Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Lei era confusa fin dall'inizio e dopo tanto star bene torna da lui?

Inviata da Gianmarco il 1 apr 2017 Terapia di coppia

Capita 6 mesi fa, lei una bella ragazza che ha carattere e fa perdere la testa a molti mentre io nel mio stato di benessere in cui ero soddisfatto della mia vita e ottenevo i risultati per cui mi impegnavo... Lei ha 28 anni io 22 ma fin da subito con uno sguardo ci incuriosiamo l'uno dell'altro in un momento della vita che nessuno dei due si sarebbe aspettato e per questo con calma si inizia a scrivere e a conoscersi al suo bar. Passa tempo e lei ha sempre avuto problemi di ogni genere per aprirsi e lasciarsi andare ma stava davvero bene e io anche... la frequentazione inizia con lei che mi dice che il suo ragazzo è molto importante per lei, che per il rapporto che hanno si continuano a vedere e non sa se è giusto iniziare ma che con me sta tanto bene e io nella mia testa mi dico "dopo tanti anni è normale avere paura di lasciarsi andare il passato e una persona importante ma posso impegnarmi e farle capire quanto bene stiamo assieme". Iniziamo ad uscire qualcue volta per via dei problemi di orari suoi e alla passano i primi mesi, io che mi prendo e lei che sta sempre meglio ma ogni volta che sta bene e stiamo in due così bene mi dice che deve tornare da lui fino al punto di arrestare i miei sentimenti per il continuo stare bene e dopo male e alla fine sentirmi preso in giro. Arriviamo 2/3 volte al punto che io faccio per andarmene e mi dice che ha troppa voglia di me e il problema è lei e io ritorno perché penso che forse si sarebbe sbloccata e degli scossoni fossero la cosa di cui aveva bisogno per aver il coraggio di abbandonare il suo ex storico. Passano i mesi e nel periodo di San Valentino in cui sia io che lei abbiamo problemi, lei lavorativi io di studio e io non posso esserci lei crolla ed evidentemente si appoggia a lui che c'è sempre stato, io già incasinano per conto mio soffro come un cane a capire che la stavo perdendo in un momento in cui anche l'avevo avvisata che non potevo esserci e vengo a sapere che lui ha fatto di tutto con mazzi di rose, regali e dediche per riprenderla. Passa il tempo e io mi sento ferito, deluso ma vedo un sentimento da parte sua e sapendo che per lei era una scelta di vita (questa se riprendere con lui oppure iniziare con me) decido di non trovare e continuare a metterci il mio per far capire quanto bene si stava assieme io e lei... Nell'ultimo mese sembrava fossi io dietro a lei e lei che soffriva ma andava dall'altra parte... io ho sofferto parecchio e ho anche sbottato varie volte per il sentirmi preso in giro e per la sofferenza che non riuscivo più a trattenere e due volte abbiamo litigato al punto di chiudere... almeno appartenere perché siamo tornati prenderci perché di notte in due stavamo male e non dormivamo, messaggi da parte sua che le faceva male vedermi (per questioni di amici di siamo incrociati) e le faceva troppo male finirla... passa tempo e lei continua ad andare avanti con lui e vederlo nel poco tempo libero che ha e dedicarmi sprazzi di qualche ora quando si può, io ferito, con l'amarezza e ancora il pensiero di lei che è stata tanto bene con me sto lì ma alla fine non riesco più ad essere me stesso e farla stare bene inquanto son stato troppo male e non riesco più a metterci me stesso dopo le sue continue disponibilità verso i passi del suo ex, insomma ho i sentimenti bloccati. Poche settimane fa si rimette col suo ex, adesso che c'è stato il periodo in cui con me non è stata né facile né felice sembra che si chiuda qua e torni alla storia col suo ex e che "il destino fosse questo" dopo che lui non ha saputo nulla di me e ha sempre avuto modo di essere se stesso e a me sembra di avere avuto la situazione più difficile da gestire... ieri le ho detto che non stavo più bene così, le ho spiegato che si sono bloccati i sentimenti dopo tutto