Lo psicologo può seguire una religione?

Inviata da Curiosa. 16 lug 2017 2 Risposte

Mi sono posta questa domanda: gli psicologi possono seguire una religione o le due cose - fede e psicologia - sono in conflitto? Possono, per esempio, parlare della fede durante l'esercizio del loro lavoro? C'è qualche regola deontologica a riguardo?

Argomenti simili

2 Risposte

  • Miglior risposta

    Gentile Curiosa,
    Fede e religione non devono considerarsi in conflitto. Tieni presente che dietro il ruolo professionale gli psicologi sono comunque persone con una loro vita, con le loro ideologie e i loro valori. Da questo capirai che quindi possono anche essere credenti. Così come è fondamentale non vi siano giudizi nel corso dei colloqui, lo è altrettanto che i propri valori e le proprie credenze non influenzino il pensiero dell'altro. Rivelare qualcosa di sé può essere utile in alcune situazioni ed in base al proprio orientamento.
    Resto a disposizione,
    Dott.ssa Daniela Vinci
    Psicologa e Consulente Sessuale
    Arluno (MI)

    Pubblicato il 19 Luglio 2017

    Logo Dott.ssa Daniela Vinci

    172 Risposte

    275 Valutazioni positive

Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia risolveranno i tuoi dubbi.
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    • 12050 Psicologi a tua disposizione
    • 12650 Domande inviate
    • 60200 Risposte date
    • Gli psicologi possono essere persone religiose e di conseguenza seguire una fede. Fede e psicologia non sono in conflitto. I bisogni spirituali fanno parte dell'essere umano. Per quanto riguarda il fatto di parlare dei propri valori e/o opinioni personali e/o convinzioni ideologiche lo psicologo dovrebbe tenerle fuori dalla stanza della terapia. Le autorivelazioni, cioè le rivelazioni personali che lo psicologo può fare durante il lavoro col paziente sono utili solo se fatte in alcuni casi e in modo terapeutico per motivare il paziente durante il percorso.

      Pubblicato il 16 Luglio 2017

      Logo Lucia Scafidi

      9 Risposte

      3 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande