L'incubo del coma del mio compagno

Inviata da LenaR · 3 feb 2020 Terapia di coppia

Buongiorno, ho il mio compagno, conviventi da qualche mese, in coma da due settimane, ogni giorno mi dicono che è stabile e se si sveglierà non si conoscono le condizioni, ieri hanno detto che sicuramente non sarà autonomo, se si sveglierà. Non abbiamo figli e non riesco a trovare uno stimolo per andare avanti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 4 FEB 2020

Gentile Lena,
indipendentemente dalla sua età (che non dice), è molto triste ciò che è accaduto.
Immagino che ora viva con i pensieri polarizzati sul suo compagno e ciò è comunque un impegno per lei.

In futuro forse dovrà necessariamente trovare degli stimoli per andare avanti, magari con l'aiuto di parenti e amici oppure facendo del volontariato o conoscendo altra gente.
Una buona iniziativa è intraprendere un percorso di psicoterapia per elaborare il suo vissuto evitando di scivolare in uno stato depressivo.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7280 Risposte

20576 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 FEB 2020

Gentile Lena,
il momento che sta attraversando è davvero doloroso e delicato ed è importante che possa non rimanere sola ad affrontarlo. Oltre all'appoggio affettivo di amici e familiari, le suggerisco di cercare uno spazio di elaborazione psicologico di quanto sta accadendo per poter elaborare più a fondo la situazione presente e futura. Un approccio EMDR, terapia nata per la gestione dei traumi psicologici, potrebbe esserle di grande aiuto. Se lo desidera rimango a sua disposizione.
Un cordiale saluto
drs Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

995 Risposte

477 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 FEB 2020

Buongiorno,

la situazione che si trova a vivere è davvero complessa.
Mi preme domandarle: lei ha la possibilità di confrontarsi nei momenti di difficoltà con una persona supportiva?
Le consiglierei comunque di prendere in considerazione la possibilità di avvalersi del supporto di uno psicologo con cui potersi preparare psicologicamente a tutte le possibili conseguenze derivanti da questa situazione e che le consenta di trovare la forza per affrontare la sua precarietà.
Rimango disponibile per chiarimenti.

Cordiali saluti,
Dott. G. Gramaglia

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

609 Risposte

299 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27300 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17850

psicologi

domande 27300

domande

Risposte 94200

Risposte