Limitarsi ad esistere - iniziare a vivere

Inviata da Minimo · 8 ago 2018 Depressione

Buonasera.

Ho 43 anni, lavoro modesto ma per il momento adeguato. Fine.

Non la faccio troppo lunga: non ho la crisi del 40° , allora avrei quarant' anni da sempre.

E' davvero tutto di me al momento. Mi limito ad esistere, fuggendo da tutto, si intenda vita sociale, interessi, curiosità. In pratica una macchina.

In me esiste un profondo senso di vergogna non so per cosa, e a ciò si aggiunge un profondo disprezzo verso me stesso, questo riconosco come vero. Peraltro non ho idea di "cosa" io sia e il paradosso è in questi termini, non sapere cosa io sia e disprezzarne la informità.

Vorrei cambiare ma qua non si tratta di cambiare, si tratta di costruire da zero.

Ammetto di avere di me l' idea di un guscio vuoto in cui il vuoto è la verità.


Il problema è uscirne. Sono talmente dentro questa modalità che assumo sia falso il contrario anche se riconosco la negatività di questo stato di cose. E' ammettere che la droga sia male e continuare lo stesso a drogarsi perchè oramai va così.

Non ho proprio idea ma so già che alzo grosse difese contro chiunque cerchi di parlarmi, d'accordo la faccio finita con questa filippica. Sono disperato, eppure chiedo aiuto ingenuamente.


Grazie, almeno per la lettura

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 AGO 2018

Buonasera,

Mi ha colpita molto il nome che ha utilizzato e il titolo della domanda, credo che riassumano in pieno la problematica che sta vivendo. Sarebbe interessante capire il senso di vergogna che prova, verso se stesso, perché? in merito a cosa? Le consiglio un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona, l'aiuterà a capire come mai fugge da tutto. Come ha detto lei non si tratta di cambiare, si tratta di costruire da zero con basi sicure, tuttavia per farlo è indispensabile conoscersi e solo una terapia lo permette. Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, mi scriva.
Cordiali saluti

Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1667 Risposte

1177 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 SET 2018

Salve Minimo,

Il Suo tono mi sembra piùttosto rassegnato e il suo atteggiamento passivo. Forse é la droga ad averlo trasformato in questo modo, e lo rende isolato dagli altri e da se stesso.
Penso che Lei abbia una rabbia dentro ma che non riesce a sentire, per questo continua a drogarsi, rendendo inutile e autodiretta quella rabbia che dovrebbe servire a comprendere chi é veramente e dare almeno un senso a quel vuoto, senza avere la pretesa di colmarlo per forza, perché la droga serve anche a questo, e agisce in modo che Lei si scordi di quel Suo vuoto, che tanto La spaventa e dal quale scappa.
E invece nel vuoto bisogna saperci stare, ma non da solo: con un terapeuta che trasformi la Sua passivo rabbia in un sentimento, qualuque esso sia, e riesca a viverlo. Questo sarebbe giá tanto, mi creda, ancora a 43 anni, la vita non é finita, però serve che Lei si metta in azione e chiedere aiuto.
Potrebbe essere seguito da uno psichiatra per una terapia farmacologica che metta a bada il Suo abuso di sostanze stupefacienti e parallelamente intraprendere un percorso psicoterapeutico, per scovare che come tutti, anche Lei poggia su delle fondamenta, per quanto possono essere invisibili e flebili .
Resto a disposizione per una consulenza se fosse di Firenze, altrimenti per qualche suggerimento di professionisti della Sua cittá.
Mi creda ne vale la pena tentare, perché se ha scritto qui, forse ci tiene alla Sua anima e non é stato un mero sfogo.
Dott.ssa Berti

Dott.Ssa Berti Martina Psicologo a Firenze

18 Risposte

21 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 AGO 2018

Gentile Minimo,
il percorso che l'ha portato a una costruzione conflittuale del suo carattere rispetto le aspirazioni ideali (cambiare tutto) si esprime in meccanismi efficaci nel sospendere qualsiasi tipo di cambiamento che non dimostri la sua incapacità di vivere al di fuori di una sensazione deumanizzata, meccanica. Che sia un conflitto e non un Essere lo si percepisce nella sua richiesta di cambiamento per una sofferenza che comunque riesce ad esprimere molto bene..
Probabilmente ci sono dinamiche nel suo passato che influiscono il suo presente e che vanno comprese affondo e forse "selezionate" in modo più utile nel loro significato ( il significato che lei attribuisce ). Ma non esiste solo nel passato e per fortuna direi. Perché comunque questo le permette di cercare un aiuto..
Cominci un percorso psicoterapeutico e non abbia timore di sembrare umano.

Saluti,
dott.re Lorenzetto Claudio
psicologo psicoterapeuta

Dott.re Lorenzetto Claudio Psicologo a Ferrara

354 Risposte

119 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 AGO 2018

Buonasera,
grazie a lei per aver voluto condividere il suo vissuto.
Nei casi come il suo è molto utile intraprendere un percorso di terapia individuale dal quale potrà sicuramente apprezzare miglioramenti e cambiamenti nella sua vita.
Cordialmente,
Dr. Gianmaria Lunetta,
Psicologo Clinico a Torino

Dr. Gianmaria Lunetta Psicologo a Torino

249 Risposte

400 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Depressione

Vedere più psicologi specializzati in Depressione

Altre domande su Depressione

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24800

domande

Risposte 88400

Risposte