Lasciare l'università o meno?

Inviata da Fabiana · 15 dic 2015 Orientamento scolastico

Salve a tutti,
Sono Fabiana ed ho 20 anni, e da circa un anno e mezzo sono in crisi perché non sono ancora riuscita a trovare la strada giusta per il mio futuro. Questo è il secondo anno che frequento l'università ma già ho cambiato una volta facoltà perché quello che studiavo non mi faceva sentire né adeguata, né realizzata e ciò mi ha portato ad essere infelice e ad aumentare la mia insicurezza. Quest'anno mi ritrovo ad affrontare lo stesso problema con la differenza che sono già un anno indietro con gli studi e che grava su di me in maniera ancora maggiore il peso dei sacrifici, soprattutto economici, dei miei genitori, che probabilmente si riveleranno vani per la seconda volta. In realtà sono molto confusa.
Credo di essere portata per le materie artistiche ma in un modo o nell'altro un pò per mancanza di fiducia in me stessa, un pò per condizionamenti esterni un pò perché nel nostro paese l'arte è tenuta poco in considerazione ed il lavoro scarseggia, non ho compiuto una scelta che andasse incontro alle mie inclinazioni. Anzi ho cercato quasi di evitarle. Non mi spiego neanche io il perché.
Fatto sta che ora non mi sta più bene continuare così, a fare qualcosa fatta tanto per non starmene con le mani in mano. Non sto bene, sento di aver fallito , di aver deluso tutti e me stessa, di aver sprecato soldi e tempo. Vorrei lasciare questa facoltà ma non sono davvero sicura che sia la cosa giusta perché forse sono troppo condizionata dal mio stato d'animo. Inoltre ho iniziato da poco e probabilmente non mi sono data abbastanza tempo per capire, ma ovviamente avendo fatto presente a casa della mia incertezza, i miei genitori premono affinché mi decida al più presto per limitare le spese. Vi prego di aiutarmi! grazie :)

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 21 DIC 2015

Gentile Fabiana,
non ci dici che facoltà hai abbandonato e che facoltà stai frequentando adesso mentre dici che hai sempre avuto interesse per l'arte a cui pure hai rinunciato per timore di scarsi sbocchi lavorativi ma anche ( e questo è importante!) per mancanza di fiducia in te stessa.
Una prima considerazione da fare è la seguente: se la mancanza di fiducia in te stessa ha ostacolato la scelta di una materia che ti piaceva, quanto può ostacolare il rendimento in un'altra materia che ti piace di meno o non ti piace per niente?
Poi c'è l'altro problema della tua ansia di apparire inefficiente al giudizio severo dei tuoi genitori e questo è un altro fattore negativo che nuoce al tuo percorso.
In fondo hai solo 20 anni e, in teoria, puoi fare qualunque cosa e non hai compromesso nulla in modo definitivo.
Il tuo problema principale però è la mancanza di autostima che ti rende insicura per qualsiasi percorso di studio tu debba scegliere anche perchè in fondo, a mio avviso, quando c'è sufficiente autostima si può affrontare con successo qualsiasi tipo di studio anche se non è particolarmente appassionante.
Ti invito perciò a farti aiutare in psicoterapia sia per approfondire l'argomento sulla scelta definitiva del tipo di studio, sia soprattutto per migliorare il tuo livello di autostima che a me sembra il fattore più importante.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7134 Risposte

20297 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 DIC 2015

Buonasera Fabiana,
Provi a riconsiderare le sue convinzioni sulla scelta dei suoi studi, spesso abbiamo dei pensieri irrazionali (convinzioni irrazionali) che ci inducono a rinunciare completamente agli obiettivi prefissati e accontentarsi di altri che non vogliamo davvero, diventando sempre più apatici e immotivati.
Bene, trasformando tali pensieri in qualcosa di costruttivo, seppur dovessi fallire ci sarà sempre la possibilità di cimentarsi in altri progetti simili, ma potrà essere una persona felice.
Bisogna tollerare e accettare gli insuccessi e i fallimenti, e magari partire proprio da lì per potercela fare in futuro.
Il tempo è relativo, la nostra felicità no.
Saluti

Dott.ssa Roberta D'Amico Psicologo a Ostuni

10 Risposte

7 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88500

Risposte