L'uomo omosessuale può instaurare relazioni sessuali/affettive con donne?

Inviata da Trifone il 15 giu 2016 Orientamento sessuale

Buongiorno, innanzi tutto grazie per il servizio che offrite e la professione che svolgete perché ritengo sia di grande aiuto per le persone che come me si trovano in un momento molto difficile della loro vita.
Sperando di ricevere una risposta cerco sinteticamente di esporre il mio problema. Premetto che da diversi mesi sono in terapia da un vostro collega, professionista e persona con cui mi trovo molto bene e con cui ho intenzione di continuare questo percorso di ascolto di me. Cio che mi ha spinto a scrivere su questo forum è che a volte la mia sete di risposte è così forte che le vorrei ottenere subito mentre purtroppo ci vuol tempo per ottenerne da se stessi.
Mi chiamo Trifone e sono un giovane uomo di 24 anni, e da sempre ho avuto difficoltà a relazionarmi con le altre persone, questo per via della mia grande timidezza, dell'ambiente famigliare molto freddo in cui sono cresciuto, della mia scarsissima autostima, della ragione che vi spiegherò più avanti e poi magari per altre ragioni che non ho ancora colto. Sta di fatto che sono arrivato alla mia età senza aver ancora avuto dei rapporti sessuali. Inoltre intorno hai vent'anni è nata in me una forte attrazione sessuale/erotica nei confronti degli uomini e nello specifico nei confronti dello stereotipo dell'uomo molto maschio e virile (c'è da dire che durante la terapia sono emersi avvenimenti anche della mia infanzia dove si percepiva già un'attrazione nei confronti delle persone del mio stesso sesso). Detto questo io mi trovo in una fortissima situazione di travaglio emotivo in quanto dall'altra parte ho un fortissimo desiderio (e questo desiderio rappresenta il mio più grande sogno e obiettivo di vita) è quello di realizzare una famiglia e di essere padre. Questa famiglia non soltanto per una questione di cultura o di educazione o che mi è stata impartita ma bensi soprattuto per un qualcosa che sento forte dentro di me e che non riesco a spiegare: deve essere formata da un uomo e da una donna...insomma non riesco a concepire ,e non voglio, una famiglia con un uomo.
La mia domanda è questa: un uomo nella mia situazione con questa fotissima attrazione sessuale nei confronti di individui del proprio sesso può riusciare sia fisicamente ma anche e soprattutto psicologicamente a instaurare una relazione sessuale/affettiva con una donna...oppure è solo un'utopia e qualcosa che lo farà solo soffrire? Ringrazio i professionisti che saranno così gentili da offrirmi il loro parere. Buona giornata.
Trifone

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Trifone, come lei ben sa, sembra evidente che lei per primo non accetti la sua omosessualità e tenda, pertanto a vederla solo come un' attrazione fisica e sessuale, che per altro fino ad ora non si è mai concesso di vivere e sperimentare, mentre vorrebbe realizzare la parte affettiva sembrando agli altri eterosessuale.
Se lei avesse la stessa e medesima attrazione per le donne, lei sarebbe bisessuale e potrebbe anche creare una famiglia con una donna, rendendola consapevole della sua bisessualità. Se questa attrazione non c'è lei mentirebbe a sé stesso e agli altri. Se non siamo in grado di accettare e amare noi stessi per ciò che siamo, e se il giudizio degli altri è più importante della nostra felicità come pensa di poter costruire una famiglia? Cosa insegnerebbe ai suoi figli?
Non divida il sesso dall' amore, si conceda di pensare che esistono altre realtà oltre quelle che le hanno insegnato in famiglia. Frequenti l' Arcigay della sua città e si informi sull' associazione Famiglie Arcobaleno. Visto che è alla ricerca di risposte e per ora è più interessato alla teoria che alla pratica, si conceda di conoscere, chiedere e approfondire con chi vive la propria omo-affettività con maggiore consapevolezza e minore sofferenza.

Cari Saluti
Dr.ssa Simona Coscarella
Psicologa Psicoterapeuta Consigliere Arcigay Cosenza

Dr.ssa Simona Coscarella - Studio di Psicoterapie Brevi Strategiche Psicologo a Cosenza

130 Risposte

109 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Trifone,
La risposta alla sua domanda è assolutamente affermativa. È quella che nel lessico specialistico viene anche chiamata "fluidità sessuale", cioè la possibilità che durante l'arco di vita si cambi orientamento sessuale. Da quello che lei racconta forse la confusione può essere dovuta al fatto che non ha ancora avuto le prime esperienze sessuali. Non esiste una cosa giusta o sbagliata, il consiglio è quello di seguire le sue inclinazioni e comprenderle affinché, con l'aiuto del collega, lei possa prendere le scelte di vita più adatte. Lei è ancora molto giovane è giusto che faccia le sue esperienze prima di prendere affrettatamente la decisione di concepire.

Dott.ssa Francesca Denaro Psicologo a Prato

104 Risposte

136 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Trifone,
comprendo la delicatezza del problema e l'entità del suo conflitto interiore che dovrà alla fine trovare soluzione a meno di rimanere in una situazione di malessere personale.
Premesso che la risposta alla sua domanda è affermativa perchè esiste un continuum eterosessualità-bisessualità-omosessualità, ritengo personalmente che non sia saggio, quand'anche possibile, costruire una famiglia "tradizionale" (padre, madre, figli) avendo tendenze e desideri omosessuali non fosse altro perchè questa situazione prima o poi porterebbe quasi certamente alla fine della relazione coniugale con inevitabili conseguenze negative anche sui figli.
Ad ogni modo, lei è in psicoterapia per trovare delle risposte su cui basare il suo futuro ed è da apprezzare per questo sforzo e senso di responsabilità.
Le auguro di arrivare con l'aiuto della psicoterapia ad un obbiettivo di chiarezza intrapsichica e risoluzione del conflitto interiore per ritrovare il miglior equilibrio psicofisico possibile.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6464 Risposte

18111 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Altre domande su Orientamento sessuale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15250

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77200

Risposte