Lui non fa che chiedermi tempo

Inviata da Monika · 28 ott 2016 Dipendenza affettiva

Buongiorno, ho un problema e penso che la maggior parte delle ragazze della mia età ci sia dentro "in pieno". Ho 20 anni e soffro per amore, ho conosciuto un uomo di 30 anni, la storia è iniziata molto bene, io già innamoratissima e lui stava iniziando. Dopo pochi mesi inizio a sentirlo freddo e staccato e io ci stavo male, così ho chiesto un chiarimento e mi ha detto di non essere più sicuro e che non riusciva ad innamorarsi di me anche se lo voleva tanto perché mi diceva che io ero perfetta ma non capiva cosa non andasse, mi ha chiesto del tempo. Io gli ho lasciato tempo e poi è tornato dicendomi che non riesce a stare senza di me e che vuole riprovare ad innamorarsi, io gli ho dato un'altra possibilità. Passano i mesi ma la cosa non cambia, e io ero stufa di vivere in quella condizione dove non sapevo se eravamo insieme oppure no ci stavo molto male. Ho deciso di non sentirlo più e la cosa mi faceva molto male perché io ero troppo innamorata, ma lui dopo una settimana ha continuato a messaggiarmi dicendomi che era sicuro che io fossi quella giusta ma aveva ancora bisogno di tempo (erano passati parecchi mesi), che lui era stato lasciato da una storia di 7 anni. Quindi che ho pensato che fosse per quello inizialmente, la paura di starci ancora male.. Ha continuato a cercarmi e io fragile e innamorata gli ho dato ancora un'altra possibilità, ma la cosa non cambiava. Io pur di rimanergli a fianco accettavo il fatto che potesse vedere altre perché lo amavo troppo. Ora a distanza di un anno continua a cercarmi dicendomi che non è solo sesso ma che vede in me quella perfetta e ora mi dice che il problema è l'età. Io non so se lo faccia solo per tenermi come "scorta" fino a quando trova quella giusta, oppure mi vuole veramente bene ma non riesce a innamorarsi. Lui mi dice che vuole sentirmi perché sicuro si innamorerà e non vuole perdermi. Io non so più cosa fare ma questa situazione mi sta facendo troppo male, dovrei lasciar perdere? Ogni volta che ci vediamo per caso (dopo una settimana che non ci sentiamo) lui mi cerca e io ci ricasco sempre. Non passa un giorno ijn cui io non stia male...ho bisogno di aiuto. Sono una ragazza abbastanza "cercata" e questo a lui da molto fastidio. Però non mi vuole tutta per sé perché non vuole impegnarsi. Lui mi dice che mi cercherà per sempre e non mi lascerà mai in pace perché sono l'unica per lui e le altre (che sente) non gli fanno provare quello che gli faccio provare io. Grazie mille per le risposte.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 OTT 2016

Buongiorno gentile Monika,
ci chiede se è il caso di lasciar perdere nonostante Lei stia soffrendo molto... Mi soffermerei sulla sua sofferenza, se dopo un anno le cose non sono cambiate, forse dovrebbe porsi delle domande importanti su di se in quanto anche se Lei è una ragazza "cercata" rimane a disposizione di questo amore frustrante e depauperante. Quest'uomo è stato molto chiaro - pur nell'ambiguità - con Lei, ora sta a Lei decidere se dare spazio alle sue priorità affettive o continuare così in eterno. Uno spazio psicologico di sostegno potrebbe aiutarla a elaborare cosa la porta a resistere nella frustrazione.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2831 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 OTT 2016

Cara Monika,
La situazione che vive non è facile, e di sicuro non la fa vivere serenamente i suoi 20 anni.
La decisione, a mio avviso, spetta unicamente a lei.
Quest'uomo è stato chiaro sulle sue intenzioni: non vuole impegnarsi! Lei è disposta a stare al gioco? O vorrebbe un uomo tutto per se per poter vivere una storia d'amore che la gratifichi pienamente?
Le consiglio di contattare un terapeuta della sua zona, magari per indagare più approfonditamente sui suoi sentimenti e sul perpetuarsi di alcune situazioni!
Resto a disposizione!
Un caro saluto!

Dott.ssa Marilù Altavilla Psicologo a Ceglie Messapica

110 Risposte

73 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

31 OTT 2016

Cara Monika, l'impressione che ho, leggendo la sua lettera, è quella di sentirla “intrappolata” in questa situazione in cui da un lato c'è lui che in qualche modo la trattiene, lei che sceglie di restare e dall'altro però c'è anche la sua consapevolezza di soffrire in questa situazione che appare logorante: stare nell'attesa che qualcosa cambi vedendo che però non cambia ma con la speranza che potrebbe cambiare (data dal dirle che lei è la persona giusta, che è sicuro che in futuro si innamorerà ecc) probabilmente genera speranze e aspettative che la fanno stare in un costante stato di attesa e di “limbo”. Non stento a credere che sia stancante vivere questa situazione (anche perchè se da un lato possono esserci speranze, dall'altro, certezze sull'epilogo non ce ne possono essere).
Lui, in qualche modo i suoi bisogni li esprime (seppure in modo ambiguo, stando a quello che scrive) e li agisce: se sente il bisogno di stare in contatto con lei, sentirla e cercarla lo fa; se sente di prendere le distanze lo fa, se vuole vedere altre ragazze lo fa. L'impressione che ho è che le “regole del gioco” in qualche modo le stabilisca lui e lei, stia, seppure ad un prezzo altissimo per il suo benessere, in queste regole.
A questo punto, forse potrebbe valere la pena fermarsi e spostare l'attenzione su di sé anziché su di lui riflettendo su cosa la fa stare in una relazione che la ferisce (parla di sofferenza e fragilità), cosa la porta ad accettare delle regole che (probabilmente)non sono le sue e quali sono i bisogni suoi, le sue aspettative e i suoi desideri per sentirsi serena. Uno spazio di ascolto con un/a collega che la faccia sentire a suo agio, comoda e completamente libera potrebbe essere una valida risorsa per ridefinire quelle che sono le sue priorità affettive. Un caro saluto. Dott.ssa Luisa Fossati – Montelupo fiorentino

Dott.ssa Luisa Fossati Psicologo a Firenze

378 Risposte

429 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 OTT 2016

Gentile Monika,
penso che ti stai solo facendo del male e che hai sprecato già abbastanza tempo per le paturnie di quest'uomo.
Sono anche convinto che tutto ciò accade anche per via di un tuo basso livello di autostima.
Pertanto ritengo per te molto utile un percorso di psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20219 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 OTT 2016

Cara Monika,
quanto veleno devi ancora bere per capire quanto è amaro, salato e dannoso?
quante ore, quanti giorni, quante settimane, quanti mesi devi ancora stare sulla lama prima di capire che ti stai facendo ferire così lentamente che ti resterà la più profonda ferita della vita?

Sembri molto confusa, ma in fondo sai che ti sta facendo perdere tempo prezioso.......... prenditi del tempo per pensare, e nel frattempo esci con uno di quei ragazzi che tanto ti cerca e fatti tanto tanto corteggiare: coccola il tuo ego così martoriato...........

"Simplicity is the ultimate sophistication"
EP

Dott.ssa Elisa Pravato Psicologo a Vicenza

17 Risposte

19 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Dipendenza affettiva

Vedere più psicologi specializzati in Dipendenza affettiva

Altre domande su Dipendenza affettiva

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24200

domande

Risposte 86900

Risposte