Lui mi ha bloccata ovunque.. ma non sono triste?

Inviata da Benny · 27 dic 2019 Terapia di coppia

Buongiorno a tutti. Vorrei chiedervi un parere circa la mia situazione attuale con il mio ex. Siamo stati insieme due anni e mezzo, ci siamo lasciati 5 mesi fa e nonostante ciò abbiamo continuato a parlare da buoni amici ma non ci siamo più visti (sono contraria). Io non l’ho mai amato, ma sono stata dipendente da lui in quanto era il mio primo ragazzo ed ero morbosamente attaccata a lui, in una maniera eccessiva, gelosa di tutto anche dei parenti. Ma non lo amavo, mai amato. Mi ci sono fidanzata perché in quel periodo ero sola, volevo un ragazzo e non ne avevo mai avuto uno e la mia mente si è convinta di essere innamorata di lui ma mi sono poi accorta che non era così. Ho commesso una sciocchezza ma giuro che io ero convinta di provare sentimenti invece ero solo dipendente a lui e mi sentivo sola come non mai. Ci siamo lasciati due volte, volte in cui ho sofferto come un cane, pensavo di morire. Ma sapevo che era la dipendenza. Volevo morire, non aveva più senso nulla e pensavo solo al passato. Non mangiavo, NULLA. Lo contattaci allo sfinimento, lo chiamavo. Era un inferno. 5 mesi fa ci siamo lasciati per l’ultima volta, sono stata malissimo ma l’ho pregato di sentirci come amici altrimenti non ce l’avrei fatta. Lui era d’accordo. Continuavo ad essere gelosa. Vado già in cura da uno specialista ma vorrei ricevere un parere sopra da voi. Dicevo sempre al mio dottore che tutto poteva succedere, ma non che il mio ex mi dicesse “non voglio più parlare” così dal nulla perché sarebbe stata la fine per me. Aggiungo che il mio ex è una persona con problemi mentali, che prende farmaci molto pesanti (che non dirò) per la schizofrenia, epilessia e cose simili. È una persona bipolare che cambia idea come gli gira, si sveglia una mattina che mi ama e la seguente che mi odia. È il tipico ragazzo che, dico sempre, se cogli in fragrante con l’amante si arrabbia perché l’hai scoperto e non chiede scusa invece. Si arrabbiava per tutto. Non c’era dialogo e non potevo dirgli nulla sennò mi bloccava e l’andava sua madre sotto casa con la minaccia di denunciarmi. Cosa che la madre faceva, essendo pazza e ossessiva. Inutile dire che sono vergine. Ero stanca, ma sapevo che dovevo parlarci. Ero dipendente. Comunque sia, il 23 pomeriggio lui mi ha scritto un messaggio dicendo semplicemente che non ci saremmo sentiti mai più. E mi ha bloccata ovunque, anche le chiamate. Ma contrariamente alle altre volte, sono stata felice. Ho provato un senso di rabbia immenso, capendo con chi avevo a che fare, ero arrabbiatissima, ho chiamato mia madre e ho urlato. Ero arrabbiata perché avevo capito tutto. E pensavo cose simili “come puoi tu, permetterti di bloccare una persona che per te ha dato l’anima, così come se nulla fosse? Chi ti credi di essere? Pensi di avere vinto, pensi che ora la tua vita sarà migliore?” Cose del genere. Ero e sono NERA. Oltre a ciò, mi sento felice. Mi ripeto che la vita ora sarà stupenda in quanto con lui avevo anche molti rituali per gestire l’ansia credevo che facendoli avrei salvato la nostra amicizia. E non erano semplici, come quello del gas, ma cose molto più invalidanti (ad esempio: non dovevo citare nomi maschili). Mi sono sentita LIBERA E FELICE. ora, questo è un bene. Ma volevo chiedervi: come mai, questa volta, sono felice e non ho versato neanche una lacrima? Sono felice di ciò, ma perché? È solo una fase oppure veramente ho capito? A lui non penso più. Mi sembra come se fosse un’entità mai esistita. Come se fosse morto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte