Laurea, rabbia, schifo per la vita

Inviata da Ylenia · 18 set 2021

Sono una ragazza da di 24 anni a 5 esami dalla laurea magistrale. Sono incazzata con la vita perché mi fa schifo. Il tutto nasce dal non sentirmi adeguata e scarsamente interessata a fare la tesi magistrale speriemnatel odio gli altri studenti perché la stanno facendo mentre io sono 6 mesi che ancora non prendo una decisione se farla compilativa da casa o sperimentale quindi recandomi quasi tutti i giorni per 3 4 mesi con 1 ora di treno all universita. Oggi odio i miei amici perché loro ce la faranno a laurearsi anche con voti che non siano 110 e lode mentre io se non faccio la speirmentale non ci arrivo ma non sono stata in grado ancora di dirmi va bene il 108 perché le maledette grafuatorie statali prendono in considerazione il voto di laurea. Odio i miei genitori perché mi hanno fatto nascere. Non sopporto ormai più il confronto con gli altri, non voglio saper nessun traguardo raggiunto da chi mi sta vicino. Sono sempre stata una ragazza molto studiosa e non uscire con il massimo adesso mi fa sentire una fallita anche se la magistrale che sto facendo l ho fatta più per dovere che per altro, per maggiori possibilità lavorative. Ho lasciato la mia psicoterapeuta 1 mese e mezzo fa perché ero arrivata a bestemmiare durante la seduta, non facevo altro che scriverle frasi come voglio morire, la mia vita é finita. Odiavo anche lei perché non poteva aiutarmi. In una seduta con i miei ho anche detto che volevo che tutti e tre morissero. Odio la mia famiglia perché mi sono ingrassata e ancora non capiscono il motivo per cui mangio. Dopo aver lasciato la mia psicoterapeuta psicoanalitica psicodinamica mi sono rivolta ad uno psicoterapeuto strategico brev3 ma mi sfotteva e allora non l ho più ricontattato. Tra 10 giorni avrei un esame ma ancora non ho memorizzato nulla e di studiare 12 ore al giorno non è ho voglia ma allo stesso tempo mi sento una fallita perché se non fossi stata a fine estate una settimana a deprimermi al letto sarei stata pronta.. Potrei fare un power point per un'altra materia ma quando vado su pubmed per cercare le fonti mi scoraggio e mi arrabbio ancora di più. La mia psicologa mi ha detto che sono despressa quando gliel' ho chiesto. Effettivamente durante quetai mesi a periodi alternati ho pensato che mi sarei dovuta ricoverare a vita, sedata per non sentire la mia inadeguatezza davanti a compiti più complessi. Prendo effettivamente il Prameffex dose minima da quasi tre anni. La psichiatra mi ha prescritto la quetiapina a giugno ma non l ho presa. Non so se tornare dalla psicoterpaeuta è come se ho rovinato il nostro rapporto anche se mi ha aiutato ad uscire da sentimenti di rabbia da pianti da depressione forse a questo punto quando mi ero rivolta a lei. Questa cosa della laurea mi ha fatto ritornare esattamente uguale a quando l ho incontrata la prima volta. Non so se tornare da lei o rivolgermi ad una cognitivo comportamentale. Prima avevo fiducia nella terapia ma adesso è come se ho distrutto tutto. È come se non voglio piu aiuto. Vorrei solo vivere sola in un'isola lontana da tutti per non vedere come gli altri si stanno realizzando Forse la mia psicolgoa ha ragione :ho paura del cambiamento. Si, infatti non so se vorrò fare l insegnante come consigliato dai miei genitori, non so se ho fatto bene a fare 5 anni di laurea si biologia e alimentazione. La laurea l ho fatta per dovere eppure mi auroaffliggo se non esco con 110 e lode. È tutto così contraddittorio anche pensando al fatto che alla triennale la tesi non l ho scritta io se non la parte breve dei risultati. Mi sento anche per questo spaesata per la tesi. So che potrei fare tutto perché ragiono ma non mi degno di fare nulla. Lo so che la vita è difficile, i miei genitori moriranno e sarà tragico lo so ma sentirsi una fallita forse è ancora peggio. Non so come uscire da questa situazione, ho anche lasciato una professoressa senza una risposta su una proposta di tesi, sono ormai due mesi. Mi vergogno. Non mi taglio ma mi sento autolesionista perché non faccio niente per migliorare la mia situazione oltre al fatto di essermi rimessa un po sui libri ma il mio pensiero è sempre quello che io non mi laureo per la tesi perché se non faccio la sperimentale non arrivo al massimo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19300

psicologi

domande 31150

domande

Risposte 106900

Risposte