Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Legame malato

Inviata da Virgie il 12 gen 2017 Terapia di coppia

Buongiorno dottori. Voglio raccontare brevemente la mia storia. Due anni inizio una storia con un uomo. Dopo l’entusiasmo iniziale lo vedo raffreddarsi nei miei confronti, gli chiedo spiegazioni. Lui mi dice che è fatto così, che non è uno a cui piace mandare mes, stare a telefono e che fa fatica ad esternare i sentimenti. Mi dice che ha bisogno dei suoi tempi. Passano 10 mesi di alti e bassi. Io inizio una psicoterapia individuale perché sto male in quel rapporto. Nei 10 scopro che prima di conoscermi era solito bivaccare con i suoi amici e fare uso di droghe leggere. Spesso lo sentivo anche parlare da solo.
Un giorno, prendendo il suo cellulare scopro che non lavora più da prima di avermi conosciuta e che aveva messo su, con un suo amico (che io pensavo essere il suo datore di lavoro), la storia che lui lavorasse. Invece lui aveva perso il lavoro da ben 2 anni. Nonostante questo, nonostante mi sia sentita presa in giro, continuo a stare con lui e lui continua a dire di non sapere che sentimenti provsse verso di me. Ad aprile dell’anno scorso, quando aveva trovato anche un nuovo lavoro mi lascia sostenendo che mi fa stare solo male. Non aveva un’altra e attualmente non ce l’ha. E’ ritornato a bivaccare con i suoi amici e intanto ha perso di nuovo il lavoro, ma sembra non sia suo interesse trovarne un altro.
In tutto questo tempo continua a cercarmi. Io sento che c’è un forte legame, anche se in 8 mesi solo una volta abbiamo fatto l’amore. Dopo quel giorno mi ha cercata subito dicendomi che per lui è stata una cosa importante, non sesso, che vorrebbe proteggermi da tutto e tutti, che ha paura di perdermi ma che in realtà deve proteggermi da se stesso, dato che è lui quello che non può garantirmi quella sicurezza e quella famiglia che io desidero (premetto che io ho 35 anni e lavoro da 10 anni; lui ne ha 42). E’ lui che ha paura di assumere degli impegni che non può mantenere, dice. Io gli ho detto che non possiamo andare avanti così, ma lui continua a cercarmi, ma in modo ambiguo, nel senso che mi chiama, mi invia sms ma non vuole mai vedermi. Preferisce passare tutto il suo tempo con gli amici ma non come me. Ormai credo che la marjuana sia,per lui, più importante di me.
L’altro giorno l’ho incontrato e l’ho solo salutato senza attaccare bottone (non avevo voglia di tirare fuori i soliti discorsi) e lui si è offeso a morte. Mi ha detto che sono una bambina, da allora non mi ha più cercato e neanche io. Mi è salita una rabbia incontrollabile, ma ho deciso di non cadere nella sua provocazione e gli ho scritto una lettera, che però non ho spedito.
La mia terapeuta dice che il mio atteggiamento è positivo, finalmente non faccio più il suo gioco, non sto più a spiegargli e quindi ad alimentare questo legame malato….però io mi chiedo perché sto ancora tanto male, perché dentro di me sento il bisogno di dirgli che quello che ha rovinato tutto con le menzogne e l’immaturità è lui? Perché non riesco, dopo un anno di terapia, a capire cosa mi lega a lui?
Grazie sin da ora.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Virgie
la sua psicoterapeuta ha ragione quando le dice che quello era un rapporto malato. Ed è proprio per questo che ancora la fa soffrire: probabilmente non ha ancora risolto del tutto quelle dinamiche che l'hanno spinta ad una relazione come questa.
Ne parli con la sua terapeuta e rivolga a lei la sua domanda, perchè ha elementi più dettagliati per poterle dare una risposta precisa.
Cordialmente


Dr.ssa Cristina Giacomelli
Lanciano (CH) - Pescara

Dr.ssa Cristina Giacomelli Psicologo a Lanciano

294 Risposte

545 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20000

domande

Risposte 77800

Risposte