Lavoro e ansia

Inviata da Claudio. 16 mag 2018 · 4 Risposte · Ansia

Buonasera, lavoro in una ditta di falegnameria da 15 anni e non ce la faccio piu" !! Quando sono entrato eravamo 8 ma adesso siamo rimasti solo io eil capo. Soffro di insonnia dal 2003 e adesso e" peggiorata sono ansioso e nervoso ed una delle cause e" proprio il lavoro e sopratutto il mio capo......sempre negativo e portatore di malessere. Sto" seriamente pensando di licenziarmi ma il pensieo della moglie e del figlio a carico mi frenano!!! Sento che il mio fisico non ce la fa piu" comincio ad avere anche problemini fisici dovuti quasi certamente allo stress. Mi potreste dare un consiglio??? Grazie a tutti.

Argomenti simili

4 Risposte

  • Miglior risposta

    Buongirno a Lei, Claudio.
    Effettivamente ci sono persone la cui compagnia, senza approfondire le ragioni psichiche, genera in chi è costretto a frequentarLe un senso di malessere. Certo sarebbe importante capire se questo disagio sia dovuto solo a questa persona oppure abbia anche ragioni Sue personali profonde, inconsce. Potrebbe allora, per esempio, manifestarsi in situazioni relazionali simili.
    Allora potrebbe capitare che, anche cambiando lavoro, si ripeta questa dinamica relazionale. In questo l'aiuto di un bravo psicologo potrebbe appunto aiutarLa a comprendere meglio le Sue eventuali problematiche relazionali relative ad una relazione di lavoro alle dipendenze di chiunque altro.
    A prescindere da queste considerazioni, Lei potrebbe forse adottare un approccio strategico alla Sua problematica. Voglio dire, posto che il lavoro che svolge da tanto tempo e che quindi Le ha permesso di acquisire notevoli competenze e capacità che sicuramente sarebbero apprezzate anche da altre aziende/datori di lavoro, o addirittura Le potrebbero consentire di aprire una Sua attività autonoma, Lei potrebbe, come si dice, guardarsi attorno con discrezione, inviare curriculum ad altre aziende del ramo, e magari trovare altre interessanti opportunità.
    Spero di esserLe stato di un qualche aiuto e La saluto cordialmente.
    Dr. Marco Tartari, Roatto Asti

    Pubblicato 17 Maggio 2018

    Logo Dott. Marco Tartari

    544 Risposte

    268 Valutazioni positive

Spiega il tuo problema alla nostra comunità di psicologi!

Qual è la tua domanda? Psicologi esperti in materia risolveranno i tuoi dubbi.
Controlla se esistono domande simili a cui si è già risposto:
    • Scrivi correttamente: evita errori ortografici e non scrivere tutto in maiuscolo
    • Esprimiti in maniera chiara: usa un linguaggio diretto e con esempi concreti
    • Sii rispettoso: non utilizzare un linguaggio inadeguato e mantieni le buone maniere
    • Evita lo SPAM: non inserire dati di contatto (telefono, e-mail, etc.) né pubblicità

    Se desideri ricevere una consulenza clicca qui
    Come desideri inviare la tua domanda?
    Puoi aggiungere un'immagine che ti aiuta a far capire meglio la tua domanda
    Rimuovere
    Nome (sarà pubblicato)
    Indirizzo email dove desideri ricevere la risposta
    Perchè possano attenderti telefonicamente
    Per selezionare gli esperti della tua zona
    Per selezionare gli esperti gli esperti più adatti
    INFORMAZIONE BASICA SULLA PROTEZIONE DEI DATI
    Responsabile: Verticales Intercom, S.L.
    Finalità:
    a) Invio della richiesta al cliente inserzionista.
    b) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione dei propri prodotti e servizi.
    c) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione di prodotti e servizi di terzi appartenenti a diversi settori di attività, che possono comportare il trasferimento di dati personali a suddetti terzi soggetti.
    d) Segmentazione ed elaborazione di profili per scopi pubblicitari e di prospezione commerciale.
    e) Gestione dei servizi e delle applicazioni fornite dal Portale per l'Utente.
    Legittimità: Consenso dell’interessato.
    Destinatari: È prevista la cessione dei dati ai clienti inserzionisti per rispondere alla sua richiesta di informazioni sui servizi annunciati.
    Diritti: Ha il diritto di accedere, rettificare e sopprimere i dati o di opporsi al trattamento degli stessi o di uno qualsiasi degli scopi, così come accade con gli altri diritti, come spiegato nelle informazioni aggiuntive.
    Informazione addizionale: Può consultare l’informazione addizionale e dettagliata sulla Protezione dei Dati su guidapsicologi.it/proteccion_datos
    • 13150 Psicologi a tua disposizione
    • 15050 Domande inviate
    • 66100 Risposte date
    • Gentile Claudio,
      lo stress lavorativo è sicuramente una causa scatenante di ansia e malessere generalizzato, che nel suo caso trova sfogo anche attraverso una sintomatologia organica.
      Sicuramente allontanarsi da un ambiente nocivo sarebbe la soluzione ideale, ma è altrettanto vero che la responsabilità di una famiglia non le permette una scelta impulsiva.
      E' comunque necessario un supporto psicologico, che le permetta una migliore gestione dell'ansia. Può rivolgersi ad un professionista privato o ad un consultorio della sua zona. Spesso il solo fatto di avere uno spazio di ascolto e alcuni suggerimenti, può migliorare la condizione di malessere.
      Un caro saluto
      Dott.ssa Vanda Braga

      Pubblicato 17 Maggio 2018

      Logo Dott.ssa Braga Vanda

      1038 Risposte

      796 Valutazioni positive

    • Caro Claudio, vive ormai da tanto tempo uno stress non indifferente, probabilmente dovuto al suo lavoro, o meglio al rapporto con il suo capo. Prima di prendere una decisione così importante, le consiglio di contattare uno psicologo in modo da provare in primo luogo a gestire lo stress con tecniche di rilassamento adeguate, e poi andare a vedere cosa si trova alla base del suo malessere. Una soluzione arriverà, ne sono certa.
      Cordialmente, Dott.ssa Daniela Cannistrà.

      Pubblicato 17 Maggio 2018

      Logo Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta

      334 Risposte

      73 Valutazioni positive

    • Buongiorno probabilmente il sovraccarico di lavoro e vivere male lo stesso lo sta portando verso la fase finale della crisi da stress cioè l'esaurimento psicofisico. Le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo prima di prendere decisioni radicali per provare ad imparare tecniche di gestione dello stress e possibilmente una tecnica di rilassamento.
      Dott.ssa Fiorella Iannetta

      Pubblicato 17 Maggio 2018

      Logo Dott.ssa Iannetta Fiorella

      30 Risposte

      6 Valutazioni positive

    Domande simili: Vedi tutte le domande