Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Lasciare o no l'università?

Inviata da Martha il 9 dic 2015 Orientamento scolastico

Salve,
ho 21 anni e ho iniziato quest'anno l'università di Psicologia. Premetto di essere sempre stata una ragazza studiosa, che ama imparare e ottenere ottimi risultati. Ho passato la maturità con il più alto dei voti e ho deciso (dopo averci riflettuto per tutto l'ultimo anno di superiori) di frequentare l'università di psicologia (materia che amo). Sono partiti i corsi da 3 mesi e vedo però che non riesco a concludere nulla. È frustrante questa cosa perché amo il corso però c'è qualcosa che non mi stimola al punto di volerlo frequentare. Ho il timore che non sia il momento giusto. Magari avrei dovuto aspettare e trovare un lavoro e poi decidere il prossimo anno se andare o meno. Non so, tutte le mie amiche lavorano e con il loro gruzzolo progettano il loro futuro (viaggi,convivenze). Sento che vorrei realizzarmi anche io in questo senso. Vorrei andare via di casa, essere indipendente e l'università me lo impedisce in un certo senso. Non so che fare!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Martha,
dici di amare la psicologia e di aver riflettuto un anno prima di scegliere questo corso di studi. Però dopo 3 mesi appari già demotivata e presa da tanti dubbi!
Sinceramente fai venire a noi dei dubbi sulla consistenza della tua motivazione iniziale anche perché sembri molto influenzata da quello che fanno le tue amiche.
Neanche comprendo bene la tua fretta di essere indipendente e andare via di casa a 21 anni, a meno che non hai problemi in famiglia di cui non dici.
Siccome riconosci di essere in grande confusione, più che incoraggiarti ad andare avanti nello studio della psicologia, preferisco consigliarti una consulenza con un esperto di psicologia per essere aiutata, sulla base di tante altre informazioni che mancano, a prendere la decisione migliore per te.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6600 Risposte

18483 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Martha tesoro per prima cosa ascoltami, non prenderti in giro. Guarda le cose come stanno. Una ragazza studiosa è una meticolosa, che dedica tempo, non una scapestratella che esce e torna tardi perché vuole di colpo essere autonoma ed indipendente. Certo che hai bisogno anche tu, come è giusto che sia, del tuo spazio, ma non è certo andando a fare la commessa o la barista che risolvi, per cominciare a studiare chissà quando, magari non appena un principe azzurro si fa avanti, ti da il bacino sulle labbra e ti giura amore eterno pagandoti gli studi. Non è forse quello che veramente vuoi. Non pensi piuttosto al fatto che ti sia creata una aspettativa piuttosto alta e adesso stai barcollando un pochino perché ti accorgi che gli esami incombono e magari non avevi un buon metodo di studio, come facilmente accade dopo la superiore? Non vuoi ammettere a te stessa di fallire, quasi non te lo perdoneresti, anche perchè uscire col massimo dei voti e far cilecca al primo semestre non è che faccia poi cosi poco male. In realtà non devi niente a nessuno, nemmeno a te. Semplicemente quello che credevi fosse semplice, in verità semplice non lo è e ti chiede un sacrificio. Penso che un buono coach ti motiverebbe abbastanza, e magari di aiuterebbe anche a studiare, perché se prendi il ritmo giusto tu vai come un treno. E le gratificazioni si susseguirebbero e ne trarresti immenso beneficio. E magari dopo i primi 3 o 4 esami potresti pure trovare un lavoretto part time, ma vuoi mettere lavorare da laureanda piuttosto che da maturanda? Una bella differenza, non trovi? Pensaci su. Semplicemente un momento down, un momento blue, nulla più. Impara un metodo. Un ritmo. E comincia a prendere i primi schiaffi dagli esami. Ti nascerà una rabbia che tu nemmeno immagini. E la vera Martha uscirà fuori. E spaccherà, ne sono convinto.

