Lasciare l'università?

Inviata da davide · 26 giu 2014 Orientamento scolastico

Salve e ultimamente sono davvero confuso e non so se lasciare l'università dopo il primo anno.. ho avuto molti problemi con gli esami e sto faticando tanto a impegnarmi nello studio... io penso sia utile studiare e fare l'universita soltanto che non c'è la faccio proprio a continuare, ma mollando tutto mi sento un deluso perchè ho fallito e non riesco portare questa cosa avanti...la mia intenzione adesso, essendo appassionato per il poker, per rimanere in questo ambiente sarebbe andare a fare la scuola di crupier....cosa devo fare?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 GIU 2014

Egregio signor Davide,
il cosiddetto insuccesso scolastico (accademico più propriamente per lei) è solitamente multicausale. La spia più evidente sono esami che non si riescono sostenere o difficoltà varie nella preparazione oppure nella esposizione. Una della cause fa riferimento al QI che varia per età e tipologia di studi. Per un successo alla scuola superiore si richiede un certo QI che cmq risulta inferiore al successo richiesto per un percorso accademico. Solo lo psicologo, per legge, può somministrare test di intelligenza, valutare tale capacità e fornire alla persona interessata risultati ed eventuali rimedi. Sempre di persona, non a distanza.
dr paolo zucconi, sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale e cognitivo in friuli venezia Giulia

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1569 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 GIU 2014

mmmmm..... lasciare l'università per intraprendere una brillante carriera come croupier, visto che nella vita le piace giocare a poker? complimenti!

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 GIU 2014

Gentile Davide, il fatto di avere un'idea chiara sul tipo di lavoro da fare è di fondamentale importanza per avere successo nella vita. Per cui mi sento di dirti di ascoltare cosa dice il tuo cuore e di iscriverti alla scuola che a te piace nn preoccupandoti di abbandonare l'università, perchè quella non è la tua strada.
In bocca al lupo!

Dott.ssa Angela Virone Psicologo a Agrigento

315 Risposte

217 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 GIU 2014

Davide Buongiorno
Ho appena letto la tua domanda e quello che mi è rimasto da questa lettura è che tu in realtà all'università ci tieni e credo che vorresti continuare.
Ho avuto un ragazzo da me anni fa che, al primo esame universitario, era già "inceppato" totalmente tanto che l'ha ripetuto una 15cina di volte tra la costernazione dei compagni e la sua personale angoscia sembrava che proprio non se ne venisse proprio fuori.... ci abbiamo lavorato molto piano piano ce l'ha fatta!
Dopo che si è "sbloccato" ha fatto i successivi esami regolarmente senza problemi ed ora è laureato (economia e commercio), lavora ed è contento.
Ora io non posso sapere bene quali, nello specifico, sono i tuoi problemi , ma vorrei dirti di non mollare...fossi in te farei altri tentativi e primo chiedere una consulenza ad uno Psicoterapeuta, secondo farei un piano di studio individuale e verificare il metodo di studio che sia efficace, terzo cercherei bene di lavorare sulle ansie e blocchi che ti frenano e pure sulla motivazione che è molto importante nel raggiungere qualsiasi obiettivo nella vita, quarto, identificherei uno o più professori (ad es. degli esami che non hai passato o che ti sono risultati particolarmente difficili) ed andrei a parlarci esponendo i problemi incontrati nello studio e chiarendo con loro eventuali strategie di progresso.
Questo quarto punto può rivelarsi molto efficace ed utile e ricorda che, in fondo i Professori sono lì anche per questo e sono, in genere molto contenti quando qualche studente con fiducia si rivolge a loro. Sappi che per quel ragazzo di cui ti parlavo sopra questa è stata una mossa fondamentale. Nell'ambiente universitario infatti occorre sapersi muovere a proprio agio e il "contatto" con i professori è importante.
Prima di abbandonare l'università io, fossi in te, farei questi tentativi in modo sereno e tranquillo...prova ancora...tanto non hai nulla da perdere a tentare nuove strategie.
Oltretutto anche il tuo carattere nell'affrontare queste prove ne uscirà rafforzato e questo può essere solo un bene.
Sappi che per tante persone e per tanti geni dell'umanità spesso la scuola in generale non è stata cosa facile , lo stesso Einstein e pure Freud erano stati molto scarso nel rendimento scolastico.....quindi vedi che ciò non significa certo che non avessero le capacità.
Davide, ti faccio un sacco di auguri e spero tu rifletta su quanto ho scritto.

Saluti
Dott.ssa Silvana Ceccucci psicologa Psicoterapeuta in Ravenna.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6957 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 GIU 2014

Ciao Davide,
mi dai la sensazione di non essere partito col 'piede giusto' scegliendo il tuo attuale indirizzo universitario.Sarebbe opportuno che ti fermassi un pò per poter trovare motivazioni valide per questa scelta, ma non solo per questa. Ritengo che tu sia sufficientemente giovane per fare una pausa anche breve prima di brancolare nel buio di strade non tue.La passione per il poker, per ora non deve sostituire l'impegno nel fare una ricerca interiore attraverso la consulenza di un professionista della tua zona o di questo sito. Auguri
Dott.ssa Carla panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

638 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 GIU 2014

Gentile Davide,
esistono delle strategie per facilitare la presa di decisioni, ma ricorda che comunque la responsabilità di esse rimane tua. Non farti influenzare indebitamente da altri anche perchè nessuno può prendersi la responsabilità delle scelte di un'altra persona.
In linea generale e considerata la possibile difficoltà nel trovare lavoro conviene orientarsi verso ciò per cui si è più portati, ma come ti ripeto la scelta deve essere tua.

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

718 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GIU 2014

Caro Davide, che progetti avevi quando hai deciso di iscriverti all'università? Solo soffermandoti sui tuoi sogni, i tuoi obiettivi, riuscirai a ritrovare gli stimoli giusti. Resto a tua disposizione per eventuali chiarimenti. Saluti, Dott.ssa Raffaella Orlando

Dott.ssa Raffaella Orlando Psicologo a Napoli

201 Risposte

100 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 GIU 2014

Ciao Davide,
il passaggio dalla scuola all'università è come voltare pagine nella vita. Si è ancora studenti ma con più responsabilità e necessità di organizzazione. Finendo la scula si è disorientati e ci si aggrappa a quello che si sente e si vuole sentire sull'università. Studiare è un progetto a medio lungo termine, per costruirsi un futuro lavorativo ma soprattuto per costruirsi una base personale. L'università non forma lavoratori ma menti... Seguire la propria passione può essere uno scelta vincente, ma fare scelte del genere in momenti di ocnfusione è come andare al ristorante affamatissimi ed avere davanti tutto il menù....
cerca di capire cosa non funziona nel modo in cui studi, nell'organizzazione del lavoro, nelle tue sensazioni legate all'ambito universitario. Il primo anno può essere poco chiaro. Chiediti "come mai" hai scelto quell'università e quella facoltà... cerca di vederti tra 5 anni ed in base alle sensazioni che avrai prendi qualche decisione.
Mi occupo molto di orientamento lavorativo ed universitario. Sono a tua disposizione per qualsiasi chiarimento.
Un saluto.
Dr. FG

Dott. Fabio Glielmi Psicologo a Roma

174 Risposte

258 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 23000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16650

psicologi

domande 23000

domande

Risposte 84400

Risposte