la separazione è inevitabile??

Inviata da robbi · 21 mar 2012 Terapia di coppia

Salve. Siamo marito e moglie da 9 anni e ci conosciamo da 18. Abbiamo 2 figlie e mia moglie dice di non amarmi più perchè ha deciso che non vuole più dei lati del mio carattere.
Veniamo da diversi mesi di malessere che hanno investito entrambi, anche inerenti problemi economici e della vita di tutti i giorni. Io nel mio dolore perchè ho capito da tempo di amarla ancora, sto imparando molte cose su di me e su di noi, trovando un filo razionale al nostro percorso. In particolare, penso che cercavamo entrambi nel partner cose che in verità potevamo ottenere solo da noi stessi, volendoci più bene. Lei non mi considera, mi dice che è a disagio per la mia presenza e che se continuo ad amarla starò male tutta la vita. Le nostre figlie di 6 anni ci chiedono di stare insieme. è veramente tutto perduto?? Serve una terapia di coppia che abbiamo appena iniziato a fare, sebbene lei propenda per la separazione. grazie x le risposte.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 MAR 2012

Gentile Roberto,
la Terapia Breve Strategica da me praticata può aiutare a risolvere problematiche come quelle da lei esposte, disponendo di specifici protocolli di trattamento collaudati con successo da decenni. Per conoscere il tipo di approccio che, in un'alta percentuale di casi e in un numero limitato di sedute, porta alla soluzione del problema, può trovare in internet esaustive informazioni.
Cordiali saluti
dott. Giuseppe Pecere

Dott. Giuseppe Pecere Psicologo a Padova

39 Risposte

18 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 APR 2012

Caro Roberto,
la vostra situazione è sicuramente delicata e dalle tue parole traspare la sofferenza di chi si è già messo in discussione nella speranza di salvare un rapporto di coppia. La scelta di affidarvi ad un esperto è molto opportuna e, qualunque sarà la vostra decisione di coppia, è certamente un percorso che vi sarà di grande aiuto per affrontare questo momento di “crisi”. Continuate con questo percorso, fiduciosi del fatto che sicuramente vi sarà di supporto per comprendere in profondità la situazione e per scegliere, quindi, in modo ancora più consapevole.
I miei più sinceri auguri,
Dott.ssa Ornella Convertino

Studio Convertino Psicologo a Monza

34 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 APR 2012

Buongiorno Roberto,

aver intrapreso insieme un percorso di coppia (quindi sua moglie ha accettato di darlo con lei), è senz'altro un buon primo passo. Spesso le cosiddette "crisi di coppia" sono legate a molti fattori (difficoltà comunicative, fine di un sentimento, difficoltà di ogni genere di uno o entrambi partners, lavorative, economiche, etc...) Nel suo caso, lei dice, sono riferite alla fine dei sentimenti che sua moglie prova per lei. Come stanno le cose potraà comprenderlo attraverso il lavoro terapeutico che avete avviato. Certamente quando sono presenti dei figli, le cose sono più difficili, poichè è un grosso colpo per la prole. In questo è bene farsi indirizzare al meglio dal vostro terapeuta come gestire con la minor sofferenza possibile la situazione. Per lei, pur comprendendo quando possa essere duro accettare che un partner non ci ami più, credo che dopo una fase iniziale legata all'accettazione di ciò che sta accadendo, subentri, se uno lo vuole, una fase di metabolizzazione che porta a cogliere le risorse personali che si hanno, che inizialmente si fa fatica a vedere. Sicuramente è meglio avere, se riflette, una persona accanto che ami e che desideri stare con noi, piuttosto che accettare di vivere un'amore che è non più lo stesso da entrambi le parti.

Buona fortuna
Dr.sa Roberta De Bellis

Dott.ssa Roberta De Bellis Psicologo a Gallarate

231 Risposte

136 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 MAR 2012

Ritengo,che avendo iniziato un percorso di terapia di coppia,state affrontando il problema nel migliore modo possibile.
Pertanto trovo scorretto dare una consulenza tecnico professionale,avendo Voi trovato una guida.
Mi sento invece di sostenerla con un caloroso abbraccio,sig. Roberto,augurandole di superare questo momento di crisi,nell'interesse soprattutto dei bambini.
Dott.ssa Valeria Rinaldini-Napoli

Dott.ssa Valeria Rinaldini Psicologo a Napoli

67 Risposte

49 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

28 MAR 2012

Buongiorno Roberto,
leggo nella sua lettera che ha già intrapreso una terapia di coppia, inoltre mi sembra di capire che la motivazione e le aspettative legate al percorso siano differenti tra lei e sua moglie.
Scrive che siete insieme da molti anni e gli elementi di "crisi"esposti sono molto tipici delle fasi evolutive che ogni coppia percorre nella sua storia, oggi avete un altra età rispetto a quando vi siete incontrati, delle responsabilità e dei tempi di vita differenti rispetto al passato e questo "non riconoscervi"potrebbe essere una fase fisiologica da affrontare insieme ognuno nel rispetto della propria individualità costruita e conquistata negli anni, con l'obiettivo di essere l'uno davanti all'altro consapevoli delle vostre nuove emozioni e scelte.
Resto disponibile per ulteriori approfondimenti,
un caro saluto

Dott.ssa Chiara Mastrantonio
L'Aquila

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

buongiorno gentile utente, mi sembra che lei e sua moglie abbiate preso una decisione coerente con il fare chiarezza, definendo la vostra relazione e le reciproche aspettative rispetto ad essa, cominciando una terapia di coppia.
cordiali saluti
Dott.ssa Belli Valeria

Dott.ssa Belli Valeria Psicologo a Milano

6 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Credo che sia opportuno una terapia che vi aiuti a rivedere aspetti che si sono cristallizzati! Distinti saluti
Dott.ssa Eva Scardone

Dr.ssa Eva Scardone Psicologo a Marcianise

92 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 MAR 2012

Gentile signore Roberto, credo che la terapia di coppia possa essere utile a fare chiarezza sul percorso di vita relazionale, anche negli aspetti negativi e critici che ogni coppia si trova a vivere; solitamente si da indicazione di terapia di coppia quando si può escludere malessere nei figli. I figli molte volte vengono coinvolti inconsapevolmente nel disagio della coppia, anche dai genitori più attenti e premurosi.
Comunque la terapia di coppia può servire a chiudere una storia senza strascichi, quando la chiusura fosse l'unica possibilità. Per fare chiarezza nella testa delle figlie può invece utilizzare un percorso di terapia familiare, o in caso di separazione la mediazione familiare.
Un caro saluto!
dott.ssa Giovanna Ferro

Dott.ssa Giovanna Ferro Psicologo a Savona

78 Risposte

34 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAR 2012

Buogiorno Sig. Roberto, credo che sia utile tentare almeno di capire e confrontarsi in una terapia di coppia, per chiarire le difficoltà che sono alla radice della vostra relazione, questo non significa che la separazione non sia inevitabile, significa arrivare a prendere delle decisioni consapevoli, in una direzione o nell'altra, avendo messo in luce gli aspetti problematici della relazione.
Consiglio che tentiate un lavoro con un buon professionista competente nelle terapie di coppia.
Cordiali saluti

Dr.ssa Parrini Antonella Psicologo a Firenze

7 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 MAR 2012

Buonsera Roberto,
il vostro è sicuramente un momento difficile e di potenziali cambiamenti qualunque scelta la vostra famiglia si troverà a vivere. Mi pare responsabile aver chiesto un aiuto professionale a partire dalla coppia. nessuno può dirle e dirvi se è tutto perduto o meno. il viaggio è già iniziato, abbiate il coraggio di attreversare il fiume dovunque esso sfoci, perchè questo vi aiuterà ad avere meno rimpianti, perplessità o dubbi, purchè ognuno di voi approdi ad una crecita ed evoluzione, che non è mai indolere.
Molto cordialmente. Dott. Annalisa Orsenigo

Dott.ssa Annalisa Orsenigo Psicologo a Monza

41 Risposte

18 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 MAR 2012

Gentile Roberto,
la separazione non è inevitabile e credo sia un ottima cosa l'aver già intrapreso un percorso terapeutico di coppia, nel quale provare a lavorare su quegli aspetti cui lei ha brevemente accennato nella mail. Certo è, però, che la separazione è una delle possibilità; un percorso terapeutico di coppia non deve necessariamente mirare al mantenimento della stessa ma, più che altro, al benessere dei membri che la compongono. Spetta ai due partners decidere il percorso da intraprendere; percorso che potrebbe essere quello della separazione nonostante la presenza dei figli. Anzi, spesso le coppie non si separano adducendo come motivazione la presenza di eventuali figli e dunque riversando su loro la responsabilità della felicità (o infelicità) della coppia genitoriale. Il risultato è un peso eccessivo e non dovuto riversato sulle spalle dei propri figli, cosa assolutamente da evitare.

Dott. Lorenzo Sartini Psicologo a Bologna

30 Risposte

26 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 MAR 2012

Gentile utente, quando scrivete che siete già in terapia, è delicatissimo intervenire da parte di un altro esperto, da quello che scrive vedo molto sana consapevolezza, che magari è nata anche grazie a questi incontri di coppia. La vita è fatta tutta di separazioni, subite o cercate, la coppia e la terapia di coppia sono un percorso indispensabile, quale sia l'esito che prenderà la vostra coppia. Cordiali saluti e auguri.

Sportellopsiche Dott.ssa Stefania De Giovanni Psicologo a Napoli

25 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 MAR 2012

Salve, ritengo sia importante condividere i motivi dell'allontanamento e capire insieme se ci sono possibilità di recupero e sopratutto se c'è ancora motivazione a mettersi in gioco e a continuare a investire come coppia. Qualora siano presenti motivazioni da parte di entrambi potrebbe essere molto utile un percorso di coppia.

Dott. Domenico Navarra

Dott. Domenico Navarra Psicologo a Bari

84 Risposte

30 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 MAR 2012

Caro Roberto,
la terapia di coppia e' una strada utile..ma non sara' una bacchetta magica che potra' far cambiare idea a sua moglie. E' un momento doloroso per lei Roberto, che sicuramente vive questa decisione in maniera più passiva. Lei chiede se la separazione e' inevitabile..si chiede quanto sia inevitabile quanto sia necessario che lei ritrovi la serenità ed il benessere..anche in funzione della suo essere uomo e padre. Questo momento critico potra' essere fertile per la sua vita futura.
In bocca al lupo.
Dott.ssa Maria Lucia De Vito

De Vito Dott.ssa Maria Lucia- Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Tricase

39 Risposte

47 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 MAR 2012

Caro Roberto, sicuramente una terapia di coppia vi potrà essere d'aiuto, non tanto nel recuperare necessariamente il vostro rapporto, ma piuttosto nel capire se è veramente opportuno continuare la relazione valutando se i problemi sono superabili oppure no. Spesso si pensa che la terapia di coppia abbia l'obiettivo di riconciliare la coppia ma non è così, e solo proseguendo col percorso già iniziato troverà risposta alla sua domanda.
Dott.ssa Francesca Zoppi

Dott.ssa Francesca Zoppi Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Verona

112 Risposte

154 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 MAR 2012

Buongiorno, .....la separazione può essere a volte una scelta condivisa...o un punto di arrivo comune ....o......L'amore condiviso, il rispetto delle emozioni dei sentimenti della persona del suo carattere, ecc...sono comunque alla base di una relazione ......generalmente prima di procedere...... con qualsiasi tipo di scelta magari potrebbe essere utile una psicoterapia di coppia, (e magari nel suo caso partire anche da una psicoterapia individuale: questo soprattutto quando i problemi di coppia derivano da problemi individuali.) .Questa terapia permette ai partner di superare i momenti critici, trovando insieme una comune chiave di lettura per valutare ed affrontare in maniera diversa i problemi; occorre precisare però, che non mira a mantenere la coppia unita a tutti i costi......., quanto piuttosto a comprendere e far comprendere qual è la situazione migliore per quella coppia o per quella famiglia.
Cordialli saluti. G. Guadagnini

Studio Clinico Psicologo a Verona

21 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 MAR 2012

Sicuramente una terapia di coppia aiuterà a fare chiarezza sul vostro sato.
Saluti,
Dott.ssa Giuseppina Barra

Dott.ssa Giuseppina Barra Psicologo a Napoli

20 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27750

domande

Risposte 95700

Risposte