Lasciare medicina?! .

Inviata da Giulia · 17 feb 2014 Orientamento professionale

Buongiorno! Ho 19 anni (20 ad aprile) e sono al secondo anno di medicina e chirurgia. Non sono più convinta della mia scelta e vorrei cambiare , facendo probabilmente economia aziendale. Fino al quinto anno di liceo (classico) sono sempre stata convinta che o avrei fatto qualcosa di attinente alla scrittura oppure avrei fatto economia che mi affascinava molto. Al quinto anno ho cambiato idea in seguito ad alcuni problemi che mi hanno avvicinata all'idea di voler diventare medico e più mi informavo a proposito di questa facoltà più ne rimanevo affascinata e ammaliata sia per l'idea della professione sia perché questa facoltà sembrava veramente inavvicinabile e quindi penso di averla presa anche come una sfida.
Ho finito il liceo, ho studiato un mese e ho passato il test al primo colpo. A 18 anni ero al primo anno di medicina circondata da persone che mi sembravano davvero felici di quello che facevano, ho trovato un ambiente stimolante insomma. I miei genitori erano davvero sorpresi e felici io anche perché a luglio ho finito gli esami del mio anno, ho fatto le mie vacanza e poi ho iniziato questo secondo anno. La mole di studio è aumentata in maniera esagerata e gli esami sono diventati decisamente più tosti. Ma ho comunque fatto un esame con un ottimo risultato e ora ne ho un altro piuttosto difficile a fine febbraio.Da un mese a questa parte non sono più tanto convinta della mia scelta . Abbiamo fatto qualche settimana di tirocinio e ho Trovato l'ambiente ospedaliero piuttosto squallido e non così esaltante come immaginavo, penso che mi affascini più l'idea di fare una facoltà impegnativa e rinomata come medicina che la facoltà in se e ciò che ha da offrire. Vorrei cambiare l'anno prossimo e l'alternativa sarebbe appunto economia.. Mi piace l'idea di fare una facoltà meno impegnativa che mi permetta di avere più tempo libero e magari in una città fuori da casa (università privata) ; ma le cose che mi bloccano sono due: la reazione dei miei genitori per i quali sono stata sempre una figlia perfetta e che mi hanno dato della sconclusionata e della scombinata interpretando la mia decisione come un fallimento e il fatto che avrei comunque perso due anni e sarei indietro di un anno come età rispetto a quella generale. Ho paura di pentirmene amaramente. Cosa mi consigliate di fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 FEB 2014

Gentile Giulia, da come ne parli sembra che tu sia piuttosto convinta della scelta che vuoi fare. Ti fermano questioni esterne da te (reazioni genitori e perdita anno) per cui credo tu debba a te stessa la coerenza di una decisione che cambierà il corso della tua vita. Sei abbastanza adulta da prendere in mano la tua vita e svincolar ti dai legami di dipendenza. Auguri

Alessandro Degasperi Psicologo a Trento

91 Risposte

56 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 FEB 2014

Gentile Giulia,
ogni scelta è anche una perdita, nessuno può toglierla dall'inghippo. Perdiamo ciò che non scegliamo. È anche comprensibile lo stupore dei suoi genitori, che vedono una figlia arrendersi alle prime difficoltà. Vede la pratica è molto diversa dalla teoria, può capitare (anzi è quasi certo...) che le aspettative teoriche non corrispondano alla realtà dei fatti. Consideri che neanche autonomia sarà "rose e fiori".
Tuttavia non può rimanere a medicina solo per soddisfare i suoi genitori o mettersi il vestito della "figlia perfetta".
È importante che la scelta, qualunque sia, sia per lei e nessun altro.
Cerchi di fare chiarezza, ha ancora un po' di tempo.

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

380 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 FEB 2014

Cara Giulia, purtroppo non esiste "la risposta" se non quella più giusta per te. Capisco benissimo i tuoi dubbi e preoccupazioni, che sono legittimi e d'altra parte dimostrano la tua grande sensibilità e capacità di riflessione che ti guideranno verso la decisione da prendere:la più giusta per te.
Un caro saluto, Adele Aquilina

Dott.ssa Adele Aquilina Psicologo a Firenze

3 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

18 FEB 2014

cara Giulia,
a quanto pare dentro di te la decisione è stata già presa ma quello che ti frena di più è il confronto con i tuoi genitori. Per quanto riguarda invece l'essere indietro di un anno rispetto agli altri, io non la vedrei come una cosa così grave (le università sono piene di studenti fuori corso), ed è comunque nulla rispetto ad affrontare altri cinque anni in una facoltà che non ti piace.
il mio consiglio è di cercare un supporto psicologico nella tua zona che ti accompagni nel difficile momento che stai per affrontare con i tuoi genitori, potrebbero essere necessarie poche sedute.
In bocca al lupo.

Dott.ssa Gioia Negri Psicologo a Cologno Monzese

32 Risposte

21 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento professionale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento professionale

Altre domande su Orientamento professionale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16800

psicologi

domande 23700

domande

Risposte 85600

Risposte