Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Lui non si fida, ma non prende una decisione

Inviata da C. il 12 mar 2015 Terapia di coppia

Mi vedo con un ragazzo da oltre un anno. Io ho 22 anni, lui 23, è un ragazzo fantastico, sensibile e intelligente e mi sono trovata bene da subito e anche lui con me. Quello che non va tra di noi è la sua mancanza di fiducia in me. Mi ha raccontato di aver avuto una famiglia molto difficile, la separazione dei genitori quando era piccolo, la madre che ha avuto diversi fidanzati in seguito, il padre pure si è risposato e ha avuto un altro figlio dalla nuova moglie, dalla quale ha poi divorziato. Ma ho la sensazione che tutti i problemi che ha con me siano legati al rapporto che ha con sua madre, che è una bella donna e ha successo con gli uomini ma che spesso ha messo il figlio in secondo piano, secondo me, rispetto ai fidanzati. é come se il modello un pò negativo e spiacevole che ha di sua madre lo trasportasse su di me.
La cosa è resa ancora più difficile dal fatto che non abitiamo nella stessa città, anche se non lontani. Ha continuamente dubbi su ciò che faccio o dove sono, fa insinuazioni su me ed altri ragazzi, mi fa la predica per cose che non esistono, poi dopo aver fatto il geloso si allontana anche per settimane assumendo un atteggiamento distaccato e aspetta che sia io a rimediare (a cose che non sono successe). La cosa assurda è che da quando l'ho conosciuto ho voluto solo lui, mi sono concentrata su di lui perchè è stata una attrazione forte in tutti i sensi, i suoi sospetti sono del tutto ingiustificati e glielo faccio presente ma è come se non lo sentisse nemmeno.
Spesso mi dice che sono una bella ragazza ma lo dice come per farmene una colpa, a volte dicendo che non ho il diritto di essere trattata bene solo perchè sono bella.
Ne ho parlato con lui molte volte, la cosa che mi stupisce è che è consapevole di questo comportamento ma a quanto pare non riesce a fare altrimenti, è più forte di lui. Io credo che abbia molti problemi di insicurezza.
A me dispiace perchè credo sia il primo a starci male, sto facendo molta fatica perchè vorrei potermi legare a lui in modo sereno ma questo muro me lo impedisce. A volte mi arrabbio perchè il fatto che non si fidi di me mi ferisce ma poi mi accorgo che è piu forte di lui e che non lo fa per farmi del male. Continua a dirmi che vuole vedermi, che ha voglia di conoscermi ancora di più, ma poi ricade in questi comportamenti. Io ci tengo a lui e cerco di andargli incontro ma mi accorgo di spendere un sacco di energie e sono consapevole del fatto che è un suo problema e non potrò risolverlo io, ma mi uccide il pensiero di dover chiudere la relazione perchè ormai sono emotivamente coinvolta. Cosa dovrei fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buongiorno gentile Signorina,
la sua analisi della situazione dimostra in lei consapevolezza che il suo ragazzo è preso da una spirale di difficoltà relazionali che vanno oltre il vostro rapporto. Ci sarà un momento in cui lei dovrà chiedersi se continuare ad accettare le proiezioni di lui o lasciarlo andare. Se sente che da sola, per se stessa, non riesce a giungere al suo benessere, una consulenza psicologica potrebbe aiutarla a elaborare cosa la lega ad un giovane che di lei non ha ancora capito quanto sia un atto di amore sopportarlo.
Le faccio i miei migliori auguri
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1715 Risposte

2794 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Cup,
intanto potrebbe andare lei da uno psicologo, perchè questo professionista può metterla nelle condizioni di migliorare e rendere più efficace il suo modo di comunicare con questo ragazzo. Se ciò non dovesse bastare lo psicologo può cercare di coinvolgere, tramite lei, questo ragazzo per iniziare un trattamento psicoterapeutico che dovrebbe dare dei risultati.
Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

708 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

BuongiornoCup
la vostra relazione è troppo complicata e richiede da parte tua un enorme sacrificio anche se il ragazzo, come dovrebbe, intraprendesse un serio percorso psicoterapico.
Lo dovrebbe fare anche indipendentemente dal vostro rapporto, dato il suo livello di consapevolezza raggiunto. Ti invito a riflettere sulla tua disponibilità a prendere distanza da lui per favorire la soluzione del suo problema, ma senza la certezza che qualora ciò avvenisse,potrebbe reinvestire i suoi sentimenti altrove.. So che non è piacevole quanto ti espongo, ma si tratta di pura realtà.Se non ce la fai da sola a prendere una decisione, puoi rivolgerti ad un/a dei miei Colleghi della tua città e, per il momento, continuare a rivolgerti a questo portale per eventuali chiarimenti successivi. Personalmente, resto a disposizione. Un caro saluto
Dott.ssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

620 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Cup,
nel tuo post hai descritto la situazione, analizzato i pro e i contro, soppesato i tuoi sentimenti e tirato una conclusione.. forse la più logica.. perchè a volte l'amore non basta..

Un caro saluto
Dssa Daniela Sirtori Monza

D.ssa Daniela Sirtori Psicologo a Villasanta

246 Risposte

211 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19250

domande

Risposte 78250

Risposte