Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Litigo sempre con il mio fidanzato. Cosa posso fare?

Inviata da Emanuela il 25 set 2016 Terapia di coppia

Sono fidanzata da 3 anni e mezzo. All'inizio la nostra storia andava benissimo e credo che sia dovuto al fatto che non ci vedevamo spesso e ancora non c'era tanta confidenza. Oramai è quasi un anno che litighiamo continuamente , ci sono settimane in cui non passa un giorno senza aver litigato, sta diventando veramente difficile la cosa. Litighiamo perlopiù sempre per gli stessi motivi e cioè: io mi sento trascurata da lui, mi spiego meglio.. il mio fidanzato non mi fa mancare nulla se guardiamo il lato materiale veramente, però vedo che lui sente costantemente il bisogno di stare da solo coi suoi amici mentre il bisogno di stare da solo con me lo sente molto raramente, inoltre litighiamo perché io non vedo interesse da parte sua, cioè se io mi sto arrabbiando con lui , lui spegne il telefono e non si interessa che io mi sto arrabbiando e questo atteggiamento che continua ad avere mi fa dubitare del suo reale interesse, inoltre litighiamo perché io credo che lui non abbia paura di perdermi però al contrario è molto sicuro del fatto che io sono sempre li qualunque cosa lui faccia, poi lui si arrabbia perché dice che io lo tormento quando in realtà questa mia reazione è dovuta al fatto che vedo poco interesse. Non so più come fare.. non so dove sbaglio. Non ce la faccio più a vivere così ma il pensiero di lasciarlo non mi sfiora minimamente perché lo amo con tutta me stessa, quindi quello che le sto chiedendo è come posso fare per non far distruggere questo rapporto ma solo rafforzarlo e fare in modo che passi questo brutto e lungo periodo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Cara Emanuela, il detto 'L'amore non è bello se non è litigarello' è falso!
non c'è niente di peggio dei continui bisticci per stancare un rapporto. Tu dici che quando vi vedevate meno era meglio, perché non uscivano le motivazione dei litigi... Secondo me se tu vivessi la tua vita senza mettere il tuo ragazzo al centro del tuo interesse e anche tu frequentassi delle amiche, facessi delle attività che ti piacciono... sarebbe tutto molto più sereno. Cara Emanuela, l'amore è importantissimo nella vita e, come tu stessa dici, ami il tuo ragazzo più di te stessa. Tutto ciò è molto bello. Ma quando facciamo diventare l'altro l'unico scopo della nostra vita lo carichiamo di eccessive aspettative e il rapporto alla fine di esaurisce. Comincia a vivere anche la tua vita e vedrai che il tuo rapporto ne acquisterà .
Auguri dr. Annalisa Lo Monaco

Dott.ssa Annalisa Lo Monaco Psicologo a Roma

552 Risposte

789 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Emanuela,
se non corri ai ripari, più che un fidanzamento il tuo sarà un logoramento e l'esito non potrà che essere una rottura.
È da valutare il fatto che tu possa essere eccessiva nella tua richiesta di attenzioni per cui questo atteggiamento viene vissuto come un'oppressione e un "tormento" da parte del tuo ragazzo. La conseguente frustrazione e rabbia reciproca, l'incomprensione e i litigi continui porteranno ad un punto di rottura che prima o poi arriverà se non si metteranno in atto cambiamenti e/o aggiustamenti.
A questo punto conviene cercare già da adesso le possibili soluzioni.
Innanzitutto tu dovresti, a mio avviso, correggere l'atteggiamento di forte dipendenza affettiva che hai nei confronti del tuo ragazzo prendendo seriamente in considerazione la possibilità anche di lasciarlo anzichè non farti minimamente sfiorare da questo pensiero.
Il passo successivo è quello di parlargli con chiarezza e senza rabbia (quindi con assertività) manifestandogli il tuo desiderio di avere da lui qualche attenzione in più ribadendo che, così com'è, il rapporto non è per te soddisfacente.
Contemporaneamente faresti bene ad intraprendere un percorso di psicoterapia per comprendere meglio se il sopracitato tuo desiderio è legittimo e contenuto nei limiti di una personalità sana o se vi sono in te delle cose da correggere quale ad esempio un basso livello di autostima.
Se il tuo fidanzato si dice disponibile, può essere utile anche una terapia di coppia che aiuti entrambi a migliorare la relazione rendendovi più compatibili e disposti ad essere reciprocamente più comprensivi e benevoli.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6673 Risposte

18711 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15700

psicologi

domande 19800

domande

Risposte 79200

Risposte