Lutto familiare

Inviata da federica rizzo · 21 dic 2012 Elaborazione del lutto

A dicembre 2011 e' morto mio padre di 70 anni, a tutt'oggi mia madre (67 anni) vede e vive tutto con pura negativita'. Il suo unico obiettivo della giornata e' andare al cimitero non la ferma la pioggia, il vento neanche la nevicata di febbraio. Non riusciamo a parlare con lei perché tutto riconducibile alla malattia di mio papa' e ho notato che anche quando si raffronta con altre persone che hanno vissuto una vicenda analoga, lei marca sempre di più il suo lutto come fosse il più doloroso.
Come possiamo aiutarla?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 DIC 2012

Buongiorno Federica,
comprendo la sua preoccupazione e le suggerisco di proporre a sua madre la possibilità di intraprendere un percorso psicoterapeutico focalizzato sull'elaborazione del lutto. Vi sono dei tempi "fisiologici" ma a volte anche la necessità di ritagliarsi uno spazio nel quale poter vivere ed elaborare il lutto.
L'apporto e il sostegno dei familiari è importante ma può esserci anche la necessita di rivolgersi ad un professionista che aiuti la persona in una certa fase di vita.
Cordiali saluti
Dott.ssa Barbara Testa

Barbara Testa Psicologo a Cernobbio

104 Risposte

85 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 DIC 2012

gentile Federica,
penso che anche lei possa in fondo comprendere la disperazione di sua madre, dal momento che anche lei ha subito una grave perdita. Sua madre si trova nel bel mezzo di un'elaborazione del lutto e le sue esasperazioni sembrerebbero essere l'estremo tentativo di mantenere in qualche modo il legame con la persona amata perduta. Forse suo padre è venuto a mancare improvvisamente? questo potrebbe aver reso ancora più doloroso il lutto trasformandolo in un trauma.Ha provato a suggerire a sua madre dei colloqui di sostegno? probabilmente non ci sarà bisogno di una psicoterapia vera e propria, ma solo di un appoggio lungo questa difficile fase elaborativa. Consideri anche che siamo nel periodo del primo anniversario dalla scomparsa e delle feste natalizie, una combinazione non proprio facilitante in tutta questa situazione...
in bocca al lupo per tutto e buone feste
dr.ssa Scipioni roma

Anonimo-126894 Psicologo a Roma

272 Risposte

165 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 DIC 2012

Gentile Federica, purtroppo il tentare di distrarre e di distogliere l'attenzione di sua madre dal marito sortisce addirittura l'effetto contrario. Il coniuge sopravvissuto infatti tende spesso a sentirsi in colpa e necessita di tener presente più che può la memoria dell'altro. Farà di tutto per tentare di non dimenticare. Cerchi semplicemente di rispettare questo modo che sua madre ha di affrontare il dolore, la faccia sentire sostenuta, si renda sua complice. Solo con il tempo (se adeguatamente accompagnata) potrà ricominciare o cominciare ad occuparsi di se stessa. Dott.ssaSabina Orlandini

Dott.ssa Sabina Orlandini Psicologo a Torino

336 Risposte

207 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 DIC 2012

Gentile Federica,
il dolore di sua madre è grande e merita attenzione e ascolto, tuttavia è anche importante che venga preservata la possibilità di "andare avanti": questi due obiettivi possono essere raggiunti con l'aiuto di un percorso psicoterapeutico di elaborazione del lutto in modo da affrontare il dolore e la perdita, legittimando i sentimenti e la sofferenza che sua madre prova, ma in modo da aiutarla anche a superarli e a sopravvivere al proprio marito senza sentirsene in colpa. E lei come vive il lutto per suo padre? Se ne sentisse il bisogno, può rivolgersi a propria volta ad un professionista. Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

483 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 DIC 2012

Cara Federica, ciò che sua madre sta attraversando è un momento di puro dolore, il quale per affievolirsi, deve essere elaborato e analizzato, tutto questo però necessita di tempo.Tuttavia se sua madre dovesse continuare ancora in questo, provi a chiederle di intraprendere una terapia psicologica durante la quale possa essere aiutata a superare questa fase.

Dott.ssa Angela Virone Psicologo a Agrigento

315 Risposte

220 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 DIC 2012

La perdita del coniuge, dopo la perdita di un figlio, risulta essere l'evento più stressante e doloroso in assoluto.
Spesso il suggerimento che si dà alla persona per aiutarla a superare la sofferenza è del tipo: "pensa ad altro", oppure: "vedi quante altre persone soffrono..." , "distraiti...", ecc. Questi suggerimenti, anche se fatti in buona fede e con l'intenzione di aiutare la persona nella maggior parte dei casi non sortiscono l'effetto desiderato, perchè un lutto neccessita di essere Ellaborato. Un percorso di psicoterapia focalizzato sull'elaborazione del lutto offre alla persona uno spazio d'ascolto nel quale potersi prendere cura di quel dolore, attraversarlo per superarlo. Ciò che è veramente d'aiuto alla persona in lutto è poter parlare del defunto, di quello che si è fatto assieme, rievocare i ricordi belli ma anche quelli brutti, accogliendo e validando le emozioni manifestate di volta in volta. Individuare ciò che ha lasciato di bello la persona che non c'è più (per esempio simpatia, dedizione alle persone, determinazione ecc) e far scoprire che tali caratteristiche sono presenti anche in altre persone ancora vive...

Dott.ssa Anna Loretta Spano Psicologo a Cagliari

7 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Elaborazione del lutto

Vedere più psicologi specializzati in Elaborazione del lutto

Altre domande su Elaborazione del lutto

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19050

psicologi

domande 30700

domande

Risposte 105250

Risposte