Dott. Francesco Attorre Psicologo a Barletta

14 Risposte

27 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno gentile Martha,
lo spaesamento che prova può essere indicativo del fatto che appodare all'università - libera e sotto sua esclusiva responsabilità - dopo aver conseguito il liceo - obbligatorio e strutturato - la lascia in balia di molte altre opportunità, come quelle delle sue amiche. Da qui la confusione. Parta dalle sue motivazioni di base, dalle sue priorità di vita e poi decida. Un persorso con uno/a psicologo/a psicoterapeuta potrebbe aiutarla a far luce in tal senso.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1715 Risposte

2794 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Martha,
da quello che scrivi deduco che molti altri corsi all'Università non ti piaceranno perché non nutri una motivazione tale per cui portare avanti i tuoi studi. E questo perchè, cosi come esprimono le tue parole, ti confronti con amiche che lavorando pensano ad altri progetti. Un percorso universitario é una scelta, facoltativa, che dipende da quello che realmente vuoi e intendi costruire nel tuo futuro. Gli anni di studio hanno un termine e ti permettono di arricchire non solo il tuo Curriculum ma anche la tua mente. Allo stesso modo scegliere di andare a lavorare é un'altra possibilità che ti consentirebbe una certa autonomia economica e una prima esperienza nel mondo del lavoro. La scelta sta a te, in base alle tue priorità, al tuo modo di sentirti e al modo in cui immagini il tuo futuro. Ti consiglio di riflettere sui vantaggi e gli svantaggi dell'una e dell'altra possibilità, vedrai che poi deciderai spontaneamente il da farsi rispetto a ciò che desideri realmente. Ascolta ciò che senti, nel rispetto di te stessa e non agire in base al confronto con gli altri perché la scelta corretta é solo quella che tu sei determinata a portare avanti.
In bocca al lupo!
Dott.ssa Anna Gallucci

Dott.ssa Anna Gallucci, Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Vicenza

126 Risposte

68 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Martha
mi susciti la sensazione che questa tua demotivazione allo studio sia alquanto condizionata dal confronto con i percorsi scelti dalle tue amiche.
Loro avendo scelto il lavoro invece dello studio, sostengono la loro scelta e tu ti senti un poco ..."arretrata", in posizione di stallo.
Inoltre lo studio che hai scelto è abbastanza lungo e complesso e ci vorrà del tempo per portare a termine l' "impresa".
Questo che ti dico però non dovrebbe scoraggiarti ulteriormente ma anzi essere un motivo in più per darti da fare.
Superato il "blocco" abbastanza comune nei primi esami, inizierai a immedesimarti nel contesto e, se lo studio davvero ti interessa, troverai sempre maggior soddisfazione andando avanti.
Inoltre, essendo tu una ragazza portata nello studio, forse riuscirai a concretizzare, contemporaneamente, anche qualche esperienza lavorativa.
Io mi darei più possibilità anzichè meno... la vedo in questo modo.
Tu puoi riuscire sia a studiare, sia a fare qualche lavoretto, se questo ti sta a cuore, a patto che ti metti ad affrontare la cosa con maggior motivazione lasciando perdere quello che fanno le altre.
Pensaci al mio suggerimento.
Un caro saluto Dott. Silvana Ceccucci psicologa psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6738 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Martha, l'università ti pone di fronte ad un tipo di studio nuovo, svincolato da compiti ed interrogazioni. Adesso ti senti inconcludente. Gli esami dei primi anni, inoltre, sono le basi su cui fare delle scelte future. Può essere che i corsi affrontati non siano quelli che riscuotono in te passione ed interesse... ma si devono fare.
Devi pensare in questo momento a quello che vuoi tu. Vuoi un lavoro immediato, un tipo di futuro concreto e di un certo tipo o vuoi investire in te stessa e provare a rincorrere le tue passioni posticipando sì tante cose, ma con la voglia di poterne raggiungere altre? Ripensa a cosa avevi soppesato quando hai preso la decisione di intrarprendere l'università. Devi chiederti se quello che le tue amiche stanno già concretizzando è quello che vuoi anche tu o se per te ci sono altri sogni. Se questi sogni li hai fatti è perchè sono tuoi. E allora non rinunciarvi!

Dott.ssa Sabrina Fontolan Psicologo a Piove di Sacco

203 Risposte

230 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Martha,
il tuo messaggio mi ha suscitato alcune domande. Te ne pongo un paio a cui, non è necessario tu risponda in questo contesto pubblico. Se ti fa piacere, puoi inviarmi le risposte privatamente.

In che modo l'università interferisce con il desiderio di indipendenza?
Se il desiderio di indipendenza fosse soddisfatto, da cosa te ne accorgeresti?

Potresti cogliere l'occasione di questo momento di dubbi per consultare uno psicologo da cui farti aiutare a trovare la direzione che cerchi.
Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella


Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2024 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19250

domande

Risposte 78250

Risposte