La scelta universitaria mi sta facendo male

Inviata da Giorgio · 28 giu 2020 Orientamento scolastico

Salve. Sono un ragazzo di diciannove anni e dallo scorso settembre ho già frequentato le lezioni di due università. Prima avevo frequentato il liceo classico ed ero molto bravo in tutte le materie. Non mi è mai stato chiaro cosa fare dopo. Per curiosità e senso di scoperta durante la scorsa estate ho fatto i test per ingegneria e sono entrato a chimica in un'università lontanissima da casa: io vivo in un paesino in montagna della Sicilia e l'università era quella di Padova. Il problema è che il semplice spirito di sperimentazione e la curiosità di conoscere posti e cose nuove non sono stati dei motivi capaci di farmi affrontare cambiamenti così radicali. Mi impegnavo moltissimo e riuscivo bene in Chimica e nelle altre materie ma presto ho sentito una forte mancanza di tutto, degli amici, della mia casa, della mia vita precedente e mi sentivo profondamente solo e fuori posto. Così, dato che ero molto bravo in latino e greco e avevo vinto diverse gare e dato che questa prospettiva era la mia seconda scelta, a gennaio feci le valigie e mi iscrissi a Lettere Classiche a Messina, vicino casa. In un primo momento mi sembrava che fosse tutto al suo posto. Mi misi in casa a studiare per recuperare il semestre perso sapendo che al rientro in università per il secondo semestre ci sarebbe stato tanto tempo per stare con i miei amici e recuperare la vita di prima. Arrivato il Covid mi sono accorto che non ho recuperato un bel niente. Mi sono sentito malissimo. Ogni lezione online più che suscitarmi curiosità e confermarmi che quella fosse la mia passione e la mia strada, mi faceva piangere il cuore, come se dentro di me fosse stata un'altra persona quella per cui aveva senso studiare quelle cose mentro io in realtà sprofondavo sempre di più nel rimpianto per aver deviato da una strada che poteva offrirmi molto e nell'angoscia di una vita indegna di essere vissuta. Terminata l'emergenza Covid non ho recuperato nemmeno gli amici perché per sedare la mia profonda tristezza e assecondare il mio senso del dovere mi chiudo nella stanza a studiare anche se non ho voglia di approfondire né curiosità o interesse a scoprire. È una sorta d'inerzia. Se mi capita di parlare o stare con i miei amici mi sento a disagio. Ho perso il senso della mia vita e sento che fare un'ulteriore scelta, rimettermi in gioco, sarebbe una mossa anche peggiore, mi farebbe ricascare nello stesso ciclone. Arrivato a questo punto mi sento debole e abbandonato. Sono qui per chiedervi aiuto.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 29 GIU 2020

Buongiorno Giorgio,
grazie per la storia che ha scritto.
Se posso fare un po' di filosofia, nella quale lei ha più dimestichezza di me, ne sono certa, direi che lei sta soffrendo di un disturbo spazio-temporale. Ha cambiato città - cultura, dialetto, modo di relazionarsi - e ha avuto nostalgia, quindi è tornato indietro nello spazio e nel tempo alla materia che aveva dato risultati in passato. E ha scoperto, con molto dolore e me ne dispiace, che il tempo scorre in una sola direzione.....
La sua giovane età poi le fa avere fretta in tutto.....
Ho avuto l'impressione che l'elemento 'tempo' sia fondamentale per lei. L'esperienza mi suggerisce che lo spazio-tempo che va cercando, nel suo farsi uomo, sia da ricercare all'interno, a costo di fermare un attimo le lancette e la corsa alle scelte. Qualche mese speso a riflettere sui suoi desideri pensando al futuro - esercizio difficilissimo!- saranno ben spesi. Se vuole, si faccia accompagnare da un terapeuta...sarà come avere con sé un Diogene che, con la lanterna in mano, le eviterà di perdersi!

Dott.ssa Giuliana Gibellini Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Carpi

266 Risposte

205 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 GIU 2020

Buongiorno Giorgio,
chiedi aiuto e hai ragione per farlo, ti senti debole e abbandonato. Descrivi un percorso di studi un pò disorientato, dopo il liceo classico, che apre a tutto ma a nullo di specifico. Inoltre dici che eri bravo in tutte le materie, dunque difficile scegliere. Ti è sicuramente mancato qualcuno che ti aiutasse ad orientarti. Hai fatto esperienza però, hai seguito il tuo desiderio di spostarti ed esplorare, forse non tenendo conto di ciò che ti sarebbe mancato, forse non ti sei dato il tempo di farti nuovi amici... Allora sei tornato a qualcosa di più vicino a casa e al corso di studi precedente. Il Covid ha complicato tutto.... Forse può essere una buona cosa fermarti e cercare di capire che cosa vuoi fare davvero. Con calma e magari con qualcuno che ti aiuti. Tutto è possibile Giorgio e niente è perduto. Puoi ancora tornare indietro, restare dove sei con convinzione o scegliere ancora altro. Un anno può anche essere impiegato per sperimentare, cercare di capire e trovare la propria strada. Non scoraggiarti, impara ad ascoltarti e scegli. Se ti pare utile cerca uno psicologo che possa sostenerti in questa fase della tua vita.
Ti auguro di cuore di ritrovare in te la forza che c'è.
Dott.ssa Franca Vocaturi

Franca Vocaturi Psicologo a Torino

179 Risposte

106 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento scolastico

Altre domande su Orientamento scolastico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24200

domande

Risposte 86950

Risposte