questo stare bene e male continuo e lei mi ha detto che è stata bene con me e non era solo per il bisogno che aveva in quel periodo, sembrava triste e che ci credesse in queste parole... io non so cosa pensare, se è quello giusto lui, se ho sbagliato solo io a perderci la testa per farle capire quanto bene si stava assieme e a manifestarle i miei sentimenti con impegno e costanza, se doveva solo andare così... a questo punto sono sofferente e non riesco a dire è finita nella mia testa, non so cosa pensare e ogni pensiero che faccio anche per chiedermi che cosa sia meglio per me mi porta inconsciamente a pensare a quale sia l'azione migliore per far sì che ritorni, che non possa prendersela e cose così... all'inizio so che le piaceva il mio carattere e ci siamo presi per questo, lei è stata bene e ora torna laggiù, sembra convinta al massimo di tornare con lui e basta e io mi sento come se debba essere solo un passaggio nella sua vita dopo che ci ho messo tanto il mio... vorrei chiedere un parere su questa storia, su quello che ha fatto lei secondo voi che sicuro capirete di più, un consiglio sul da farsi... ammetto che ho veramente poche forze mentali per dire abbandono e vado avanti proprio per questo legame profondo e intimo che si è creato fin dall'inizio e dopo le svariate volte del chiudere e riprenderci per il dolore che si provava a lasciarci andare...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Gianmarco,
sono d'accordo con te quando dici che sicuramente hai avuto la situazione piú difficile da gestire rispetto al fidanzato di questa ragazza, che non ha mai saputo niente di voi.
Per quanto lei dica di essere stata bene con te, mi sembra che di fatto non ha mai provato a lasciare concretamente il suo ragazzo per provare a stare con te: forse questo è legato al fatto che lei sa di avere delle certezze con lui (certezze che derivano forse anche dal fatto di conoscerlo e stare con lui da piú tempo di quanto non conosca te) e non ha invece la stessa sicurezza con te. Di fronte a qualcosa che vedono come ignoto, alcune donne preferiscono fuggire dall'ignoto aggrappandosi alla sicurezza che giá conoscono e giá hanno. Giá Freud circa un secolo fa scriveva: "L'umanitá ha sempre barattato un po' di felicitá per un po' di sicurezza". Ecco, leggendo la tua storia, mi pare che questa frase calzi a pennello per questa ragazza.
Forse per non perderla ci sono due possibili strade:
1) vale la pena che tu ti chieda quali sicurezze puoi darle, quali cose positive che lei trova nel tuo ragazzo le puó trovare anche in te e che tu le faccia presente tutto questo non solo a parole, ma anche con i fatti.
2) Penso che di parole tu ne abbia giá spese molte per convincerla quanto stavate bene e quanto fosse la scelta giusta stare con te, prova a cambiare il tuo modo di comportarti, ad esempio non cercandola piú o inventandoti che ti sei trovato un'altra ragazza, visto che anche lei ha giá un fidanzato e non accenna a lasciarlo. Come prenderebbe il tuo allontanamento o la tua frequentazione con un'altra? Forse eventi del genere potrebbero darle uno scossone e farle capire che non vuole perderti. O magari anche queste strategie sarebbero totalmente inutili, perché forse lei la sua scelta l'ha giá fatta da tempo ed è quella di stare col suo ragazzo. In ogni caso, mi sembra che questi ultimi suggerimenti siano davvero gli ultimi tentativi che puoi fare con lei.
Se neppure questi andranno in porto, accetta l'idea che lei non vuole costruire niente di concreto con te e continua con la tua vita, trovandoti una ragazza che non ti prenda in giro come ha fatto questa ragazza finora.
Ti auguro tutto il meglio.

Cordiali saluti,

dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta a Padova e Sustinente (MN)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

726 Risposte

2159 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15700

psicologi

domande 19800

domande

Risposte 79150

Risposte