Lui mi ha chiesto di sposarmi, ma io improvvisamente non voglio

Inviata da Ermesta · 2 giu 2020 Terapia di coppia

Buonasera,
un paio di settimane fa ho ricevuto un'inaspettata richiesta di matrimonio.
Premetto che io e il mio ragazzo stiamo assieme da 8 anni (di cui 2 di convivenza), e che negli ultimi anni avevo fantasticato parecchio sulla possibilità di sposarmi con lui, senza però credere che questo sarebbe davvero accaduto.
Qualche anno fa, poco prima della mia laurea, io e il mio compagno avevamo affrontato l'argomento; all'epoca non mi sentivo affatto pronta a fare il "grande passo" (avevo 24 anni e non convivevamo ancora), e dopo aver esplicitato il mio punto di vista sembrava che anche lui avesse accantonato l'idea. Nel frattempo sono passati diversi anni (4 per la precisione), ma anche di recente lui mi ha confermato di non considerare la possibilità di un'unione a "lungo termine" riportandomi conversazioni avute con amici. Io, al contrario, nell'ultimo periodo gli ho sempre fatto capire che mi sarebbe piaciuto. Non ne abbiamo però mai davvero parlato in maniera esplicita anzi, l'argomento è sempre stato evitato e ammetto di essermi anche sentita rifiutata dopo tutti questi anni di relazione.

Ma ecco che inaspettatamente arriva la tanto bramata richiesta. La mia reazione? Finta felicità. Sono rimasta completamente spiazzata e mi sono sentita costretta a dire di sì per paura che la nostra relazione finisse. Ho passato i giorni seguenti a piangere e a pensare che non volevo sposarmi.

Mi sento incredibilmente in colpa per questo, e non riesco proprio a spiegare questa mia tristezza. Lui giustamente vorrebbe capire quali sono le motivazioni della mia reazione, ma non so davvero che dirgli. É solo paura?panico?

Con il senno di poi ho la sensazione che il suo atteggiamento di continuo rifiuto verso il matrimonio fosse dovuto alla nostra
prima conversazione ed, evidentemente, non alle sue reali intenzioni. Forse è questa poca chiarezza che mi ha portato a reagire così?
Mi sento davvero sotto pressione, anche perchè la notizia è stata comunicata alle famiglie (lui ha chiamato genitori e sorella la sera stessa, mentre mi stavo facendo la doccia e senza dirmi niente e ha insistito affinché chiamassi i miei genitori).
Per me questo è un passo davvero importante: avrei preferito ne avessimo parlato assieme e che la decisione fosse presa assieme. D'altra parte mi rendo conto di aver inviato segnali fuorvianti, e non mi aspettavo di reagire in questo modo. Come fare chiarezza?
Vi ringrazio in anticipo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 GIU 2020

Cara Ermesta, ha di fronte a sè un passo importante, davanti al quale è piuttosto normale farsi alcune domande. La reazione di tristezza La confonde: dovrebbe essere una cosa bella, che Lei ha desiderato tanto. Ma cosa accade, allora? E' evidente che vi sono esperienze che Lei afferra o riconfigura in modo solo parzialmente identitario: il senso che trova alla sofferenza non basta a ridurla, quindi qualcosa sfugge. Ci sono tanti motivi per cui si può sentire così, ma solo declinando la sensazione nella Sua storia di vita, in quella della relazione, e in quello che è il Suo progetto futuro, si troveranno le risposte. Probabilmente, il significato "paura" rende solo parzialmente il senso: la tristezza è una sensazione di chiusura di possibilità d'azione, la paura se ci pensa è spesso l'opposto! Intanto la notizia viene comunicata alle famiglie, Lei non sente di avere un controllo in questa situazione che sta procedendo "senza di Lei"... e la sensazione di chiusura, e di limitazione dell'esistenza, cresce.... Forse, data l'importanza del momento e della scelta, potrebbe valutare un sostegno psicologico volto a comprendere quale direzione prendere. Ha pensato di fare un breve percorso di psicoterapia? Ormai anche online otteniamo buoni risultati. A disposizione, in bocca al lupo! cordialità, DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

1001 Risposte

1014 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27350

domande

Risposte 94400

Risposte