Lo aspetto ancora o vado avanti?

Inviata da Brigitta · 28 apr 2014 Terapia di coppia

Il mio ex mi ha lasciata due mesi fa, influenzato dai suoi amici che si sono tutti lasciato negli stesso giorni, a causa della pesantezza che la relazione aveva gettato sul nostro amore. Tuttavia non ha mai voluto perdermi e tuttora ci sentiamo e vediamo non solo in amicizia diciamo. A me fa male da morire poiché so che se il pomeriggio lo passo a casa sua poi la sera, quando lo incontro in centro, devo limitarmi a salutarlo imbarazzata e sopportare la sua freddezza e il fatto che non so ne quando lo risentirò ne quando lo rivedrò! Lui dice di provare ancora molto per me è che sono ancora la persona più importante della sua vita infatti non sente ne vede nessun altra ed ha detto che non sarebbe pronto ad avere rapporti sessuali con altre ragazze. La maggior parte del suo tempo la dedica a "fare festa", ubriacandosi e fumando, con i suoi amici che si comportano come lui; mentre quando stava con me ci divertivamo lo stesso ma con responsabilità. Quando ci vediamo, invece, magicamente torna la persona che conosco e che amo, a cui, in questo periodo seguente alla rottura, ho fatto di tutto per dimostrare che le cose sarebbero migliorare e che si poteva riprovare a a stare assieme, ma non è servito a niente. Lui si rifiuta categoricamente di parlare a riguardo della nostra situazione, dice di essere confuso e non pronto a decidere e se qualche volta provo ad entrare in argomento lui diventa insofferente come se gli stessi provocando una grande rottura di scatole. Tuttavia continua a ribadire che non vorrebbe mai perdermi del tutto, che vorrebbe mantenere contatti e rapporti con me in qualsiasi caso. Abbiamo creato un legame pressoché indissolubile mentre stavano assieme e purtroppo, volenti o nolenti, tra noi ci saranno sempre simpatia ed attrazione. Io però ho avuto l'occasione di conoscere un altro ragazzo che potrebbe interessarmi e sarei anche ricambiata. Sono, perciò, ad un bivio.. O chiudo definitivamente con il mio ex, sapendo però che forse nessuno mi sarà più quello che avevo con lui, oppure continuare ad aspettarlo provandomi di ogni possibile conoscenza! Ho la netta sensazione che il mio ex torni da me però l'idea del tempo indeterminato che ci metterà mi provoca dolore, rabbia ed insofferenza nei suoi confronti però, forse, non sono ancora pronta a lasciarlo andare.. Sono disperata, non so veramente che fare!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 28 APR 2014

Buongiorno gentile Brigitta,
può accadere che quando si soffre molto ci sia una tendenza a difendersi per sopportare il dolore e nel suo caso la comparsa di una nuova frequentazione appare come un modo per sentirsi ancora viva, desiderata, amata. Questo è comprensibile. Poi ci dice che non si sente ancora pronta a lasciare andare il suo amore per il suo ex e questo è qualcosa che parte dal suo cuore. Ma come mai Lei sottostà alle decisioni del suo ex che tra l'altro dipende dai suoi amici? Sembra infatti accettare le cose così come sono senza lanciare al suo ex spunti comunicativi positivi per liberarsi dai condizionamenti del gruppo. Richieda una consulenza psicologica per fare chiarezza dentro di sè.
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2848 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 LUG 2017

Gentile Brigitta,
capisco la sua sofferenza in questa situazione: non deve essere stato facile vivere in attesa di qualcosa che, probabilmente, lui non ha. L'unica persona in grado di darle le risposte che cerca è lui stesso e, se non vuole cambiare, è probabile che per adesso a lui stia bene così. Si prenda anche lei del tempo per concentrarsi su se stessa e inizi a pensare a ciò che vuole e ciò che non è più disposta ad accettare in una relazione, finendo per l'accettazione dello stato delle cose.
Un saluto
Dott.ssa Ilaria Albano
Psicologo a Roma

Dott.ssa Ilaria Albano Psicologa Psicologo a Milano

269 Risposte

328 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2014

Cara Brigitta
penso che l'errore principale che lei abbia fatto sia aver dato al suo ragazzo la possibilità di condurre con lei questa sorta di "doppia vita" tra i momenti, che assurdamente sono diventati ora clandestini del tempo che passa con lei, e i momenti in cui lui si "fionda" nella compagnia di amici deresponsabilizzato di tutto e con l'unico scopo la voglia di divertirsi.
C'è da capire che questa situazione certo ha indebolito lei in quanto si trova in una posizione poco dignitosa in una relazione del genere e indebolito lui che ha frenato di molto il suo processo di crescita personale frequentando questi amici e coinvolgendosi in "baldorie" varie.
Comprendo che la relazione era diventata "pesante" questo lei dice chiaramente e forse abbisognava di un alleggerimento ..ma ora siamo fuori dal senso dello stare insieme che una relazione d'amore deve avere.
Fossi in lei prima cosa cercherei di chiarirmi le idee parlando chiaramente al suo "quasi fidanzato" per capire se è recuperabile in una relazione più significativa ... Inoltre valuterei un poco anche il nuovo corteggiatore perché potrebbe essere una persona interessante e lei mi sembra che abbia tutte le carte in regola per poter decidere tranquillamente tra i due.
Si prenda il tempo che le serve per questa decisione.
Saluti cordiali Dott.ssa Silvana Ceccucci psicoterapeuta in Ravenna .

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7297 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte