La Paura di Separarsi

Inviata da Io · 30 nov 2020

Buongiorno,

Premetto che sono già in cura da uno psicoterapeuta, con il quale sto lavorando intensamente al fine di raggiungere una soluzione al mio problema.

Ho 35 anni, sposato da 7, con 2 figli di 6 e 4 anni.
Amo i miei figli alla follia, non riesco ad immaginare una vita senza di loro così come non riesco ad immaginare la loro vita senza di me.

Ad oggi, dopo 2 percorsi di psicoterapia, ho capito che ho sposato mia moglie non per amore ma per il fatto di aver idealizzato una donna, come la donna perfetta con cui tirar su famiglia e mi ci sono fiondato a capofitto.
Guardandomi indietro non vedo menzogne, tutto ciò che ho fatto con lei l'ho fatto perché in quel momento sentivo di volerlo fare.
In sostanza non rimpiango nulla.

Ora però mi trovo in una situazione in cui è come se mi fossi risvegliato da un sonno profondo.
Risvegliandomi ho capito che il mio posto non è al suo fianco, non la amo, non provo più nessun sentimento se non l'affetto, naturale, nei confronti della madre dei miei splendidi bambini.

Sono arrivato alla conclusione che la separazione sia la scelta più giusta, per il bene di tutti:
Il mio in primis, in quanto senza di lei riuscirei a vivere finalmente una vita allegra, serena, gioiosa, anche nei confronti dei miei piccoli.
Il bene dei miei figli, i quali finalmente avrebbero un padre sincero e sorridente, non un padre depresso perché si ritrova in casa con una donna che non ama.
In ultimo, per il bene di mia moglie, in quanto mettendola davanti alla realtà, oggi, avrebbe la possibilità di rifarsi una vita in quanto è ancora giovane ed ha una vita davanti.

Insomma, nonostante mi sia tutto molto chiaro, ho una paura tremenda di fare questo passo.

Un po' per il senso di colpa nei suoi confronti, considerando l'amore che lei prova per me , nei confronti delle nostre famiglie che non si immaginano nemmeno questo senso di amarezza e di tristezza che mi attanaglia.. e un po' per la paura che questo passo possa scatenare in lei una reazione bellica che presuppone una sofferenza enorme per i nostri figli.

Avendo un po' fornito il quadro della situazione, chiedo il Vs. supporto, su come potermi muovere per poter superare questa paura ed eventualmente avere dei consigli su come rendere il meno traumatico possibile comunicare a mia moglie la mia volontà.

Grazie in anticipo a chi risponderà
Un caro Saluto

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 DIC 2020

Buongiorno, mi dispiace molto per la sua situazione ma credo che possa essere utile discutere di queste sue preoccupazioni con lo psicoterapeuta che sta la sta seguendo, di certo la conosce meglio di noi che siamo di qua dallo schermo.
Un caro saluto.
Dr.ssa Elisa Bertilorenzi

Dott.ssa Elisa Bertilorenzi Psicologo a Massa

95 Risposte

82 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18150

psicologi

domande 28350

domande

Risposte 97350

Risposte