Lasciato da 5 mesi e non riesco a riprendermi,come fare?

Inviata da Andrea il 18 gen 2019 Terapia di coppia

Salve gentili dottori,vorrei raccontarvi della mia storia con una ragazza che purtroppo mi ha completamente distrutto la vita,proverò a sintetizzare il più possibile e vi ringrazio in anticipo se avrete la pazienza di leggere il tutto.Allora iniziamo.Sono stato fidanzato per 6 anni(prima storia per entrambi) e mi ha lasciato quasi 5 mesi fa,l'ho conosciuta che avevo 17 anni e lei 13(praticamente piccolissimi entrambi) in palestra e da li e iniziato tutto,lei abbastanza fredda e riservata ma aveva un modo tutto suo di dimostrare amore,per tutti questi anni il nostro e sempre stato un buonissimo rapporto con pochi litigi,tranne per un piccolo periodo nel 2015 dove lei era confusa e non sapeva più se mi amava o no,ci allontanammo per un mesetto circa ma poi si accorse che gli mancavo e soprattutto che mi amava e tornammo piu uniti di prima...fino a quando nel Luglio del 2017 successe una cosa che avrebbe cambiato per sempre il nostro rapporto.Andò in vacanza con i genitori per una settimana in un villaggio e conobbe un ragazzo che lavorava li come bagnino e si scambiarono i numeri di telefono(una cosa che gia non esiste proprio essendo che sei fidanzata) e l'ultima sera lui la invitò addirittura ad uscire con la sua comitiva e il bello e che lei mi diceva tutto di questa situazione,io ovviamente mi opposi fermamente perchè sta cosa mi faceva uscire di testa al solo pensiero,finimmo per litigare al telefono perche lei non vedeva niente di male ad uscirci ed infatti lo fece...lei il giorno dopo sarebbe tornata a casa ed io quella notte non dormii nemmeno per un minuto pensando a cosa sarebbe potuto accadere tra di loro.Il giorno dopo appena rientrata la tempestai di chiamate e le dissi che dovevamo vederci immediatamente per parlare di questa cosa e andai a casa sua,mi disse che alla fine non c'era stata piu nessuna comitiva e finirono per restare da soli in auto...li io esplosi completamente e iniziai a dare di matto e ad insultarla e lei scoppio in lacrime dicendo che non era successo nulla e che lui all'inizio sembrava provarci ma lei lo stoppò subito ma ammise che quella serata fu piacevole tra di loro e non la lasciò "indifferente",queste ultime parole non le dimenticherò mai e se solo potessi tornare indietro agirei in tutt altro modo.Continuammo a litigare per ore ma io essendo innamorato decisi di perdonarla "apprezzando" la sua sincerità nel dirmi tutto...ma cosi facendo diedi solo inizio alla distruzione totale.Cercai di dimenticare l'accaduto e continuammo normalmente ad andare avanti ma ecco che dopo un po iniziano a sentirsi tramite messaggi...la cosa mi irrita terribilmente ma lei mi dice di non preoccuparmi perche e semplicemente un sentirsi in modo amichevole e poi nei miei confronti non la vedo diversa e poi so che lui abita a quasi 400 km di distanza,quindi mi faccio forza e ingoio l'ennesimo boccone ma le dico solo di stare attenta perche lui sicuramente vorra altro e non semplice amicizia.Passano altri mesi e tutto scorre normalmente,arriviamo ad Aprile 2018 e lei inizia a fare discorsi strani riguardo al nostro rapporto che sembra statico e mi fa capire infatti che dal altra parte quella persona sta uscendo sempre di piu con la testa fuori al sacco e si sta rivelando...lei però dice che non s'immagina una vita senza di me e che vuole stare con me quindi prende la decisione di non sentirlo piu...ovviamente mi sento un po risollevato ma siamo solo all'inizio della fine.Dopo un po torna a sentirsi con lui perche dice che ormai ha messo le cose in chiaro e poi le piace parlare con lui...(quindi sicuramente e stata lei a ricontattarlo)immaginate come mi dovevo sentire in quel momento...io da grandissimo idiota quale sono decido di metterci anche in quel caso una pietra sopra e lascio proseguire la cosa convinto che e tutto apposto.Ecco che arriviamo al gran finale...Luglio 2018,sembra una giornata normale ma improvvisamente mentre stiamo a telefono la vedo spenta(il giorno prima era normalissima e affettuosa) e le dico se deve dirmi qualcosa,annuisce e subito capisco che centra quella persona...ci vediamo in serata e mi dice che infatti quella persona si e scocciata e vuole capire lei cosa vuole fare,anche questa volta mi dice che lei la decisione l'ha presa e vuole stare con me,io però inizio a perdere la pazienza e la insulto e prima di andarmene le dico di non farsi vedere piu...dopo qualche ora riesco a calmarmi e la ricontatto e sembra che la cosa si stia aggiustando...fino a quando la mattina seguente mi fa un discorso assurdo,mi dice che probabilmente quella decisione che ha preso di rimanere con me non e la cosa giusta...io capisco subito che per dire questo probabilmente quella persona le avrà dato un ultimatum di scegliere tra me e lui altrimenti sarà lui a non volerla sentire piu.Io perdo completamente la testa e inizio a insultarla tramite messaggi vocali,poi mi dirigo a casa sua per fargliela dirgliene altre,quando arrivo mi apre la sorella e vedo che lei e chiusa in bagno e rimane li dentro per circa 20 minuti,io la incito ad uscire e a consegnarmi quel maledetto telefono per vedere le conversazioni tra di loro,lei esce e le dico di darmelo subito ma lei non vuole,allora rovisto per tutte le stanze ma non trovo nulla,poi la vedo messa in un angolo e lo ha in mano,non vuole darmelo ed io vado vicino e inizio ad allargarle le mani per prendermelo con la forza e ci riesco,accecato dalla rabbia non vado nemmeno a vedere le conversazioni ma le distruggo completamente il telefono in mille pezzi buttandolo in un muro...lei ovviamente scoppia in lacrime ma la mia sopportazione era arrivata al limite,poi mi calmo e iniziamo a parlare civilmente cercando di ragionare ma lei nei miei confronti non era piu la stessa,io sono una persona buona e capisco che il gesto di distruggerle il telefono in quel modo magari e stato esagerato e addirittura il giorno dopo le porto dei fiori e un messaggio con scritto "perdonami"...ma lei ormai e diventata ancora peggio di prima e per circa 20 giorni abbiamo avuto confronti su confronti e mi sono diventato uno zerbino ambulante come non mai(io che avevo subito tutta quella cattiveria da parte sua...) pregandola di credere ancora in noi perche io l'amavo e ci avrei passato tutta la vita insieme ma e stato tutto inutile,lei ormai era un pezzo di ghiaccio e non lasciava trasparire piu niente verso di me,stavolta era ferma nella sua decisione,non se la sentiva di riprovare,diceva che i motivi erano che nel nostro rapporto c era noia e ha valutato che un futuro insieme a me non lo vedeva,che non sentiva piu di amarmi e non vedeva quella cosa speciale come dovrebbe essere e che non se n'era resa conto prima,mi dice anche che quella persona non e il motivo principale però non puo negare che centri ma non sa esattamente se prova qualcosa per lui sul serio e vorrebbe vederlo tra un po di tempo per capirlo...mi ha detto di andare avanti e di farmi forza che solo alla morte non ce rimedio,le ho chiesto se davvero non c'ero piu nel suo cuore e ha risposto "al momento no" non ha escluso di poter ritornare perche nella vita "mai dire mai" ma io sapevo che non l'avrebbe fatto...Ad Agosto l'ho vista l'ultima volta e da allora io vivo in una campana di vetro...mi addormento pensandola e mi sveglio allo stesso modo,la sogno quasi ogni notte,non ho amici perche per