La terapia ha funzionato ma ora mi sono innamorata della mia paicoterapeuta

Inviata da Nome di fantasia · 6 lug 2020

Buonasera, sto facendo una psicoterapia da 9 mesi a causa di un periodo difficile dovuto alla separazione con mio marito, avvenuta dopo un periodo di stress e crisi personale molto profondi e lunghi.
Durante la terapia la psicoterapeuta, ad orientamento analitico transazionale, mi ha aiutato a riportare l’attenzione su me stessa e non più sull’altro, dinamica che mi sono accorta avere in molte relazioni. Nel frattempo ho iniziato anche una cura con una psichiatra per gestire l’ansia, l’insonnia e un episodio di istinti suicidi dovuti ad un forte stress legato ad un evento di attacco di panico ”mentale”.
Durante la terapia abbiamo parlato di moltissime cose tra cui i miei dubbi sulla mia sessualità, emersi da un legame che avevo sviluppato con una collega negli ultimi anni ma che nel momento dei problemi con mio marito si sono subito ridimensionati, facendomi mettere in secondo piano quei dubbi e rimanendo convinta per molto tempo a voler recuperare il rapporto con mio marito. Durante la pandemia ho convissuto con mio marito cercando di recuperare il rapporto e parlando molto con lui di tutte le problematiche che avevamo avuto, abbiamo recuperato un buon rapporto ma ad un certo punto mi sono resa conto di come fosse proprio finito il sentimento da parte sua ed ho quindi deciso spontaneamente di mettere fine alla relazione. Da lì ho iniziato a sentirmi sempre meglio, sono spariti i problemi di ansia, l’insonnia, l’angoscia, e mi sono piano piano ritrovata.
Finché durante una seduta ho sentito un’emozione molto forte quando la psicoterapeuta ha sorriso abbassando lo sguardo, come se volesse nascondere le sue emozioni, e lì ho realizzato che tutti i dubbi sulla mia sessualità non erano affatto infondati, sono attratta dalle donne e in questi momento sento un sentimento molto forte nei suoi confronti. Da subito lei mi ha incuriosito come persona, mi piaceva il suo modo di fare, di vestirsi, e la su professionalità e preparazione. Ma una volta che ho iniziato a stare bene e sono tornata in me sono come rimasta folgorata, ho notato nel suo linguaggio del corpo dei segnali quasi ovvi di un interesse verso di me e la cosa ovviamente mi ha aperto un mondo. Non so assolutamente quale sia il suo orientamento sessuale, ho curiosato su facebook e pur essendo molto riservata sono riuscita a vedere delle foto in cui era stata taggata di recente, in cui era con amici ma non in coppia, e ho visto che abbiamo un amico in comune, una persona molto sensibile e che credo sia gay ma non posso dirlo con certezza perché non siamo così in confidenza.
In tutto ciò, nella mia vita mi sono infatuata solo di altre due donne, la mia collega che poi mi ha detto essere gay e con la quale ho ancora un ottimo rapporto, e un’amica d’infanzia verso la quale avevo aviluppato un sentimento ambiguo che però non ho mai pensato fosse attrazione. Quest’amica poi l’ho persa di vista ma andando su fb ho visto che da poco ha fatto coming out, anche lei quindi non è eterosessuale. Insomma credo che in qualche modo io abbia avuto delle infatuazioni proprio per persone che percepivo simili a me senza però sapere di essere io omosessuale o bisessuale. Quindi tutta questa spiegazione per dirvi che credo di essermi innamorata della mia psicoterapeuta ma che questo sentimento non sia proprio un transfert, intanto perché mi è successo quando finalmente ho iniziato a pensare a me e a prendere le decisioni giuste che mi hanno fatto pian piano tornare a stare bene, e poi perché credo che anche lei sia omosessuale. Le ho parlato di questo mio sentimento e dei suoi gesti che me l’hanno fatto emergere, lei prima si è giustificata dicendo che non si era accorta di questi gesti senza approfondire il tema del transfert, poi alcune sedute dopo quando mi sono scusata per l’irruenza con cui le avevo raccontato questa cosa, ovvero parlando di quei gesti specifici come se lei stesse comunicando attraverso il linguaggio del corpo in maniera magari anche inconsapevole ma comunque secondo me molto chiara, lei mi ha detto che useremo questa cosa per capire meglio questo mio momento delicato. Alchè abbiamo parlato del mondo omosessuale femminile e lei mi ha dato delle informazioni che sembrano essere molto puntuali, ad esempio mi ha detto come il mondo femminile sia molto diverso da quello maschile, mi ha spiegato un termine molto specifico e nuovo (womxn) che io non avevo mai sentito nonostante lavori in un ambiente con moltissimi colleghi omosessuali e sia comunque una persona che si informa molto e che ha approfondito questo tema da qualche anno visto i miei dubbi, mi handetto anche che ci sono molte serie che esplorano questo tema. So che sono informazioni che forse una psicoterapeuta attenta e preparata potrebbe sapere però insieme ai suoi modi di fare, di porsi, di vestirsi non fanno altro che confermare la mia idea.

Non so cosa fare perché penso a lei in continuazione, da un lato mi crea frustrazione che la relazione sia terapeutica, dall’altra ho bisogno di confrontarmi su questo tema con una persona preparata. Nonostante questo il periodo che sto vivendo è felice e tranquillo, e si sta riverberando su altri aspetti della mia vita, dopo una separazione così lunga e travagliata sono molto felice di aver trovato una dimensione autonoma, ma sento quest’attrazione così forte e questa voglia di conoscerla al di fuori della terapia e di poter lasciarmi andare a questo sentimento e a questa attrazione.

È possibile che questo non sia un transfert ma un vero innamoramento?
È possibile che io sia ricambiata da persona a persona e non come semplice paziente?
Come devo gestire la cosa?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27350

domande

Risposte 94400

Risposte