Lutti e traumi

Inviata da Lucrezia · 25 mag 2020 Elaborazione del lutto

Buonasera ho 21 anni e volevo chiedere: è normale che io stia bene nonostante nella mia vita abbia subito vari traumi e lutti? All’età di 2 anni i miei si separano e mi madre si risposta, il giorno prima del mio compleanno (ne facevo 6) mio babbo1 muore. Nasce il mio fratellino e noi ci trasferiamo a casa dei “nuovi” nonni paterni mentre stavamo ristrutturando casa. Là vengo trattata malissimo dato che non ero considerata la loro vera nipote (Mio fratello molto più grande abitava dai nonni materni) e all’età di 10 anni muore anche babbo2, due settimane dopo muore mio nonno. Negl’anni successivi muoiono tutti. L’unica zia con cui ho dei rapporti è schizofrenica (sorella di mia mamma). Nel frattempo mia mamma entra in una depressione reattiva. Ho passato l’adolescenza a litigare con lei, dipendente da pasticche, e a crescere il mio fratellino. All’età di 16 anni faccio uscire dalla depressione il mio fratello grande che tutt’ora resta una persona molto molto instabile. A 17 anni cambio lavoro e vado in una rosticceria dove vengo molestata sessualmente dal mio capo. A 18 anni resto incinta, abortisco ovviamente (gli avrei solo fatto del male). A 20 anni la nostra casa viene venduta all’asta per colpa di alcuni debiti che mi mamma ovviamente da sola non è riuscita a pagare e ci troviamo senza casa e tutt’ora sono ospite dal mio attuale fidanzato. Questi sono solo gli eventi principali della mia vita, senza considerare il bullismo alle superiori, mia madre che tutt’ora si affida completamente a me, come se fossi io la sua mamma ecc.. però tutto sommato io sto alla grande. È normale? Secondo me io come meccanismo di difesa elimino completamente cosa mi succede, infatti se per esempio mi succede qualcosa di brutto sto male i primi due giorni poi mi passa come se quasi nulla fosse e questa cosa si è estesa in tutti gli ambiti, perchè non ricordo nemmeno le cose belle attuali. È perchè sono molto forte o è solo perchè non supero i miei traumi nascondendoli bene?? Ora come ora mi descriverei come una ragazza molto sensibile, empatica, non ho problemi a raccontare tutto questo perchè fa parte della mia persona, sono molto curiosa, mi annoio di tutto, forse leggermente instabile con l’umore, sono molto analitica, molto molto solare e ho una predisposizione ad aiutare gli altri incredibile (infatti quest’anno ho deciso di iniziare psicologia) ma è tutto normale? Mi piacerebbe avere opinioni visto che mi sono sempre molto analizzata e credo che potreste darmi molti altri spunti!
Si, andrò comunque in terapia un giorno, quando avrò i soldi

Grazie mille a chi risponderà!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 5 GIU 2020

Gentile Lucrezia,
ha descritto gli eventi di vita che l’hanno coinvolta con molta precisione e, vista la portata di questi, comprendo a pieno la sua domanda e i timori in essa esposti. Come premessa, e come forse già saprà anche lei, occorre dire che il nostro passato e gli eventi salienti che abbiamo vissuto, dall’infanzia all’età adulta, possono in qualche modo influenzare il nostro essere, i nostri comportamenti e persino la nostra personalità, sia in positivo che in negativo. Per questo ritengo che sia giusto interrogarsi sul modo in cui abbiamo vissuto e, conseguentemente, elaborato esperienze potenzialmente traumatiche come quelle da lei raccontate. Nonostante gli eventi oggettivamente importanti che lei ha descritto, riferisce di “stare tutto sommato alla grande”. E’ ovvio che non tutti reagiscono allo stesso modo di fronte a un evento critico, tanto dipende dalle risorse individuali, dalla capacità di resilienza, dal contesto sociale in cui si è immersi e dalle traiettorie di vita. È possibile che lei, dopo un adeguato processo di elaborazione di queste esperienze sia riuscita a introiettarle in una maniera adattiva all’interno del suo Sé e a ricavarne significati che le hanno permesso di convivere pacificamente con il suo passato, sviluppando in lei anche nuove risorse. Tuttavia, è anche possibile che, come può frequentemente accadere di fronte ad eventi traumatici, che la portata e la sofferenza connessa a questi eventi siano state così enormi da non poter essere elaborate consciamente, tanto da dover ricorrere a meccanismi di difesa (quali la negazione, la rimozione o la dissociazione) che possano allontanare, mascherare e sotterrare le emozioni connesse a queste esperienze negando dunque un adeguato processo di elaborazione. Ritengo che, vista la portata degli eventi da lei riportati, l’aiuto di un professionista (magari anche con primo consulto o tariffe agevolati) potrebbe aiutarla a capire quale delle due strade sopra riportate lei abbia intrapreso e il peso che queste esperienze hanno tutt’ora sulla sua vita. Inoltre, ritengo che un supporto psicologico di questo tipo potrebbe essere anche un’occasione di crescita e ulteriore sviluppo di quelle risorse e di quella vitalità che lei, dal suo racconto, sembra già avere.
Un caro saluto

Synesis Psicologia® Psicologo a Carnate

103 Risposte

25 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Elaborazione del lutto

Vedere più psicologi specializzati in Elaborazione del lutto

Altre domande su Elaborazione del lutto

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26450 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17650

psicologi

domande 26450

domande

Risposte 92100

Risposte