lei ho allontanato tutti,ho solo un cugino che e un fratello per me e mi aiuta a svagarmi come puo ma non puo guarire il mio male interiore,ho perso anche il lavoro e la maggior parte del tempo resto in casa perche se esco tutto mi ricorda lei...non riesco ad approcciare con nessuna e il solo pensiero di immaginarmi con un altra mi mette i brividi..specialmente per quanto riguarda il lato sessuale...io sono una persona con una concezione della parola"amore" molto personale,gia a 15 anni sapevo cosa volevo e quando scelgo una persona sarà sempre lei e non potrei mai tradirla o farle qualcosa...e per tutto questo tempo ho creduto che per lei fosse lo stesso ma era solo un sogno.Io non so piu niente di lei,non so nemmeno se alla fine si sia davvero messa con quello o stia con un altro perche lei e una tipa non molto "social" e poi anche dal vivo in 5 mesi non mi e mai capitato di vederla nemmeno di striscio....sto male e a volte mi manca terribilmente e piango perche vorrei solo sentire la sua voce e sapere come sta...fino a qualche mese fa c'era ancora la nostra foto come immagine del suo profilo che mi faceva sperare,poi l'ha tolta rimanendo il profilo senza nulla ma ha lasciato le altre foto con me.In tutto questo ho delle colpe anche io non lo nego.Ho la patente da circa 3 anni ma non guido perche ho paura al volante(soffro d'ansia e attacchi di panico) mentre lei appena presa la patente subito si mise a volante con la macchina della madre e veniva a prendermi,tante volte mi ha spronato a provare a guidare anche perche le sarebbe piaciuto che qualche volta la andavo a prendere io o guidavo quando era stanca...purtroppo io non ci riuscivo e finivamo per litigare ma mai niente di esagerato...pero a lei sta cosa pesava.Un altra colpa puo essere legata al fatto della noia nel rapporto,si in effetti nel ultimo periodo facevamo spesso le stesse cose,stavamo spesso a casa a guardare dei film e quando uscivamo andavamo nei soliti pub,a volte lei proponeva di fare qualcosa di diverso tipo andare in qualche bar ma poi si finiva per restare a casa.Mi sento anche di inserire un altra colpa ma non la definirei tale,anche perche proprio lei disse che non era uno dei motivi anche se non la vedevo convinta del tutto.Praticamente negli ultimi sei mesi questo mio cugino e stato lasciato anche lui e lo facevo stare quasi sempre con noi per aiutarlo a svagarsi,uscivamo a tre nel week end ma io e lei avevamo sempre la nostra intimita e non e mai stato un problema visto che anche tra di loro c'era un ottimo rapporto,mi chiedo solo se lei abbia potuto in un certo senso essere gelosa del rapporto mio con lui che e molto profondo.Resta comunque il fatto che di tutte le colpe che mi sono dato non ce ne nessuna che sia paragonabile a cio che mi ha fatto lei...anche se io le avevo dato totale fiducia e libertà io ci stavo comunque male e lei se ne fregata di tutto e ha portato avanti questa cosa per un anno fino a quando ci e caduta completamente e ha buttato 6 anni al diavolo,sono sicuro che senza questa persona di mezzo lei sarebbe rimasta con me anche avendo dei dubbi,e troppo facile quando hai il sostituto pronto ad aspettarti a braccia aperte,se lei mi avesse lasciato da donna senza avere nessuno dietro io ci sarei rimasto da schifo lo stesso,ma l'avrei sicuramente rispettata ed ora magari avrei il suo ricordo piu pulito.Scusate per la grandissima lunghezza di questo post ma avevo bisogno di sfogarmi e soprattutto di sapere il vostro punto di vista...spero tanto che quest incubo possa avere una fine prima o poi altrimenti cadrò in una depressione totale...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15300

psicologi

domande 19800

domande

Risposte 77400

Risposte