo a Caorle

40 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 GIU 2017

Caro Fabio,
concordo con la sua idea di autogenerazione. Mente e corpo sono strettamente legati, quando la mente ha qualche difficoltà il corpo ne risente e viceversa. Il mio consiglio è innanzitutto quello di rivolgersi ad un medico con lo scopo di escludere cause organiche del suo disagio. Una volta accertato che non vi sono patologie di base può iniziare ad approfondire gli aspetti psicologici che portano al disagio. Mi piacerebbe sapere ad esempio cosa pensa un momento prima che si presentano i dolori o se questi dolori si presentano in situazioni specifiche. In generale cosa prova quando sa che deve uscire?
Resto a sua disposizione
Dott.ssa Nadia Fasano

Dott.ssa Nadia Fasano Psicologo a Vomero

94 Risposte

178 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 GIU 2017

Buongiorno Fabio,

le somatizzazioni sono un modo attraverso il quale il nostro corpo esprime emozioni che spesso la persona non riesce a riconoscere. Nel caso di disturbi gastrointestinali come il suo, è spesso l'ansia a contrarre e decontrarre i muscoli interni producendo dolore e momenti di eccessiva/ridotta mobilità.
Un intervento psicofisiologico con biofeedback le può permettere di provare un primo intervento sul piano fisico, imparando delle strategie che possono migliorare il sintomo. In seguito, o in parallelo, è possibile capire quali sono le emozioni collegate alle situazioni nelle quali il sintomo si verifica (nel caso che lei riporta, le uscite con gli amici).

Spero possa trovare presto la serenità che cerca,
Luca Morganti

Dott. Luca Morganti Psicologo a Abbiategrasso

8 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 GIU 2017

Carissimo, se ogni causa medica è stata definitivamente esclusa, il suo dolore di pancia potrebbe essere dovuto alla tensione, dovuta alla paura di ritrovarsi in una situazione difficile, come quella in cui si e trovato la prima volta. La sua ansia di rivivere quella sensazione di dolore la mette nella condizione di sentire dolore, si tratta di un circolo vizioso. Deve sapere che il nostro sistema gastroenterologo è quello che maggiormente risente degli stati emotivi legati ad ansia e paura, in quanto è collegato a molti centri nervosi. Ora io le consiglierei di imparare delle tecniche di rilassamento che la potrebbero aiutare e poi, farsi aiutare nella gestione di emozioni negative e dell'ansia.
Se lo volesse potrei aiutarla anche on line.
Cari saluti.
Dott.ssa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

463 Risposte

218 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 GIU 2017

Gentile Fabio,
La difficoltà che lei vive è rappresentata principalmente dall'ansia.
Ha già effettuato dei controlli medici che escludono cause organiche.
L'evento traumatico del passato ha fissato la propria risposta comportamentale ansiogena.
Il problema si manifesta quando si allontana da casa o anche in altri contesti? Quali emozioni vive? Cosa sente? Quali sono i pensieri ricorrenti?
Resto a disposizione
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2755 Risposte

2238 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 GIU 2017

Buona sera gentilissimo,
come correttamente descriveva il problema sembra di natura psicologica che le genera " ansia". Sicuramente intraprendere un percorso di sostegno psicologico può aiutarla ad indagare meglio le emozioni e paure sottostanti in modo da gestire in modo più funzionale le varie siuazioni sociali e private.
un cordiale saluto
dott.ssa Bertoletti

Dott.ssa Annalisa Bertoletti Psicologo a Sedriano

21 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte